Tutto sulla raccolta differenziata dei rifiuti

28 Maggio 2019
La raccolta differenziata e lo smaltimento dei rifiuti spesso è un problema, ma con questi suggerimenti vi indicheremo come farlo in modo facile e pulito ogni giorno.

La raccolta differenziata dei rifiuti in casa può diventare un problema. È incredibile quanta spazzatura generiamo ogni giorno e le conseguenze che questo ha per il pianeta. Il minimo che possiamo fare è sapere tutto sulla raccolta differenziata dei rifiuti. 

I suggerimenti che vi indicheremo in questo articolo non solo renderanno la vostra casa più pulita e ordinata, ma avranno anche cura dell’ambiente. Come avrete modo di verificare, si tratta di proposte molto semplici ed economiche. Vi diremo tutto sulla raccolta differenziata dei rifiuti.

Tutto sulla raccolta differenziata dei rifiuti

Bidoni per il riciclaggio

La raccolta differenziata è fondamentale per prendersi cura del pianeta e non esige molti sforzi. Inoltre, i contenitori per la raccolta differenziata sono ormai in quasi tutte le città, e molti di noi li hanno a portata di mano vicino casa.

Bisogna solo preparare bidoni diversi per conservare la spazzatura in base al materiale con cui è realizzata. Sicuramente lo sapete già, ma vogliamo comunque ricordare brevemente i diversi tipi di contenitori, ordinati in base al colore: ad ogni colore corrisponde uno o più materiali da riciclare insieme.

  • Verde. In questo contenitore vengono gettati bottiglie, contenitori e barattoli di vetro.
  • Giallo. Qui vanno buttati i contenitori e le bottiglie di plastica, le lattine e i contenitori di metallo, come spray o deodoranti, ma anche i bricks di latte o di altre bevande.
  • Blu. Nel bidone blu vanno tutti i tipi di scatole di carta e cartone. Ricordatevi di distruggere in precedenza i documenti privati ​​per garantire la privacy e la sicurezza.
  • Grigio. Materia organica, composti e piante biodegradabili.

Raccolta differenziata dei rifiuti: il riciclo dell’olio

raccolta differenziata dei rifiuti: l'olio

L’olio è uno dei cibi meno riciclati. Allo stesso tempo, causa molti problemi sia nelle tubature della casa che nei centri di trattamento delle acque. Infatti, è piuttosto comune gettare l’olio rimanente nel lavandino o mettere le padelle con l’olio nella lavastoviglie.

La soluzione è molto semplice. Dovrete solo avere un contenitore in cucina e riempirlo con l’olio rimasto dalla cottura. Quando il contenitore è pieno, gettarlo nel bidone specifico per questo scopo.

Vietato gettare il cibo

Buttare cibo

Gran parte dei rifiuti è costituita dagli alimenti che giornalmente vengono cucinati e che non vengono consumati. Un chiaro esempio sono i 7,7 milioni di tonnellate di cibo che vengono buttati all’anno in Italia. Queste cifre sono davvero allarmanti, e ancor più considerando le migliaia di persone nel mondo che non hanno accesso agli alimenti primari.

Questo è il motivo per cui bisogna impegnarsi a non buttare il cibo e gli avanzi di cibo. La prima cosa che bisogna fare per raggiungere questo scopo è comprare solo quei cibi di cui si ha veramente bisogno. Ciò si ottiene organizzando e decidendo i menu settimanali.

Un’altra opzione è quella di congelare il cibo che è rimasto. Non solo smetterete di buttare il cibo, ma vi risparmierete di dover cucinare durante la settimana. Potrete congelare sia i cibi cotti che quelli crudi. Dovete solo considerare quali sono gli alimenti che si possono congelare e quali no.

I rifiuti possono avere una seconda vita

Finora abbiamo parlato della raccolta dei rifiuti, ma la verità è che molti rifiuti che gettiamo hanno ancora molto potenziale. Di seguito, vi mostriamo alcuni esempi di riciclaggio con cui risparmiare denaro, promuovere la creatività dei bambini e tutelare l’ambiente.

Riutilizzare le scatole di cartone per la decorazione

Mobili di cartone

Le scatole di cartone sono una delle cose che vengono maggiormente buttate. Molti non immaginano neanche che, a seconda delle loro dimensioni, è possibile dare loro una seconda vita creando oggetti molto originali.

Portariviste, lampade, sedie o giocattoli per i vostri bambini sono solo alcuni esempi di ciò che si può creare con le scatole di cartone inutilizzate. Non potete immaginare quanto sia resistente e versatile una semplice scatola di cartone. Pensateci due volte prima di gettarla nel bidone blu.

Decorare con le bottiglie di plastica

Bottiglie plastica decorate

Qualcosa di semplice come una bottiglia di plastica può trasformarsi in un’infinità di opzioni per decorare la vostra casa. La cosa migliore da fare in questo caso è lasciarsi aiutare dai più piccoli della casa!

Potreste realizzare dei simpatici vasi, da destinare ai di fiori o ad animali divertenti, o dei colorati contenitori portapenne. Lasciate che i vostri figli sviluppino la loro creatività e realizzino i loro giocattoli o accessori per decorare la loro camera da letto. Le bottiglie di plastica sono uno degli oggetti più facili e divertenti da riciclare.

Riutilizzare le lampadine come decorazioni natalizie

raccolta differenziata dei rifiuti

Un’altra idea è quella di usare tutte le lampadine fulminate alla fine dell’anno. Quando arriva il Natale, dovrete tirare fuori il vostro lato più creativo e dipingerle, in modo che possano avere una nuova vita!

Potete dipingerle con colori acrilici o coprirle con tessuti o ricami all’uncinetto. Il risultato saranno delle palline decorative di Natale, perfette da appendere all’albero.