Tappeti persiani: ispirazione orientale per la decorazione

16 Settembre 2019
Nell'articolo di oggi scopriremo tutti i segreti dei tappeti persiani, per aiutarvi a scegliere quello giusto per voi.

Da tempo, la decorazione d’interni ha iniziato a recuperare alcuni elementi che si usavano in passato, riusandoli in modo creativo ed originale nelle case moderne. Fra gli elementi decorativi che sono tornati di moda sono i tappeti persiani.

Sicuramente li avrete visti in molte case e non c’è da stupirsi. I colori, il disegno e la tessitura di questi tappeti li convertono in veri e propri pezzi unici, per le case più alla moda.

Questi tappeti, oltre a vestire il pavimento, rende l’ambiente molto più elegante. Anzi, anticamente si usavano nelle case delle famiglie abbienti per dimostrare potere e ricchezza.

Prima di comprare un tappeto persiano per la nostra casa, dobbiamo sapere come sono fatti questi tappeti e quali sono quelli che si adattano meglio al nostro stile di arredamento. Per questo, nell’articolo di oggi vi spieghiamo tutti i trucchi e consigli per conoscer meglio i tappeti persiani e far sì che i vostri restino sempre belli come il primo giorno.

I tappeti persiani sono tornati di moda

I tappeti persiani sono uno degli elementi iconici del mondo islamico. I loro colori e la forma in cui vengono disposti e sovrapposti ci ricordano i paesaggi colorati dell’oriente e sono di grande tendenza nella decorazione d’interni. I tessuti mostrano trame naturali, con una ripetizione di motivi geometrici semplici.

La moda dei tappeti persiani

Uno dei tappeti persiani più famosi è quello di lana, cotone e pelo di cammello. Sono decorati con colori vegetali, ottenuti dalle piante.

Il nodo del tappeto persiano è asimmetrico e semplice, ottenendo un effetto molto delicato. Tutti i tappeti persiani sono annodati a mano e questo fa sì che ogni pezzo sia unico, con le sue piccole irregolarità che si traducono in una dimensione sempre un po’ diversa.

Perché i tappeti persiani sono adatti per qualsiasi stile decorativo? Semplice, è un elemento talmente importante che non passa mai inosservato e, se sappiamo collocarlo bene, sarà la vera perla del nostro arredamento.

Senza ombra di dubbio, il tipo di tappeto persiano più famoso è il Tabriz. È il tappeto persiano più classico e comune che possiamo trovare. Viene elaborato attraverso una complicata tecnica di nodi molto piccoli. È anche uno dei modelli che, sempre più spesso, decorano le case o i negozi più trendy.

Come si riconoscono i tappeti persiani autentici?

La prima cosa che dovete sapere su questi tappeti è il materiale di cui sono fatti. Si tessono con lana, seta e cotone. La lana e la seta danno un tatto vellutato, mentre il cotone viene usato per la trama e l’ordito.

Tappeti persiani originali

Successivamente, concentratevi sul colore. Se notate colori molto appariscenti, fili dall’apparenza sintetica e di scarsa qualità, allora capirete subito che si tratta di un tappeto falso.

Inoltre, se il colore superficiale del pelo del tappeto è più chiaro che la base della fibra, allora la lana è stata tinta con colori sintetici. Assicuratevi che la base della fibra di lana sia forte e brillante.

Dovete fare molta attenzione a questi dettagli perché, attualmente, esiste un ampio mercato nero che vende questi tappeti falsi. I tappeti persiani autentici sono molto delicati e vengono conservati in modo speciale, avvolti morbidamente, per non danneggiarli.

Tipi di tappeti persiani

Esistono moltissimi tipi di tappeti persiani. A seconda del disegno geometrico che preferite, potrete scegliere uno o l’altro. Noi di Arrediamo abbiamo fatto una personale selezione di quelli che preferiamo. Scopriamoli insieme.

Kashan

Il disegno presenta linee curve interessanti. Tutte si caratterizzano per la presenza di una specie di medaglia nel centro e per la presenza di temi floreali persiani. Sono fra i modelli più belli e di migliore qualità che possiate trovare.

Tipi di tappeto persiano

Qom

Questi tappeti hanno un disegno molto peculiare, che rappresentano temi naturali, città o eventi storici importanti. Normalmente, non sono di grandi dimensioni, e sono pertanto adatti per decorare un angolo specifico della casa.

Anzi, molti decoratori li usano appesi alla parete, perché sono molto fini e danno un tocco boho all’ambiente.

Isfahan

Il disegno di questo tipo di tappeti persiani è molto simmetrico e, come i Kashan, hanno una medaglia centrale. I colori tipici di questo tappeto sono l’avorio, l’azzurro e il rosa. Una combinazione meravigliosa, che ci ha conquistati!

Afshar

I tappeti di Afshar sono di ottima qualità. I motivi geometrici, che seguono sempre linee rette, danno un aspetto speciale ed unico a questi tappeti. I colori più usati sono il rosso chiaro, il cachi e l’avorio.

Lanciatevi nella moda dei tappeti persiani, la vostra casa sarà più accogliente ed originale. Non ve ne pentirete!