Restaurare mobili in legno: 4 errori frequenti

24 Novembre 2018
Imparate come restaurare mobili in legno senza commettere errori.

Se avete in programma di restaurare mobili in legno per dare loro una seconda opportunità, ci sono errori che dovete evitare ad ogni costo. Leggete il seguente articolo per scoprire quali sono.

È molto probabile che talvolta abbiate tenuto in casa un mobile che, col passare del tempo, abbia richiesto un totale cambiamento. Questo può derivare da una cattiva manutenzione, dal cambio di tendenza… Ma ogni mobile si può restaurare.

In tal modo, riusciremo a dare una maggiore vita utile ai nostri mobili. Se avete dei mobili con un brutto aspetto o semplicemente volete cambiare il loro stile, dovete restaurarli, che sia in tutto o in parte.

E come vi spiegheremo nel seguente articolo, è una cosa che potete fare voi stessi in casa, senza spendere troppo denaro. Dovete solo seguire correttamente i passi stabiliti per evitare errori.

Se cercate un risultato soddisfacente, dovete evitare a tutti i costi gli errori che vi presentiamo nei seguenti punti.

Restaurare mobili in legno

1. Non levigarli a sufficienza

Questo è il primo passo che dobbiamo realizzare quando andiamo a restaurare mobili in legno. La levigatura influisce moltissimo sul risultato finale del nostro mobile. Che sia un armadio, un comò o un tavolo.

Levigandolo, è importante lisciare tutta la sua superficie, impedendo che ci siano imperfezioni o schegge. Dobbiamo poter passarci la mano sopra senza sentire alcun ostacolo.

E non solo. Se non lo facciamo in modo corretto, poi ci risulterà più difficile applicare la vernice o la pittura.

Inoltre, è anche importante il tipo di lima che si sceglie. Alcune sono manuali e altre meccaniche. Ricordate che si trovano con distinti tipi di grana. E che bisogna lavorare seguendo sempre la direzione delle venature del legno.

Non dobbiamo neanche dimenticare che tra una mano e l’altra di pittura o vernice, dobbiamo levigare delicatamente. Per questo, abbiamo bisogno di una lima con grana più fine.

2. Pulire il mobile in legno in modo scorretto

Quindi, prima di procedere a verniciare o dipingere, bisogna pulire tutta la superficie. Altrimenti, potremmo notare alcune imperfezioni quando andiamo ad applicare la vernice o pittura (o entrambe).

In primo luogo, bisogna togliere tutta la polvere. Per farlo, trovate diversi prodotti. Alcuni potete farli voi stessi, in casa.

Una volta tolta tutta la polvere, passate un panno un po’ inumidito su tutta la superficie. Quando finite, aspettate che il mobile sia totalmente asciutto. Allora, potrete iniziare a verniciare e dipingere.

Quando avrete restaurato il vostro mobile, dovete pulirlo regolarmente, per mantenerlo in buono stato. Per questo, pulendo la vostra casa, non dimenticate di dargli una passata.

3. Non aspettare abbastanza che la vernice e/o la pittura si asciughi

Dopo di che, dovete verniciare e dipingere il mobile. Se volete un risultato naturale, basterà solo verniciarlo. Le vernici hanno la funzione di proteggere il legno da qualsiasi danno. Possono essere satinate, opache o lucide.

Se, invece, volete cambiare di più l’aspetto del mobile, vi consigliamo di dipingerlo e poi applicare la vernice protettiva. Comunque sia, dovete rispettare i tempi di asciugatura. Altrimenti, poi, ci saranno pezzetti o imperfezioni che precluderanno l’estetica finale.

Un modo originale di dipingere è seguire  i modelli dello stile a metà pittura, applicabile anche alle pareti. E, se vi piace lo stile vintage, retro, Shabby Chicecc., potete dipingere il mobile in modo che appaia invecchiato o consumato.

4. Scegliere la posizione sbagliata per restaurare mobili in legno

In ultimo, seguendo un po’ la linea di quanto esposto nei punti precedenti, vorremmo soffermarci sullo spazio da scegliere per restaurare il vostro mobile.

Ovviamente, le vernici e pitture hanno un odore abbastanza potente. Per questo, se potete, dovete fare tutto il lavoro in uno spazio ben ventilato. Con le porte aperte o in una stanza con finestre.

Se lo fate all’esterno, è molto importante che la zona del vostro giardino o terrazzo che scegliete, non sia esposta al sole diretto. Questo influirebbe, ovviamente, sui tempi di asciugatura, peggiorando il risultato. Pertanto, vi raccomandiamo di non avere il sole da quella parte e che lo spazio sia molto ventilato.

In ultimo, vogliamo ricordarvi che in funzione del denaro che spendete, i materiali per restaurare mobili in legno avranno una qualità o un’altra. Cosa che si andrà a riflettere nel risultato finale.