Cosa deve avere un ingresso ben equipaggiato?

3 agosto 2018
Andiamo a scoprire tutto sugli elementi di base per rendere il vostro ingresso ben equipaggiato e semplicemente perfetto.

Nel seguente articolo vogliamo darvi alcuni consigli ed idee per ottenere un ingresso ben equipaggiato.

Non dobbiamo sminuire l’importanza di questo spazio. in quanto un ingresso ben equipaggiato influirà sulla percezione che si ha del resto della casa.

Per questo l’entrata o l’ingresso sono il nostro biglietto da visita per gli ospiti. Questa è infatti la prima cosa che vedono quando entrano in casa.

Ovviamente dobbiamo tenere in considerazione lo spazio disponibile. In funzione di ciò potremo posizionare e combinare mobili ed oggetti in un modo o in un altro.

Indipendentemente dallo spazio esistente, possiamo parlare di una serie di linee guida comuni. Ad esempio, massimizzare la luce naturale o non sovraccaricare l’ambiente.

C’è anche una serie di mobili e complementi di base per la decorazione degli ingressi. Se abbiamo lo spazio sufficiente possiamo metterli tutti, altrimenti ci adatteremo a quello che abbiamo.

Questi mobili e complementi sono quelli che vi introduciamo nei seguenti paragrafi:

1. Console

Si potrebbe dire che le console sono un elemento imprescindibile in un ingresso ben equipaggiato. Su di esse lasciamo tutto ciò che vogliamo avere a portata di mano quando usciamo: chiavi, documenti, portafogli…

Ingresso ben equipaggiato di consoli

Possiamo trovarne di vari tipi:

  1. Tipo credenza: è ideale per spazi ampi, in quanto sono mobili di dimensioni importanti. Come conseguenza avrete più spazio per le cose, quindi potrete anche lasciarci scarpe, caschi, zaini…
  2. Tipo scaffale: una tavola di legno sottile e stretta su due supporti, uno a ciascuna estremità. Dobbiamo stare attenti e non mettere molto peso sullo scaffale, in quanto potrebbe deformarsi.

Le console devono essere prima di tutto funzionali, ma non dovete dimenticarvi che sono anche decorative. Un’ultima idea: sopra ci può stare bene uno specchio

2. Panca

Disgraziatamente non possiamo contare su di lei in ingressi di pochi metri quadri. Ma se è possibile non potete non averne una.

Perché più comoda, potete mettere sulla seduta uno o più plaid, che sono molto di moda oggigiorno, o alcuni cuscini.

Inoltre non sono solo un posto dove sedersi e togliersi le scarpe o lasciare lo zaino. Possono anche essere uno spazio aggiuntivo dove lasciare le cose.

Ingresso di tipo rustico

Questo risultato si ottiene con panchine con uno o due ripiani o cassetti sotto l’area di seduta. Possono anche avere piccole porte in modo che il contenuto dell’interno non sia visibile.

Un tappeto può essere un’opzione valida di fronte all’area in cui si trova la panchina.

3. Appendiabiti

Sono elementi indispensabili nella quotidianità. In funzione delle dimensioni del nostro ingresso possiamo scegliere tra il classico appendiabiti a stelo o quelli che hanno un piccolo supporto per attaccarli alla parete.

Appendiabiti in ingresso chiaro

E se ci fosse molto spazio libero, potete optare per un appendiabiti con telaio. Sono quelli che sono formati da una sbarra allungata e nella parte inferiore possono avere ruote o meno.

Assomigliano a quelli che appaiono nei film, quando appaiono i camerini dei teatri o gli studi cinematografici. Inoltre sono una cosa che potete fare da soli in casa per avere un ingresso ben equipaggiato.

4. Specchio

Ancora una volta vogliamo parlarvi dei vantaggi che ha avere degli specchi in casa. In primo luogo perché fanno in modo che lo spazio sembri più ampio. Quindi è un effetto visivo utilissimo.

Servono anche ad aumentare la sensazione di luminosità di una stanza.

Ingresso decorato semplicemente

Se vi piace la tendenza DIY (o più semplicemente fai da te) potete farvi da soli la cornice dello specchio. È una soluzione molto creativa e originale. Dovete solo tenere in considerazione lo stile dell’ingresso e del resto della casa, in modo che siano in accordo.

5. Portaombrelli per un ingresso ben equipaggiato

Anche se molte volte passano inosservati, i portaombrelli sono sempre molto utilizzati. Senza dubbi sono molto comodi e a malapena occupano spazio.

È importante tenere in considerazione le loro dimensioni, soprattutto la loro altezza. Inoltre potete farli da soli, riutilizzando per esempio vasi di terracotta, dando loro un nuovo e pratico uso.

Ce ne sono diversi modelli, quindi non vi risulterà difficile trovarne uno in accordo con lo stile decorativo del resto della stanza.

Conclusione

Speriamo che queste idee vi siano d’aiuto al momento di ottenere un ingresso ben equipaggiato. Gli ingressi a volte sono spazi stretti e mal illuminati, però ciò non significa che non potete creare zone pratiche e belle da vedersi.

Per ultimo vogliamo darvi un consiglio: meno è più. Per questo è importante non sovraccaricare questo spazio. Il minimalismo non è solo uno stile decorativo, ma possiamo anche parlare di uno stile di vita minimalista. Mettetelo in pratica e troverete un miglioramento in tutti gli ambiti.

Guarda anche