Piastrelle in rilievo per la cucina: decorazione e originalità

· 23 agosto 2018
Desiderate valorizzare al massimo la cucina della vostra casa? Vi proponiamo un'idea molto originale e d'effetto: le piastrelle in rilievo per la cucina.

Fra le ultime tendenze per quanto riguarda i rivestimenti in ceramica, le piastrelle in rilievo per la cucina si caratterizzano per un’estetica molto attuale. Rinnovate la vostra cucina cominciando dalle pareti.

Una buona maniera per trasformare l’aspetto della vostra cucina è cambiare il rivestimento delle pareti. Le piastrelle in rilievo per la cucina sono la soluzione ideale: apportano un tocco nuovo e molta originalità.

Le piastrelle in rilievo per la cucina stanno diventando le protagoniste delle nuove tendenze di rivestimento. Rappresentano infatti un cambio estetico notevole rispetto alle tradizionali mattonelle lisce.

Lo spazio migliore in cui potete sbizzarrirvi con la disposizione delle piastrelle è sicuramente la cucina. E allora, perché non rinnovare questa stanza in maniera speciale rivestendo le pareti con piastrelle in rilievo?

Cosa sono le piastrelle in rilievo per la cucina

Si tratta di un formato di piastrella molto interessante, con una forte carica innovatrice, alternativa, originale e poco comune da vedere nelle cucine.

Piastrelle in rilievo per la cucina.

Utilizzate soprattutto nella decorazione di bar e ristoranti, questo tipo di piastrelle conferisce alle pareti della vostra cucina la stessa importanza di qualsiasi altro elemento decorativo.

Trasforma la tua cucina in uno spazio originale con questo nuovo concetto di rivestimento.

Caratteristica essenziale di questo materiale, la disposizione regolare di motivi in rilievo (fantasie, linee, forme geometriche…) sulla superficie delle piastrelle vi consente di abbinarle a diversi colori per creare composizioni molto estetiche.

Piastrelle con un carattere moderno

Normalmente le piastrelle più comuni sono quelle lisce, a tinta unita e senza elementi decorativi. Si tratta di una soluzione molto frequente nella maggior parte dei bagni e delle cucine.

Ma perché non utilizzare un materiale più moderno? Le piastrelle in rilievo vi offrono la possibilità di dare il vostro tocco personale alla cucina scegliendo la combinazione che più si adatta ai vostri gusti. A continuazione vi presentiamo alcune delle soluzioni che potrete sperimentare:

  • Chiaroscuro. La superficie in rilievo produce diversi effetti di contrasto fra luce e ombra, apportando dinamismo alle forme e al risultato finale.
  • Movimento. Se desiderate create un’illusione ottica di leggero movimento che darà vita alle pareti.
  • Combinazione estetica. Con questa soluzione create un gioco di contrasti fra luce e colore.

Modelli di piastrelle per la cucina

Nel campo dei rivestimenti in ceramica esistono diversi tipi di stili e modelli, da scegliere in base al tipo di abitazione in cui vivete. Ricordate di considerare sempre l’arredamento della vostra casa, anche per decidere il tipo di piastrelle per la cucina. In questo modo rispetterete le regole di base per creare spazi armoniosi. Ecco alcuni modelli che potrete trovare sul mercato:

  • Bisellato: piastrelle con effetto tridimensionale di forma rettangolare. Conferiscono alla parete una sensazione di stabilità.
  • Geometrie: possono rappresentare diverse forme. Le più comuni sono: quadrati, rettangoli, pentagoni ed esagoni.
  • Linee curve: disposte in maniera da incrociarsi fra di loro, oppure ordinate per ottenere un effetto ondulato che ricorda il movimento del mare.
  • Diamante: con una forma sfaccettata simile a quella della pietra preziosa.
  • A fantasia: floreali, stellate, lineari, irregolari… troverete un’infinità di fantasie diverse.
Piastrelle in rilievo per la cucina.

I colori

A questo punto, sicuramente vi starete domandando: e il colore? Qual è la tonalità migliore per la cucina? Dopo aver visto le differenti caratteristiche di questo materiale, fra cui il rilievo, il tipo di effetto che possono creare, i contrasti ecc., è arrivato il momento di scegliere il colore adeguato.

Esistono alcune gamme di colori che si adattano perfettamente alle pareti della cucina e non disturbano l’armonia dell’ambiente:

  • Il grigio
  • Il blu scuro
  • Le tonalità “bruciate”.

In alternativa, potete utilizzare colori più intensi e accesi. La cosa importante è che il risultato finale sia un ambiente bello da vedere e con molta personalità. Vi consigliamo di scegliere fra queste combinazioni di colore:

  • Rosso e bianco
  • Arancione e bianco
  • Verde, giallo e bianco
  • Azzurro chiaro.

La pulizia delle piastrelle

La cucina è sicuramente la stanza della casa che si sporca di più. Fumo, grasso, odori… sono tutti elementi che sporcano le pareti in tempi brevi, per cui è necessario pulire di frequente. Per il rivestimento delle pareti della cucina, come anche per i bagno, vi consigliamo di scegliere un modello che sia facile da pulire.

Nel caso delle piastrelle in rilievo per la cucina, la pulizia è altrettanto semplice che per le mattonelle lisce tradizionali. Il rilievo non è assolutamente un inconveniente per mantenere le pareti pulite senza grandi sforzi.

Una casa accogliente poggia le sue basi sull’igiene.

Il momento dell’acquisto

Sul mercato troverete numerose aziende che trattano i rivestimenti con piastrelle in rilievo. Anche nel nostro paese sono presenti diversi centri di produzione e commercio che operano a livello nazionale e internazionale.

Piastrelle in rilievo per la cucina.

Oltre alle imprese presenti su tutta la penisola, troverete varie proposte nel mercato online. In questo caso potete anche consultare i loro cataloghi con le fotografie dei diversi tipi di modello.

Conclusioni

Siete pronti per trasformare la vostra cucina con i materiali innovativi che vi abbiamo presentato? Vi permettono di creare uno spazio raffinato e gradevole, perché cucinare sia un autentico piacere. Non rinunciate a una decorazione personalizzata e conforme ai vostri gusti: il design e l’originalità trovano spazio anche in cucina.