Come organizzare la libreria

· 9 Gennaio 2019
Organizzare la libreria può non solo rendere la vostra casa più ordinata, ma anche dare un tocco in più alla decorazione del vostro salotto.

Se siete amanti della lettura sicuramente disponete di un apposito spazio in cui riporre i vostri libri preferiti. Ciò talvolta può costituire un problema, perché organizzare la libreria può essere difficile e senza una buona organizzazione dei libri la casa rischia di sprofondare nel caos.

I possibili modi in cui riporre i libri sono virtualmente infiniti; tuttavia, dal punto di vista estetico, gli scaffali possono apparire disordinati e sgradevoli alla vista. Ciò accade perché vengono riempiti di libri e ninnoli senza seguire uno schema visivo.

Questo articolo offre alcuni consigli semplici e utili per organizzare la libreria: gli scaffali assumeranno un aspetto completamente nuovo e faranno un figurone. Anche la lettura ne trarrà giovamento!

Il primo passaggio: svuotare la libreria

La prima cosa da fare è svuotare completamente la libreria o il mobile in cui sono riposti i libri per iniziare a metterli in ordine. Un’idea utile è suddividere i libri in gruppi seguendo il criterio che vi risulta più congeniale: per dimensione, autore, argomento, etc.

Sarà anche una buona occasione per buttare via oggetti o decorazioni che non vi piacciono più e dare via i libri che non desiderate tenere. Ciò renderà più facile il riordino.

Tipi di librerie

Librerie basse

Questo tipo di libreria ha lo scopo di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. Potete combinare la disposizione dei libri posizionandoli in verticale o in orizzontale in modo da creare effetti visivi diversi.

La notevole capienza di questo mobili consente di inserirvi un gran numero di libri e di tenere organizzata la propria collezione.

Visivamente l’ambiente non risulta appesantito perché, per via dell’altezza ridotta, i libri si trovano in basso e non sovraccaricano le pareti. Per mantenere questo effetto può essere una buona idea sfruttare il ripiano superiore per posizionarvi ninnoli, decorazioni, fotografie o una lampada, in modo da non sovraccaricare il mobile. In questo modo otterrete un effetto di grande armonia.

libreria per la camera da letto

Libreria su misura

Questi mobili risolvono numerosi problemi perché, essendo realizzati su misura, consentono di organizzare la libreria in grande libertà, secondo le vostre esigenze. Rivolgetevi a un professionista per realizzare il lavoro e prendete accuratamente le misure, in modo da non avere brutte sorprese al momenti di posizionare il mobile al suo posto.

In questo modo riporre i libri risulta molto semplice: poiché avrete determinato adeguatamente l’altezza degli scaffali, sarà facile suddividere e riporre libri di dimensioni diverse.

Un altro vantaggio di questo tipo di libreria è che risulta molto bella dal punto di vista estetico e dona eleganza alla stanza in cui viene posizionata. Inoltre, si può adattare a qualsiasi stile, dal più moderno al più classico, poiché potrete farla realizzare con i materiali che preferite.

Diversi modi di organizzare la libreria

Per dimensioni

Si tratta del metodo più classico per organizzare la libreria. Secondo questo principio, i libri di dimensioni maggiori vanno posizionati per primi, seguiti da quelli più piccoli. Il problema è che, per trovare uno specifico libro, dovrete ricordarne con esattezza le dimensioni.

Questa collocazione risulta gradevole dal punto di vista estetico e costituisce un modo molto semplice per tenere in ordine i libri. Tuttavia, per essere armoniosa, non deve contemplare eccezioni e sarà necessario valutare le dimensioni di ogni libro, alternandole nei diversi ripiani e scomparti.

Per non sovraccaricare la stanza si consiglia vivamente di posizionare qualche elemento decorativo, piantine o fotografie sugli scaffali.

Per colori

Un altro metodo per organizzare la libreria, attualmente di gran moda, è ordinare i libri per colore. Per farlo è necessario suddividere i volumi in base al colore del dorso. Una volta effettuata tale divisione, potrete ulteriormente classificarli in base alla tonalità.

Poi dovrete decidere l’ordine dei colori. Una buona opzione è utilizzare una scala cromatica che parta dai colori più forti per arrivare alle tonalità più tenui. Inoltre, potete decidere di sfruttare la posizioni di qualche libro per dare un tocco speciale allo scaffale.

Per argomenti

Se prediligete un sistema di organizzazione più dettagliato e professionale, potete scegliere di ordinare i libri per argomento. In questo modo la vostra biblioteca personale assomiglierà a quelle dei migliori negozi di libri.

L’aspetto più vantaggioso di questo tipo di organizzazione è che facilita notevolmente la ricerca di uno specifico libro: dal momento che i volumi non vengono posizionati in base a un criterio estetico, trovarli non sarà difficile.

Lo svantaggio di questo tipo di posizionamento è l’estetica, poiché si rischia di dover riporre nello stesso scaffale volumi delle dimensioni più disparate.

In ordine alfabetico

Un altro criterio esauriente per ordinare i libri è riporli in ordine alfabetico. In questo modo, i volumi possono essere ordinate per titolo o nome dell’autore.

Anche in questo caso risulta molto semplice trovare il volume che si cerca. Un consiglio utile per mantenere un perfetto ordine è acquistare separatori con linguette per facilitare ulteriormente la ricerca.

Evitare di sovraccaricare la libreria

Come abbiamo già evidenziato, è fondamentale che la libreria non sia stracolma di libri e altri oggetti, per evitare la sensazione di caos e appesantimento.

Per questo motivo si dovrebbero posizionare i libri in modo da sfruttare al massimo lo spazio a disposizione, ma cercando di lasciare degli spazi vuoti per evitare il sovraccarico del mobile. Pertanto, cercate di lasciar vuoto almeno il 10% della libreria, in modo che non sembri troppo piena.

Per ottenere una libreria dall’aspetto armonioso e gradevole il principio da seguire è “poco è meglio di troppo”.

libreria armoniosa

Utilizzo di accessori

Ceste o scatole di vimini

Il vimini è un materiale di gran moda; utilizzarlo nella libreria contribuisce a conferirle un tocco di leggerezza e rusticità.

Inoltre, l’utilizzo di questo tipo di accessori consente di guadagnare spazio in cui riporre oggetti e crea un intermezzo gradevole che limita la sensazione di appesantimento degli scaffali.

Fiori e candele

Candele e soprammobili di cristallo abbelliscono la stanza e la rendono più elegante, in particolare sugli scaffali insieme ai libri, poiché si tratta di un connubio estremamente ben riuscito, che dona un tocco di eleganza e raffinatezza.

Anche i fiori contribuiscono a dare un tocco di freschezza alle librerie molto piene. Spesso vengono usati per rendere gli ambienti più freschi e colorati.

Allora, non vi è venuta voglia di dare un nuovo aspetto alla vostra libreria?