Cucina sana: alcuni consigli utili per un 2020 healthy!

Vi proponiamo una sfida: fare del 2020 l'anno della cucina sana. Sapete come riuscirci? Non preoccupatevi, vi diamo noi i consigli giusti.
 

L’alimentazione, ha indubbiamente un grande impatto sulla qualità della vita. Ma per ottenere una cucina sana sono necessari alcuni cambiamenti radicali, dei quali parleremo nelle prossime righe.

Cucina sana passo dopo passo

1. L’importanza della lista della spesa

Lista della spesa

Non è certo la prima volta che ve ne parliamo, ma riteniamo opportuno insistere sull’importanza di una buona lista della spesa. Andare a fare la spesa senza sapere cosa manca davvero nella dispensa, rischia di tradursi in un carrello pieno di prodotti dei quali non abbiamo affatto bisogno; alimenti che finiranno nel bidone della spazzatura e tanti snack ricchi di calorie e poveri dei nutrienti realmente necessari.

2. Menu predefiniti per una cucina sana

Ricette cucina sana

Al fine di ottenere una cucina sana, potete fare la spesa in base a dei menu predefiniti. Di pari passo con il punto precedente, vi invitiamo a compilare lista della spesa in funzione di quello che preparerete per pranzo e per cena durante tutta la settimana, invece di annotare alimenti a caso.

Con questo tipo di pianificazione, saprete sempre quante porzioni di legumi avete consumato o se state mangiando sufficienti quantità di verdure.

3. Cucinare il cibo per tutta la settimana

Conservare cibi

Cucinate solamente un giorno per tutta la settimana e conservate tutto in frigorifero. Potrà sembrarvi noioso, ma è preferibile dedicargli qualche ora solo una volta alla settimana, piuttosto che dover pensare ogni giorno a cosa mangiare e sempre all’ultimo minuto.

Anche in questo modo riuscirete a beneficiare di una cucina sana, dato che eviterete di mangiare un panino o una pizza congelata una volta tornati affamati dal lavoro.

4. Alimenti naturali

Cibo sano

Più prodotti naturali e meno processati. Se non vi è ancora chiaro come ottenere una cucina più sana, vi diamo un principio di base con il quale non potete sbagliare: scegliete preferibilmente gli alimenti nella loro forma naturale.

 

Ovvero, tra un pomodoro e una bottiglia di ketchup, la risposta è chiara: il pomodoro è il frutto così come lo cogliamo dalla pianta. La salsa ha subito dei processi di lavorazione con l’aggiunta di svariati ingredienti. Non è necessario evitare tutto, ma quantomeno limitare gli alimenti processati e aumentare il consumo di quelli naturali.

5. Cucina stagionale = cucina sana

Cucina stagionale

La cucina sana è una fedele compagna della cucina stagionale, pertanto, ancora una volta dobbiamo fare affidamento sulla natura e sul fatto che il nostro corpo ha bisogno dei prodotti che ci offre stagionalmente.

È per questo che in inverno abbiamo le arance, ricche di vitamina C per prevenire il raffreddore. In estate, frutti ricchi di acqua per idratarci, e in primavera, alimenti depurativi per eliminare gli eccessi, come quelli a foglia verde e ad alto contenuto di clorofilla.

6. L’ordine come priorità

Dispensa in legno

Anche l’ordine è essenziale per ottenere una cucina sana. Ricordate che ciò che è fuori è anche dentro. Se all’esterno c’è il caos, anche il corpo rifletterà tale disordine. Una dispensa ordinata equivale a una migliore pianificazione, una maggiore chiarezza durante la preparazione dei piatti ed è anche un modo per sapere sempre cosa acquistare.

7. Mangiare sano, prima di tutto

Cucina sana: la frutta secca

Se non volete mangiare qualcosa, non compratelo. Non tenete in casa alimenti che danneggiano la salute, così eviterete le tentazioni.

Mettete in vista cibi sani come frutta fresca o frutta secca. Potrete sempre mangiarle quando vi viene fame fuori pasto. Ricordate che dalla vista nasce l’amore.

Infine, vi consigliamo di tenere conto dei seguenti consigli:

  • Tenete sempre pronta della macedonia conservata in contenitori di vetro, ciò vi faciliterà il consumo di prodotti freschi. Potete addirittura congelare alcuni frutti e usarli per preparare dei frullati sani e freschi.
  • Acquistate semi e frutta secca al naturale, senza sale o zucchero.
  • Acquistate oli spremuti a freddo e conservati in bottiglie di vetro scuro, in quanto la luce ne deteriora la qualità.
  • Assicuratevi che i contenitori e gli utensili che usate per cucinare siano di ottima qualità. Esistono, infatti, materiali tossici che trasferiscono sostanze nocive agli alimenti.
 

Scommettete su una cucina sana e noterete come starete meglio giorno per giorno. Abbinate il tutto all’esercizio fisico e quasi senza rendervene conto, vi ritroverete pieni di vitalità.