Tende classiche: modelli, stili e confezione

17 Settembre 2019
Oggi prendiamo in esame le tende classiche e le loro caratteristiche di base: il tipo di confezione richiesta, il sistema di sospensione e il tessuto più indicato per ciascun tipo.

Oggi vi parliamo di uno degli elementi tra i più importanti nella decorazione d’interni: le tende. Ne possiamo trovare di diversi tipi, dalle quelle in tessuto, alle veneziane a quelle orientali. In questo articolo, però, ci concentreremo sulle tende classiche, analizzandone forme, stili e confezione.

Che siano tende classiche o meno, tutte hanno la funzione di adornare le nostre finestre, far filtrare la luce e giocare il ruolo di elemento unificante nello stile decorativo di ciascun ambiente. Ci aiutano pertanto, a conferire carattere agli spazi. Per tale ragione, è importante conoscere le diverse tipologie, in modo da scegliere il modello più adatto allo stile della casa.

Per questo è essenziale conoscere il tipo di confezione di ciascuna tenda. Dal più semplice al più sofisticato, tutti possono svolgere un ruolo di primo piano nel migliorare l’aspetto di una finestra.

È bene anche ricordare che il tipo di lavorazione è direttamente collegato al tipo di tessuto e all’ambiente da decorare. Le tende per la cucina sono diverse da quelle per il salotto.

Tende classiche: modelli, stili e confezione

Tende classiche lisce

Lisce e coprenti

Questa tipologia di tenda è caratterizzata dal non avere una lavorazione a pieghe, così da consentire al tessuto di dispiegarsi completamente una volta chiusa.

In questo caso, la quantità di tessuto necessaria è uguale alla quantità di metri lineari da rivestire. È perfetta per la camera da letto e può anche essere abbinata ad altri tipi di tende.

Questo tipo di confezione ha la funzione di oscurare la stanza e migliorare, pertanto, la qualità del riposo. In genere vengono utilizzati tessuti scuri e opachi che non permettono il passaggio della luce naturale.

Tende classiche, arricciate

Tende classiche arricciate

Questa è la più classica e conosciuta tra le tende. Viene confezionata con pieghe regolari e continue in modo da ottenere un aspetto arricciato anche quando è chiusa. Questo tipo di tenda richiederà una quantità di tessuto pari al doppio della lunghezza della parete da coprire.

L’aspetto generale è esteticamente più d’impatto rispetto a quello delle tende lisce. Di fatto, tendono a far risaltare maggiormente lo spazio della finestra anche per via dei tessuti leggeri con i quali vengono realizzate. Sono l’ideale per decorare e per far filtrare la luce.

A pieghe piatte

Tenda a pieghe piatte
Tenda a pieghe piatte / ceyver.com

In questo caso, la tenda viene confezionata con delle pieghe piatte. Ne esistono di diversi modelli con pieghe di diversa ampiezza. A seconda del tessuto e dell’effetto che vogliamo ottenere, opteremo per una piega più o meno larga.

Nel caso di tessuti leggeri, la scelta ricadrà sulle pieghe più strette, mentre i tessuti più spessi e più pesanti sono perfetti per quelle più ampie. Anche in questo caso, per la realizzazione, sarà necessario utilizzare il doppio del tessuto rispetto all’ampiezza totale della tenda lavorata.

Tendaggi con anelli

Tendaggi con anelli
Tende con anelli

Questa tipologia è caratterizzata da una serie anelli di metallo inseriti nella parte superiore della tenda. Tali anelli permettono lo scorrimento del tessuto lungo supporto. In questo caso è necessario utilizzare un bastone per tende. Ne esistono sia in metallo che in legno; mentre non si possono utilizzare le guide come nei casi precedenti.

Il principale vantaggio di questa tipologia è che esiste una vasta gamma di modelli sul mercato, tutti confezionati nelle misure standard delle diverse tipologie di finestra.

Per le vetrate più grandi, saranno necessarie almeno quattro tende già confezionate, oppure si potrà ricorrere alla confezione su misura.

Tendaggi a onde

Tendaggi a onda

Questo tipo di tende classiche si basano sullo stesso principio di quelle ad anelli, ma, in questo caso, non hanno gli anelli a vista. Ci piace molto il loro effetto perché risultano sofisticate ed estremamente eleganti. Il sistema di guide, oltre che al soffitto, può essere montato anche sulla parete.

Scegliete le tende classiche più adatte alle vostre esigenze

Accessorio tenda

Ora che conoscete tutte le tipologie di questo tipo di tenda, non dovrete fare altro che scegliere il tessuto che più vi piace. Studiate lo stile dell’ambiente in cui volete inserirle e abbinate il colore delle tende al resto dello spazio.

La scelta delle tende rifletterà molto del nostro gusto e della personalità. Inoltre, le tende sono l’elemento ideale per aggiungere un tocco di colore e di contrasto all’ambiente. Se poi amate lo stile classico, la scelta ideale potrà ricadere sulle tende arricciate e raccolte ai lati.

Se lo stile dello spazio è più moderno o sofisticato, i tendaggi a onde, ad anelli o a pieghe piatte, sono quelli più indicati. Conferiranno quel tocco di eleganza che cercate per la vostra casa.