Frigorifero in ordine in 3, 2, 1!

13 Novembre 2019
È arrivato il momento di mettere in ordine il frigorifero. Come? Continuate a leggere per scoprirlo!

Perché è così importante avere il frigorifero in ordine? Ultimamente la tv, i giornali e internet ci stanno bombardando con la storia di tenere tutto in ordine…ma serve davvero a qualcosa? La risposta è sì! Avere la casa in ordine ci permette di risparmiare tempo, ridurre lo stress ed essere molto più efficienti.

Quando si parla di ordine, la cucina è uno degli ambienti su cui bisogna concentrarsi maggiormente. In concreto, il focus dell’attenzione deve essere il frigorifero, quell’elettrodomestico che lavora giorno e notte senza sosta e che conserva tutti i nostri cibi in buono stato.

Avere un frigorifero in ordine permette al cibo di conservarsi nelle migliori condizioni, evita il rischio di perdere cose nel fondo dei ripiani e aiuta a organizzare meglio il menù della settimana. Frigorifero in ordine in 3, 2, 1!

Alcune regole di base per un frigorifero in ordine

  • Evitate di far toccare agli alimenti le pareti del frigo e lasciate abbastanza spazio tra di loro per far sì che il freddo si distribuisca uniformemente.
  • Usate contenitori ermetici per conservare il cibo, così da non far contaminare gli alimenti tra di loro.
  • Mantenete una temperatura tra i 3 e i 5° C.
  • Abituatevi a riporre le cose appena comprate in fondo ai ripiani, e a mettere in prima linea le cose più vecchie. In questo modo eviterete che i prodotti scadano.
  • Sapevate che molti batteri si moltiplicano a partire dagli 8°C?
Ordinare la cucina e il frigorifero
Frigorifero Samsung / samsung.com

Frigorifero in ordine: i cibi che non vanno in frigo

  • Il miele: il freddo può alterarne la composizione, il sapore e la densità. Mantenetelo sempre in un barattolo ben sigillato a temperatura ambiente.
  • Le patate: contengono amido che con il freddo si trasforma in zuccheri; per evitare che le patate diventino dolci e prendano una texture sabbiosa, tenetele quindi fuori dal frigo.
  • Le cipolle: meglio conservarle in un luogo secco e buio. E tenetele lontane dalle patate, già che se sono vicine emanano un gas che le fa sciupare più facilmente.
  • I frutti tropicali: ananas, platani o avocadi stanno meglio fuori dal frigo.
  • Il cioccolato: quando fa molto caldo tendiamo a metterlo in frigo, ma dopo un po’ apparirà un sottile strato bianco che indica che il sapore e la texture sono cambiati.
  • La frutta estiva: melone, pesche, pomodori e zucchine devono essere conservati a più di 10° C.

Ma esistono anche altri cibi che possono essere tenuti in frigo, ma non devono andare nel congelatore. Ecco una lista di tutti gli alimenti che non possono essere congelati!

Il frigorifero in ordine mettendo ogni cosa al suo posto

Se volete mettere in ordine il frigorifero, sappiate che ogni vassoio al suo interno è pensato per un fine specifico e che ogni alimento ha il suo posto. Continuate a leggere per sapere dove riporre cosa!

Zona più alta

È pensata per collocare i prodotti pronti da mangiare: pasta fresca, semiconserve come le acciughe o i paté, ecc. È anche la zona adatta per i barattoli aperti che non abbiamo finito di utilizzare, come la panna o la passata di pomodoro.

Zona intermedia

Questa è la parte in cui vanno riposti i latticini in generale: formaggi, yogurt e latte. Qui potete conservare anche gli avanzi riposti nei recipienti adatti e aspettando sempre che siano del tutto freddi prima di riporli nel frigo.

Zona più bassa

Trattandosi della parte più fredda va utilizzata per i prodotti freschi che si consumano prima. Metteteci la carne, il pesce, gli affettati… conservateli sempre separatamente e in contenitori ben chiusi. Ricordate di non tenerli più di due giorni in frigo senza cucinarli.

La porta

Qui potrete riporre gli alimenti meno sensibili ai cambi di temperatura. È un errore mettere qui il latte aperto, già che si guasta con questi cambi. Metteteci invece i succhi, le bibite o l’acqua.

Frigorifero in ordine e aperto

I cassetti

I cassetti sono ideali per la frutta e la verdura, ma meglio se in due scompartimenti separati. La verdura rilascia infatti dei gas che potrebbero far decomporre più velocemente la frutta.

Un consiglio: lavate l’insalata verde subito dopo essere tornati dal supermercato. Asciugatela bene per evitare che marcisca e riponetela in un tupperware o in un sacchetto a chiusura ermetica. Così si conserverà meglio.

Congelatore

La temperatura perfetta per il freezer è -18°C. Etichettate sempre tutte le cose che congelate, con la data e il contenuto. Congelate il cibo separando già le porzioni in base a quello che mangerete. Controllate regolarmente le date di scadenza. Vi abbiamo convinto sull’importanza di tenere in ordine il frigorifero? Siamo sicuri di si!