Decorazioni boho: uno stile bohémien

7 Dicembre 2018
Uno stile pieno di personalità, creatività e colore. Addio al bianco e al nero! Benvenuti colori vivi e materiali naturali! Benvenuto boho!

La prima cosa che dovete tenere in considerazione sullo stile boho è che non segue regole né schemi. È uno stile libero, ribelle, spensierato, flessibile e che si allontana da tutto ciò che è convenzionale.

Questo però non vuol dire che non non ci siano alcune chiavi per interpretare lo stile boho, ma solo che si adatta ai gusti delle singole persone. Se vi interessa sapere di più, continuate a leggere questo articolo.

Il mondo interiore dello stile boho

Bisogna tenere in considerazione che questo stile venne fatto conoscere dai boemi, che sono sempre stati persone che rifiutavano le norme morali tradizionali ed il cui stile di vita era differente dagli altri. 

Una delle sue grandi chiavi è il suo aspetto hippie, esotico, etnico e, ovviamente, bohémien. Perché però tanti stili? Ebbene, la decorazione boho mescola oggetti di tutte le culture e tutti gli stili, da qui la sua aria trasandata e casual.

È uno stile da viaggiatore, dato che raccoglie oggetti ed elementi da ogni parte del mondo per rappresentare tutti i tipi di cultura. Tuttavia è importante cercare un equilibrio e creare ambienti bohémien armoniosi.

Colori che predominano nello stile boho

Il boho è lo stile decorativo dove ci sono più colori e dove questi hanno più peso visivo nella decorazione del tutto.

I colori hanno molta importanza in quanto sono il cuore della decorazione. Tutti appaiono mescolati con naturalezza in qualsiasi spazio. I colori più utilizzati sono quelli vibranti e quelli vellutati, che generano contrasti gli uni con gli altri.

Anche la luce è un elemento chiave in questo stile affinché i colori spicchino e appaiano più brillanti.

I colori che si notano di più sono le tonalità di fucsia, viola, arancio, giallo senape, blu intenso…

Per questo, la cosa più facile è optare per toni delicati e naturali come il bianco, l’arancio, il marrone e il verde, e non puntare sui colori più complicati. Se però osiamo, possiamo provare ad usare colori forti e sgargianti.

Camera da letto boho

Altri colori che si adattano perfettamente con questo stile sono i colori delle pietre, come lo smeraldo e lo zaffiro.

I tessuti: un elemento indispensabile

I tessuti sono uno degli elementi più importanti di questo stile. Godono di grande protagonismo in ogni stanza. Le fantasie con diversi motivi danno loro quel tocco speciale che tanto caratterizza lo stile boho.

Grandi tappeti, teli sui divani, cuscini, disegni alle pareti, coperte, lenzuola, velluto per imbottire i divani, pouf o tende marocchine al posto delle porte saranno le idee chiave per realizzare questo stile. Tutto questo con stampe di motivi arabi, indiani, marocchini e asiatici: aggiungeranno un tocco in più all’ambientazione.

La camera da letto è la stanza ideale per sperimentare con i tessuti, in quanto sono facili da trovare e danno un’aria allegra, spensierata e romantica.

Con tutto questo, il nostro spazio sarà un ambiente più casual e meno serio.

Salotto in stile boho

Mobili ed accessori

Molti dei mobili che fanno parte di questo stile appartengono allo stile vintage, e si ottiene così un’aria vagamente rétro.

Nonostante ciò, va bene va bene qualsiasi tipo di mobile, a patto che si armonizzi con il resto degli elementi. Possiamo aggiungere un divano di pelle di tipo Chesterfield, un divano elegante in tessuto con molti cuscini ed un tavolo di legno robusto al centro.

Se non vogliamo rischiare e preferiamo giocare sul sicuro, ci sono mobili che sono delle certezze, come quelli fatti in legno nobile con un aspetto consumato, quelli in vimini o in ferro battuto.

Mobilia in stile boho

Come accessorio si utilizzano solitamente elementi in ceramica come piatti decorativi, foto o sculture.

Di norma si appendono piccoli dettagli, all’uncinetto per esempio. Questi vanno alle pareti o su qualsiasi mobile per ottenere un tocco più bohémien.

Più gli accessori e i complementi sono naturali, meglio è. Il legno o il metallo si combineranno perfettamente con il resto dell’ambiente.

Potete aggiungere cestini in vimini o in fibre naturali, lampadari antichi, candele da collocare in qualsiasi angolo, scaffali verticali, vassoi in bronzo o ciotole in ceramica per proseguire con l’estetica boho.

Per rivestire le pareti potete usare acchiappasogni, pietre preziose, libri antichi impilati e tutto ciò che vi serve. L’immaginazione non ha limiti con questo stile.

Piante e fiori

La presenza di piante e fiori è un aspetto essenziale di questo stile. Possiamo usare sia quelli naturali che quelli artificiali. I primi, però, daranno un’ambientazione più speciale.

Più le piante sono grandi, meglio è: questo aumenterà la naturalezza della stanza. Potete anche appendere le piante al soffitto o posizionarle su mensole e scaffali. Inoltre, è possibile decorare e sistemare tutto in vasi da fiori appesi al soffitto, utilizzando attaccapanni all’uncinetto o di legno, e cesti di vimini.

I fiori, a parte intonarsi con i tessuti della decorazione, portano molto colore e sono legati ad origini e culture molto diversi. È il modo più facile ed economico di dare un tocco naturale alla vostra abitazione.

Negli ultimi tempi questo stile è diventato molto di moda, e addirittura si svolgono matrimoni in stile boho. Gli abiti, le decorazioni e il bouquet di fiori cercano di seguire questa impostazione, abbandonando gli stili convenzionali. Come abbiamo visto, lo stile boho è sinonimo di ribellione e colore, e si basa su elementi naturali.
Avrete il coraggio di inserire questo stile nella vostra casa?