Decorare la casa in stile César Manrique

· 6 luglio 2018
Uno stile unico che cerca di evidenziare il valore dell'ambiente attraverso la decorazione: questo è lo stile César Manrique. In questo articolo vi racconteremo tutto su questo artista e architetto e sul suo particolarissimo stile.

La decorazione d’interni in stile César Manrique è poco conosciuta: questo artista infatti è conosciuto soprattutto per il suo contributo all’arte e all’architettura.

Questo articolo descrive le peculiarità dello stile César Manrique nella decorazione degli interni e alcuni modi per applicarlo agli spazi della vostra casa.

César Manrique è conosciuto a livello internazionale non soltanto per le sue opere artistiche e la sua concezione dell’architettura, ma anche per aver reso famosa in tutto il mondo Lanzarote, l’isola delle Canarie in cui è nato.

Inoltre, viene ricordato anche per essersi schierato contro l’industria del turismo di massa, che non tiene conto del proprio impatto sull’ambiente naturale.

Proprio a Lanzarote la sua impronta è rimasta intatta grazie alle sue numerose opere, che si possono osservare sia nei centri turistici che ha progettato, completamente integrati nella natura, sia nelle strade.

Chi era César Manrique?

César Manrique fu un importante pittore, scultore e architetto nato a Lanzarote nel 1919.

Manrique studiò arte a Madrid e in seguito si trasferì a New York, dove entrò in contatto, fra l’altro, con il mondo della Pop Art, dell’espressionismo astratto americano e dell’arte cinetica.

A metà degli Anni Sessanta tornò a vivere nella propria isola natale. E fu proprio lì che iniziò a sviluppare una serie di progetti estremamente innovativi per l’epoca, poiché costituiti da interventi paesaggistici volti alla valorizzazione dell’ambiente naturale circostante.

Essenzialmente, l’intento di César Manrique era quello di integrare l’arte, l’architettura e il design nell’ambiente naturale che li circonda.

Questi interventi paesaggistici misero in risalto l’isola a livello internazionale grazie alla creazione di varie opere in quelli che oggi sono noti come centri d’arte, cultura e turismo di Lanzarote.

Per la ricerca costante di armonia tra arte e natura e la lotta per la difesa dei valori ambientali, nel 1978 gli venne conferito il Premio Mondiale per Ecologia e Turismo.

Nel 1973 l’artista creò creato la Fondazione César Manrique, con sede nella sua vecchia dimora, per diffondere i valori ambientali, artistici e culturali che aveva promosso per tanti anni nel corso della sua carriera.

Morì nel 1992 in un incidente stradale, lasciando la propria impronta sull’isola grazie ai diversi spazi da lui progettati e creati per evidenziare il grande valore artistico e paesaggistico dell’ambiente naturale.

Cesar Manrique

Cosa caratterizza il suo stile?

Lo stile César Manrique si caratterizza principalmente per la fusione di natura, architettura e arte.

L’artista creò un nuovo concetto che denominò arte-natura/natura-arte. La peculiarità di questo nuovo ideale estetico era riuscire a realizzare una composizione unica che fondesse insieme elementi naturali e creati dall’uomo.

Per sviluppare il proprio stile, Manrique si inspirò alla propria isola natale.

Cesar Manrique

Lo stile César Manrique nella decorazione degli interni

La logica applicata da César Manrique nella progettazione e decorazione degli interni era molto semplice: integrare gli elementi, i colori e la forza della natura nella stanza o nella casa.

Per trovare l’ispirazione, quando era a casa l’artista immaginava di trovarsi immerso nella natura anziché all’interno di una costruzione di cemento.

Pertanto, optava sempre per gli elementi naturali: piante locali come i cactus, colori che evocavano la natura vulcanica di Lanzarote, forme fluide e mai rigide.

Naturismo, fluidità ed ecologia.

Al giorno d’oggi il suo stile richiama lo stile nordico, in particolare per quanto riguarda i colori.

Colori

I colori predominanti nella decorazione d’interni in stile César Manrique sono:

  • Colori chiari, come bianco e beige.
  • Nero e rosso (vi ricordiamo che Lanzarote è un’isola vulcanica, in cui questi due colori sono predominanti).
  • Verde: anche se Lanzarote è un’isola in cui non si trova molta vegetazione, sono comunque presenti alcune piante e fiori, in particolare i cactus.
  • Azzurro, per non dimenticare l’importanza dell’acqua e del cielo.
stile Cesar Manrique

Forme

Nella decorazione d’interni in stile César Manrique le forme sono molto semplici e fluide. Non si tratta mai di forme dalle linee rette, a differenza delle sue opere d’arte, in cui è facile ritrovare figure geometriche.

Possiamo quindi trovare piscine che sembrano laghi blu, perché non hanno forma rettangolare né bordi con angoli retti.

D’altro canto, l’architettura delle Canarie, caratterizzata da grandi finestre e spazi assai ampi, è stata di grande ispirazione per lo stile decorativo di Manrique.

La sua casa, oggi sede della Fondazione che porta il suo nome, incarna perfettamente il suo stile.

Elementi caratteristici

Gli elementi più utilizzati da César Manrique nel design e nella decorazione d’interni sono quelli naturali. Ad esempio troviamo elementi realizzati in legno, juta o pietra vulcanica.

Le piante, in particolare i cactus, sono elementi fondamentali del suo stile decorativo.

Un altro elemento molto importante è la luce, la brillantezza. Per questo motivo, nelle stanze decorate da Manrique predomina il bianco.

Anche le trame peculiari di pareti e aree del giardino realizzate con ghiaia o sabbia sono un aspetto caratteristico del suo stile.

Conclusione

Non è difficile realizzare la decorazione d’interni in stile César Manrique. Ciò che risulta più difficile è ottenere un ambiente circostante così ricco e diversificato come quello con cui lavorava l’artista: l’isola di Lanzarote.

L’aspetto più importante del suo stile è il valore conferito agli elementi naturali e alle forme fluide per integrare ogni elemento in un unico contesto.