La serra, il luogo ideale per le vostre piante

5 Settembre 2019
Vi piacerebbe coltivare delle bellissime piante tutto l'anno senza preoccuparvi delle condizioni climatiche? La soluzione che vi proponiamo è quella di installare una serra.

La serra è il luogo ideale per coltivare le vostre piante, in quanto, come una in bolla, le protegge con estrema efficacia.

Il calore e l’umidità costante sono le caratteristiche principali di questi spazi vetrati. La serra ci permette di coltivare piante fuori stagione ed è utile per la propagazione delle diverse specie.

Consigli utili per far sì che la serra sia luogo ideale per le vostre piante

Oltre a fornire le condizioni climatiche ottimali per lo sviluppo delle piante, la serra offre svariati altri usi. Li esamineremo qui di seguito.

Rendere possibile l’impossibile

Serra in giardino

In inverno, questa struttura consente di mantenere vive le piante meno resistenti al freddo e al gelo. Oltre a quelle che non sopportano il clima secco degli ambienti riscaldati. In estate, sono utili a rivitalizzare le piante che non sopportano il sole diretto e quelle che richiedono un tasso di umidità stabile.

Tra l’ospedale e il vivaio

Germogli in una serra

Grazie alle sue condizioni ambientali, la serra è indicata per il risanamento delle piante deboli. Analogamente, al suo interno talee e plantule crescono più vigorose. In questo ambiente è possibile accelerarne la fioritura ed è adatto alla germinazione dei semenzai.

Un ambiente stabile

Temperatura e umidità

L’interno della serra dovrebbe sempre essere mantenuto caldo. Considerato che in inverno tende a perde calore, l’ideale è riscaldarlo. Tuttavia, è importante tenere conto che le temperature elevate compromettono l’umidità ambientale.

Per un ambiente ottimale, la temperatura della serra non dovrebbe mai scendere al di sotto dei 15 ° C e l’umidità non dovrebbe superare il 70%.

Come mantenere stabile il clima interno della serra

Rose in serra

Se l’umidità ambientale è troppo bassa, si consiglia di innaffiare il terreno e disporvi sopra delle vaschette piene d’acqua. Anche una buona ventilazione è la chiave per abbassare la temperatura ed evitare il ristagno dell’aria. Per tale ragione, le prese d’aria dovrebbero rimanere chiuse solo nei periodi in cui il tempo è molto instabile.

Tipi di serra

In generale, possiamo trovare serre addossate alla parete di una costruzione o indipendenti, ovvero con strutture portanti non appoggiate ad altre. I materiali della struttura e i pannelli trasparenti possono essere costituiti da materiali diversi.

Struttura in legno

Struttura in legno

I legni più adatti sono quelli di cedro, teak e sequoia. Ha un bell’aspetto e si adatta a tutti i tipi di giardino. È resistente al tempo e alle diverse condizioni climatiche se si seguono le raccomandazioni per la conservazione del tipo di legno scelto

Struttura in alluminio

Struttura in alluminio

In genere è la struttura più diffusa. L’alluminio è un materiale leggero e di facile manutenzione; resistente alle intemperie. Inoltre, non arrugginisce né marcisce. Tuttavia, risente dei bruschi sbalzi di temperatura, quindi fate attenzione.

Struttura in plastica

Struttura in plastica

Si tratta di una struttura prefabbricata, leggera e di facile manutenzione, ma ha lo svantaggio di non essere troppo resistente.

Serra con pannelli in vetro

Serra di vetro

Le pareti di vetro consentono il massimo passaggio della luce solare e trattengono il calore. Sono belli esteticamente, ma molto pesanti; e quindi richiedono strutture sufficientemente solide per sostenerne il peso.

Pannelli di plastica

Pannelli in policarbonato.

I più utilizzati sono quelli in PVC o policarbonato; sono meno luminosi del vetro ma hanno una durata fino ai 10 anni. Inoltre, esistono anche quelli di polietilene, che però non offrono una buona luminosità e durano circa 2 anni.

Manutenzione ordinaria

Manutenzione di una serra

La durata di una serra dipende indubbiamente dai materiali di costruzione, ma anche dalla manutenzione, che è molto importante. Per prolungare al meglio la durata di questa struttura, è importante prendere in considerazione alcune raccomandazioni di base:

  • È fondamentale mantenere puliti i pannelli. Al di là del tipo di materiale, si possono lavare con la canna dell’acqua e utilizzare una spazzola a manico lungo per rimuovere lo sporco. Se è troppo incrostato, è consigliabile utilizzare un prodotto speciale.
  • I vetri rotti vanno sostituiti prontamente.
  • I pluviali del tetto vanno mantenuti in buone condizioni. Dovete anche assicurarvi che non siano intasati da accumuli di foglie o pietre.
  • Se le strutture sono in legno è importante verificarne le buone condizioni. Quando marciscono, vanno sostituite tempestivamente.

Altri aspetti da considerare per sfruttare al meglio la serra

Consigli per la manutenzione di una serra

È molto importante che la serra sia sempre pulita, in quanto lo sporco è veicolo di infezioni. L’igiene dovrebbe essere accurata sia nella sua struttura interna che esterna, così come la pulizia delle piante.

Affinché ogni pianta si mantenga in perfette condizioni, è necessario rimuovere regolarmente le foglie morte ed eventuali residui, così da prevenire la diffusione di parassiti e malattie. Si consiglia di effettuare una pulizia accurata una volta al mese.

Oltre ad essere di facile accesso, la serra dovrà anche prevedere delle prese d’acqua e di energia elettrica. Inoltre, per un migliore equipaggiamento, si consiglia di installare un termometro per rilevare le temperature massime e minime e un igrometro per tenere sotto controllo l’umidità. Allora, vi piacerebbe avere una serra nel vostro giardino?