Arredare il giardino con stile: 3 consigli da seguire

· 15 settembre 2018
Qualsiasi stagione è buona per stare all'aria aperta. In questo articolo vi presentiamo 3 stili diversi per arredare il giardino. Scopriamoli insieme!

Qualsiasi stagione è buona per stare all’aria aperta e, quindi, per arredare il giardino. Anche se è vero che, quando arriva il bel tempo, abbiamo più voglia di stare fuori; tuttavia, a seconda dell’uso che se ne vuole fare, il giardino può essere sfruttato anche in altri momenti dell’anno.

In quest’articolo vi diamo 3 consigli per arredare il giardino.Il giardino si considera uno spazio rilassante, in cui riposare e disconnettersi dalla realtà. Si può godere di questo spazio in modo utile e semplice e decorarlo deve essere un’attività rilassante e divertente.

È anche uno spazio in cui possiamo entrare in contatto con la natura e sfruttare quest’opportunità per armonizzarla con l’arredamento.

Arredare il giardino in stile rustico

Nel giardino si intervallano diversi elementi. Una parte può essere pavimentata in pietra, mentre un’altra zona può essere riservata all’erba e le piante.

L’uso del legno come materiale principale si abbina bene alle piante e ai mobili dai toni neutri. La disposizione del tavolo e delle sedie è un elemento fondamentale; non dobbiamo dimenticare che il giardino è il luogo perfetto per le feste e i pranzi in famiglia o con amici.

La pergola è un elemento che viene spesso aggiunto per dare più ombra o proteggere il mobilio. Il legno di teck è un materiale molto interessante per questo tipo di strutture. Oggigiorno è molto diffuso l’uso di queste strutture nei giardini privati.

Per rinfrescare l’ambiente d’estate, esistono nebulizzatori d’acqua che si possono collocare sulla struttura della pergola. Questi apparati sono molto utili in casa, perché permettono di risparmiare energia elettrica ed acqua, rinfrescando l’aria.

Allo stesso tempo, esiste la possibilità di decorare il giardino con pietre, ghiaia o ciottoli. In questo modo si cerca di ottenere un aspetto naturale, mescolando materiali, e trasformando il giardino in uno spazio eterogeneo e piacevole.

Ovviamente, se volete arredare il giardino per ottenere un ambiente rilassato ed accogliente, potete aggiungere amache o lettini, gli accessori perfetti per completare lo stile rustico.

Pergola di legno da giardino

Giardino con piscina

L’acqua si converte in un elemento indispensabile se vogliamo dare uno stile fresco al giardino. Le piscine sono la soluzione più diffusa per sopravvivere all’estate e al caldo afoso.

Qual è la posizione perfetta per la piscina? Fondamentalmente in un punto piacevole del giardino, in una zona poco ventilata, se possibile orientata verso sud e con zone d’ombra vicine.

È molto utile piantare alberi e piante alte vicino alla piscina; in questo modo, si combinano l’acqua e la vegetazione, ottenendo un ambiente naturale, rilassato ed esteticamente ben concepito.

Che il giardino sia grande o di dimensioni più ridotte, è importante non esagerare con la dimensione della piscina. Togliere il protagonismo al giardino rompe l’armonia generale della casa. Si deve cercare l’equilibrio.

Una piscina per rinfrescarsi, nuotare e un prato dove prendere il sole sono l’obiettivo principale, ma anche l’uso di pedane e lettini può essere esteticamente piacevole e moderno. Vi consigliamo di optare per materiali come la pietra, il legno o il cemento.

Non dimenticate che esistono nuove tendenze più originali per combinare giardino e piscina. È il caso, ad esempio, dello stile cottage. Anche se può sembrarvi troppo carico di vegetazione, se ben combinato, può convertirsi in un vero e proprio angolo di natura davanti alla porta di casa.

Piscina in giardino

Arredare il giardino in stile minimalista

L’opposto allo stile rustico è il minimalismo. Questo stile si usa soprattutto per gli spazi ridotti. Si cerca la purezza, la semplicità, le linee definite e si fa particolare attenzione alla scelta di ogni elemento aggiuntivo.

La combinazione di forme e colori deve essere ordinata. Ovvero, per dare un aspetto minimalista è importante arredare il giardino con colori neutri (bianco, nero, grigio…), forme semplici ed evitare ogni tensione scegliendo elementi che armonizzino fra di loro.

L’arredamento non deve essere sovradimensionato. Mobilio semplice, senza colori forti, usando angoli retti e creando linee orizzontali, che a loro volta genereranno un senso di profondità dello spazio.

Per quanto riguarda l’illuminazione, deve essere collocata in punti nascosti, dietro altri elementi d’arredo, le lampade devono emettere una luce tenue senza essere protagoniste. In altre parole, devono fungere da luce d’ambiente senza proiettare una luce diretta.

Arredare il giardino in stile minimalista

Il minimalismo non è una questione di perfezione, ma uno stile che sfrutta lo spazio, attraverso la semplicità e la proporzione, mantenendo gli elementi alla loro scala e trasmettendo una sensazione di controllo del giardino. Questo stile trasmette una sensibilità verso lo spazio.

In questo caso, l’arredamento può prevedere sedie, lettini, poltrone e tavolini bassi; non è interessante progettare un giardino di design se poi non gli si vuole dare un uso “zen”.

È importante avere le idee chiare quando si progetta un giardino: lo stile deve sempre essere adeguato all’uso che si vuole dare allo spazio. Non serve a nulla combinare stili diversi o né usare il giardino per qualsiasi tipo di attività. Lo stile deve permettere di godere del proprio giardino.