Top per cucina: caratteristiche e tipologie

14 Settembre 2019
Dedichiamo l'articolo di oggi alle diverse tipologie di top per cucina in commercio, affinché possiate farvi un'idea dei pro e i contro di ciascuno e scegliate quello che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Volete acquistare una cucina nuova, ma non avete ancora scelto il top per cucina adatto a voi? Non vi preoccupate, vi aiutiamo noi! La cucina è indubbiamente l’ambiente della casa che merita tutte le nostre attenzioni.

È il punto di ritrovo di tutta la famiglia, delle conversazioni più intime ed è qui che prepariamo e assaporiamo le nostre ricette migliori.

Pertanto, oggi prenderemo in esame le diverse tipologie di top per cucina, in modo che possiate scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

Top per cucina: caratteristiche e tipologie

State pensando a una cucina nuova di zecca? Oltre all’estetica, alla distribuzione dei mobili e agli elettrodomestici, in genere si dà molta importanza alla capienza, all’illuminazione e alle dimensioni ideali per muoversi comodamente nell’ambiente.

Ma c’è qualcos’altro che vi consigliamo di non sottovalutare: la scelta del top per cucina, la superficie sulla quale preparerete i vostri piatti e che conferirà una finitura particolare alla cucina.

Alcune tipologie di top per cucina sono più delicate di altre. Esistono diversi materiali, da quelli più resistenti a quelli più raffinati, in grado di sottolineare il vostro stile personale. Volete saperne di più? Continuate nella lettura!

Il calore del legno

Top per cucina in legno

Il legno è uno dei nostri materiali preferiti; non solo per la bellezza, ma anche per la versatilità. Anche se non bisogna dimenticare che richiede molta cura e manutenzione.

Tra i punti deboli troviamo sicuramente i problemi legati all’umidità e agli urti, che potrebbero danneggiarlo. Pertanto, sarà necessario spazzolarlo, levigarlo e verniciarlo periodicamente, poiché, con il passare del tempo, le macchie di liquido possono penetrare la superficie deteriorandola.

Top per cucina in pietra naturale

Piano di lavoro in granito

Il granito è uno dei materiali più utilizzati per i top per cucina. È perfetto per le case in cui vivono dei bambini, per via della sua durezza e resistenza al calore, agli acidi e agli urti. Esistono anche altre tipologie, sempre in pietra, come il marmo, anche se richiede maggiori cure.

In generale, parlando degli svantaggi dei top per cucina in pietra, non si può che menzionare la porosità di questo materiale, che permette allo sporco di penetrare rendendolo difficile da rimuovere, specialmente l’olio.

Il fascino dell’acciaio inossidabile

Top per cucina in acciaio
Top per cucina in acciaio / mipanelinox.com

Se cercate un top per cucina estremamente resistente, questo è quello che fa per voi. L’acciaio inossidabile è praticamente eterno, in quanto è impermeabile all’umidità ed è resistente sia agli urti che alle alte temperature. Tra i punti di forza abbiamo la possibilità di rivestire grandi superfici senza la necessità giunti e in continuità con il lavello.

Attenzione, però, alla scelta delle finiture lucide in quanto sono più sensibili ai graffi. L’acciaio inossidabile conferisce alla cucina un aspetto industriale e pertanto è perfetto per gli ambienti più moderni.

Uno degli aspetti da considerare nella scelta di questo materiale è indubbiamente il prezzo, che è piuttosto elevato in quanto richiede una manodopera specializzata.

Top per cucina in materiale sintetico

Piano di lavoro in materiale sintetico

Questa è certamente la tipologia di top per cucina tra le più comuni. È il materiale più economico tra tutti, in quanto viene prodotto con pannelli di truciolare di legno e laminato in superficie con un’ampia gamma di finiture. Sono disponili finiture che imitano la pietra, l’acciaio, il legno, ecc.

Se opterete per un top per cucina in materiale sintetico, avrete sicuramente meno manutenzione da fare. È resistente al calore, ai graffi e agli urti. Ma ha anche i suoi svantaggi, come la scarsa resistenza all’acqua che rischia di danneggiarlo seriamente. È l’ideale se si dispone di un budget ristretto, ma nel lungo termine, rispetto ai materiali precedentemente elencati, richiederà quasi sicuramente la sostituzione.

Come avete visto, esistono diversi tipi di top per cucina tra cui scegliere, sia in funzione del budget disponibile che di esigenze specifiche. Dovrete solo avere ben chiari i vantaggi e gli svantaggi dei materiali e l’aspetto estetico che intendete dare alla vostra cucina, prima di prendere una decisione. Date un’occhiata ad alcuni esempi di top per cucina che potete trovare su IKEA.