Consigli per scegliere le tende per la cucina

· 20 ottobre 2018
Le tende per la cucina hanno molteplici usi e non è facile orientarsi in questo mondo particolare.

La cucina è uno degli spazi più utilizzati e condivisi della casa. È uno spazio molto importante, in cui la luce gioca un ruolo essenziale. Per scegliere le tende o le veneziane per questo luogo dobbiamo tenere in considerazione una serie di aspetti che ci aiuteranno, tra le altre cose, a sfumare la luce che entra dalla finestra.

Qui di seguito vi presentiamo alcuni consigli per la scelta delle tende della vostra cucina.

Consigli prima della scelta delle tende

È importante tenere in considerazione che le tende per la cucina devono permettere lavaggi abituali e avere un sistema facile di montaggio e smontaggio.

Se però normalmente non ci cuciniamo per il nostro lavoro o ritmo di vita, possiamo permetterci una cucina più bella che funzionale. In questo caso le tende possono rispecchiare il design di tutta la casa ed essere più delicate.

Deve essere chiaro che la funzione principale delle tende per la cucina è apportare intimità dall’esterno. Inoltre non si deve perdere luminosità nell’ambiente. Detto questo, nessuno nega che siano un ulteriore complemento decorativo della cucina e che possiamo darci un design esclusivo.

Per non sbagliarci, tutti sappiamo che le classiche tende per la cucina con disegni di frutta, caffettiere e tegami o con gli abituali quadretti di Vichy sono passate di moda. Ora le tende sono un elemento decorativo che cerca di essere in armonia con il resto della casa.

Tessuto

Al momento di scegliere il tipo di tessuto che desideriamo per il nostro tendaggio, dobbiamo tenere in considerazione dove andrà collocato. La cucina è uno spazio che, praticamente, è in uso continuo e ciò si ripercuote su tutti gli elementi che ci collochiamo.

In una cucina è normale avere diverse sostanze nell’aria. Per questo abbiamo bisogno di tende con un tessuto facile da lavare e resistente. Questo deve sopportare l’umidità dell’ambiente, il fumo, il vapore e soprattutto non deve ingiallire.

Dovete scegliere un tessuto con cui siete a vostro agio e che non dovete lavare alla prima occasione. Deve essere un tessuto che non si sporchi facilmente e che abbia colori resistenti.

Uno dei tessuti più utilizzati per la sua resistenza è il cotone. Oltre a essere facile da lavare è un materiale molto dolce e gradevole. Potete trovarlo in diversi colori, consistenze e stampati. È senza dubbio uno dei migliori materiali

Tende di cotone

Optate per tessuti leggeri, lisci o con stampati leggeri, e sarà sempre un successo. Se non volete complicarvi la vita, evitate i tessuti pesanti o con molte stampe.

Colore

Il colore è un aspetto essenziale per la scelta delle tende che desideriamo.  La cucina deve sempre essere uno spazio con molta luce. Per questo dobbiamo fare attenzione a non ostacolare il passaggio della luce.

La prima cosa da fare è quantificare il grado di funzionalità che andremo a dare alla cucina. La decisione dipenderà dal tempo che passiamo nel suddetto spazio.

Scegliere un colore bianco in una cucina in cui passiamo molto tempo è un errore. Con il tempo le tende potrebbero tendere a ingiallirsi per l’umidità, macchie di cibo o schizzi d’olio.

Nemmeno metterci un colore molto scuro, a meno che non sia una cucina molto moderna, è una buona scelta, in quanto toglierebbe luminosità alla cucina.

La nostra raccomandazione è scegliere toni chiari o colori pastello. A parte non perdere luminosità non si sporcano come quelle totalmente bianche. Se vogliamo azzardare possiamo anche giocare con qualche tipo di stampato che non sia in contrasto con la decorazione della casa.

Tipi di tende

Le tende per la cucina si adattano a ogni tipo di stile. Sono una ottima opzione se cerchiamo la semplicità ed il buon gusto.

Oltre a essere pratiche da usare, portano un punto di modernità alla decorazione. Senza dubbio ci sono delle opzioni più attraenti e moderne rispetto alle tende classiche, anche se sono un po’ più complicate da lavare perché dovete smontarle. Tuttavia, stanno rendendo sempre più semplici i modelli da montare e smontare.

Tenda avvolgibile

Uno dei modelli più comuni sono le tende avvolgibiliSono facili da pulire, moderne e con una grande varietà di colori tra cui scegliere.

Esempio di tende avvolgibili

Inoltre regolano molto bene la quantità di luce che desiderate ci sia in cucina. Il loro grande vantaggio in cucina è che possono essere arrotolate verso l’alto, in modo che possiate evitare schizzi di qualsiasi tipo che possano sporcarle. 

Tenda ad aste

È un tipo di tenda che si ritira orizzontalmente verso l’alto. Si differenzia fondamentalmente per avere aste trasversali che obbligano la tenda a formare un asse condizionato dallo spazio che esiste tra asta e asta.

È una delle più utilizzate perché è comoda e facile da montare e smontare per il lavaggio. Questo tipo di scala darà un tocco modernista e industriale alla vostra cucina.

Tenda pacchetto

La tenda pacchetto non include barre orizzontali e cade in un modo più naturale. Viene raccolta con alcuni lacci che passano attraverso anelli cuciti su nastri verticali posti sul retro del tessuto.

Quindi viene fissata con un velcro a una guida posizionata nella parte superiore della finestra. È facile da rimuovere quando si desidera lavarla. Questa tenda darà un’aria diversa alla vostra cucina.

Tenda a lamelle

È fatta con lamelle di materiale come plastica, alluminio o legno. Si alza e si abbassa per lasciare passare la luce che vogliamo mentre l’orientamento delle lamelle cambia l’orientamento della luminosità. È un’ottima opzione anche per mettere in cucina.

Tende a lamelle

Alcuni tipi di tende sono molto di moda in ambienti come la cucina, in cui non ci aspettiamo di vedere questo tipo di elementi. Inoltre, porteranno modernità e faranno risparmiare molto spazio.