Tipi di rivestimenti: 7 idee per le pareti della vostra casa

· 7 ottobre 2018
I diversi tipi di rivestimenti per le pareti ci permettono di arredare e, allo stesso tempo, "nascondere" alcune imperfezioni. Scegliete l'opzione che più si adatta ai vostri gusti e stili. 

Se invece della pittura, volete qualcosa di diverso per le pareti della vostra casa, non esitate a leggere il seguente articolo. Vi indicheremo quali sono i tipi di rivestimenti che potete utilizzare.

I diversi tipi di rivestimenti per le pareti ci permettono di arredare e, allo stesso tempo, “nascondere” alcune imperfezioni. Scegliete l’opzione che più si adatta ai vostri gusti e al vostro stile.

Tipi di rivestimenti per le pareti: quale scelgo?

Quando vogliamo ravvivare le nostre pareti, abbiamo varie opzioni; una di queste è rivestirle. Esistono diversi tipi di rivestimenti che possiamo utilizzare, secondo i nostri gusti, il nostro budget e, ovviamente, lo stile decorativo che caratterizza l’ambiente.

1. Legno

I pannelli in legno sono una scommessa sicura per un salotto, un ingresso, o, addirittura, per l’esterno. Hanno molti vantaggi, dato che coprono le imperfezioni della parete e isolano sia a livello acustico che termico. Pertanto, possono evitare i rumori della strada e mantenere il calore in inverno.

Inoltre, è uno dei tipi di rivestimenti più usati, grazie alla qualità e l’eleganza che apportano all’ambiente. Dovete tenere conto che, se scegliete il legno naturale, la manutenzione richiede abbastanza tempo. Una buona alternativa è l’imitazione.

tipi di rivestimenti

2. Ceramica, ardesia e pietra

Se il vostro budget è un po’ limitato, potete sempre scegliere l’artificiale al posto del naturale. Ci sono versioni molto buone, con cui quasi non noterete la differenza… E il prezzo sarà molto diverso!

La ceramica, la pietra o l’ardesia sono idee più che interessanti per rivestire la sala, se vogliamo che abbia un tocco attraente. Ma, attenzione, perché se esageriamo con la quantità, la stanza può risultare molto carica e perdere l’effetto che desideriamo.

3. Marmo

Quando pensiamo al marmo, magari lo relazioniamo con la cucina, il bagno o anche la terrazza. Tuttavia, attualmente, viene impiegato per diversi ambienti, dato che è disponibile in vari colori. Darà un’aria più elegante e distinta alla parete!

La brutta notizia è che si tratta di uno dei tipi di rivestimenti più costosi sul mercato. Quella buona è che non dovete preoccuparvi di usarne in grande quantità e di collocarlo solo in una zona della parete. E in più, possiamo sempre ricorrere alle imitazioni, che, di solito, sono piuttosto fedeli.

4. Piastrelle

Anche queste le colleghiamo con la cucina e il bagno, mentre le piastrelle vengono sempre più scelte per rivestire altri ambienti. Sempre e solo se le usiamo con moderazione, si adattano molto bene e sono eccellenti grazie alla loro facilità di pulizia.

Si possono mettere, ad esempio, nella camera dei bambini, in un angolo molto frequentato e, naturalmente, negli esterni. Alcune piastrelle imitano altri materiali in modo sorprendente.

5. Fibre naturali

Se vi piacciono le opzioni più naturali ed ecologiche, potete scegliere fibre naturali per rivestire le vostre pareti. Tra queste, il sughero, il giunco e le tele. I vantaggi principali di questi tipi di rivestimenti: isolano molto bene e donano un aspetto originale all’ambiente.

Disgraziatamente, la loro manutenzione è necessaria e, con il passare del tempo, si deteriorano e si devono sostituire.

6. Carta da parati

A volte si può pensare che mettere carta da parati sulle pareti sia una cosa “antiquata”, invece è sempre più comune nelle case moderne e in quelle che desiderano emulare lo stile inglese, con le sue carte fiorate nella sala.

Esiste una grande varietà di carte da parati, oggigiorno, e risultano perfette nella camera da letto principale o in quella dei bambini. Quando si rovina, oppure ci stanca, basta toglierla e mettere altro.

7. Specchi

Un altro tipo di rivestimenti che possiamo scegliere per i nostri ambienti. La cosa migliore di tutte è che lo specchio dia una sensazione di ampiezza alla sala, o dovunque lo mettiamo. Ci sembrerà che la sala sia raddoppiata!

Possiamo anche scegliere il vetro, se desideriamo apportare luminosità agli spazi e fluidità di comunicazione tra le stanze. Essendo un materiale freddo, è importante combinarlo con altri caldi; abbiamo anche l’opzione di applicarvi i vinili o sceglierlo in diversi colori.

se quello che cercate è qualcosa di più all’avanguardia, per un’ufficio o un negozio, il metallo è perfetto. Ideale da combinare con i mattoni, fibrocemento o calcestruzzo… e arredare con elementi riciclati!