5 consigli per scegliere il colore delle pareti per la vostra casa

5 luglio 2018
Sentite il bisogno di cambiare qualcosa nella vostra casa? Seguite questi consigli sul colore delle pareti: la casa avrà un aspetto fresco e rinnovato.

A volte, il colore delle pareti ha bisogno di essere rinnovato. Questo dona un tocco di novità e freschezza alla vostra casa.

Spesso è possibile soddisfare il desiderio di qualcosa di nuovo semplicemente cambiando alcune cose. Per esempio, la distribuzione degli ambienti o i colori degli accessori come i cuscini, le coperte e le tende. Un nuovo colore delle pareti invece produce un totale rinnovamento estetico

In questo articolo vi offriamo 5 consigli di base e molto semplici per aiutarvi a scegliere il colore migliore per le vostre pareti di casa.

1. Non seguite le mode

Forse questo consiglio può sembrare strano, ma ora vi spieghiamo la ragione. Come sapete, viviamo in un mondo che avanza a una velocità vertiginosa. Oggi va di moda una cosa, domani un’altra... ci sentiamo quasi investiti dalle nuove tendenze.

Per quanto riguarda i colori, ogni anno vengono lanciati sul mercato le tonalità che fanno tendenza. Quindi, scegliete i colori che vi piacciono e che si combinano meglio con l’arredamento della stanza che volete dipingere.

Se scegliete la tonalità in base alla moda finirete per dover cambiare continuamente il colore delle pareti.

2. Quale stanza dovete dipingere?

Si tratta di un aspetto abbastanza importante al momento effettuare una scelta. Prima di recarvi in un negozio e scegliere il colore, pensate a queste cose:

  • Dimensione della stanza: i colori chiari sono più adatti alle stanze piccole perché danno una sensazione di ampiezza. Al contrario, i colori scuri riducono visualmente lo spazio.
  • Luminosità: se la vostra stanza ha molta luce naturale, la cosa migliore è cercare di potenziarla. In questo caso potete scegliere colori chiari ma, grazie al contrasto che si crea con la una luce intensa, anche i colori scuri vanno molto bene. Se la vostra stanza ha poca luce, scegliete colori chiari che diano vitalità all’ambiente.
  • Regolare o irregolare: se siete già convinti di dipingere le pareti di un solo colore avete già risolto questo problema. Al contrario, se state pensando di dipingere le pareti con colori diversi, dovrete decidere quali stanze sono più adatte ad avere colori irregolari.
  • Uso della stanza. Anche l’uso influisce al momento di scegliere il colore delle pareti. Una camera per i bambini non è la stessa cosa di una per i genitori, e nemmeno un ufficio rispetto a un salotto.
colore delle pareti

2. Considerate l’insieme, non le singole parti

La pittura delle vostre pareti può cambiare in maniera drastica l’aspetto visivo della stanza. Quando cambiate il colore, è importante mantenere l’armonia dell’ambiente. Le tonalità, lo stile e i mobili devono essere perfettamente complementari

Come prima cosa, per creare un ambiente armonioso decidete se volete che ci siano contrasti fra i vari elementi, oppure se preferite utilizzare la stessa tonalità per tutti.

3. Cosa volete trasmettere?

Forse già sapete che ogni colore trasmette differenti sensazioni. Questo particolarità viene studiata dalla psicologia del colore.

È importante considerare questo aspetto se desiderate scegliere il colore in maniera accurata. Ricordate che la scelta del colore delle pareti è uno degli aspetti essenziali per donare pace, tranquillità, creatività, energia e intensità alla vostra stanza. Un consiglio: prima di scegliere, decidete il tipo di sensazione che volete trasmettere con un determinato colore.

colore delle pareti

4. Tipo di pittura

Esistono molti tipi di pittura, quindi la cosa migliore è farsi consigliare da un professionista. In questo articolo vi proponiamo i metodi e tipi di pittura più comuni perché possiate farvi un’idea precisa prima di recarvi al negozio di colori.

  • Pittura all’acqua: una delle più usate per gli interni grazie alla facilità di applicazione e di asciugatura. Inoltre, non ha un odore molto intenso. Troverete questo tipo di pitture in una vastissima gamma di colori.
  • Pintura sintetica: si tratta di un tipo di pittura molto più resistente della precedente, ma ha bisogno di più tempo per seccare. La cosa positiva è che si può pulire facilmente, anche se dovrete usare un diluente. L’odore è più intenso, ma con una mascherina e una buona ventilazione il problema è risolto.
  • Pittura per una mano unica: si tratta della versione più cara della precedente. Come dice il nome, consente di coprire tutta la superficie con una sola mano di pittura. È adatta per pareti senza imperfezioni.
  • Pittura ecologica: ideale se desiderate salvaguardare l’ambiente e ridurre l’inquinamento. Questa pittura viene realizzata con elementi naturali e/o minerali e non contiene derivati del petrolio.
  • Pittura antimuffa: è un tipo di pittura speciale con caratteristiche che la rendono molto igienica. Le pitture antimuffa sono in grado di evitare l’apparizione di muffa, umidità e batteri. Si tratta di una buona opzione per le stanze in cui l’igiene è essenziale, come la cucina o il bagno.

5. Scegliete le finiture per il colore delle pareti

In base al tipo, la pittura può avere diverse finiture. Pertanto, se volete rendere la vostra parete spettacolare, è importante scegliere la finitura adeguata.

  • Opaca: la finitura opaca è molto bella e va sempre più di moda. Ma fate attenzione perché riflette poco la luce. Per questo motivo  è meglio utilizzarla per una stanza poco illuminata.
  • Satinata: il vantaggio principale di questa finitura è la facilità della pulizia.
  • Lucida: vi consigliamo questa finitura per tinteggiare le pareti che non hanno nessuna imperfezione, o quasi nessuna. Infatti, la finitura lucida mette in evidenza i difetti.
colore delle pareti

Conclusioni

Per terminare, vi incoraggiamo a rinnovare l’ambiente della vostra casa, almeno ogni tanto. Prendetevela con calma: si tratta di un processo che richiede pazienza per portare a risultati ottimi.

Se siete persone creative e desiderate esprimerlo nelle vostre pareti, potete sperimentare con altre tecniche di pittura, come la pittura a straccio, l’effetto spugnato o il lavaggio di colore. Potete poi anche aggiungere degli elementi decorativi, che renderanno ogni stanza ancora più speciale.

Guarda anche