Stile mediterraneo contemporaneo: una bellissima scoperta

· 13 novembre 2018
Sempre più persone scelgono lo stile mediterraneo contemporaneo, per la sua freschezza, luminosità e il rimando alle vacanze, la spiaggia e il sole. Potete decorare la vostra casa con questo stile anche se non vivete al mare.

Lo stile mediterraneo contemporaneo nella decorazione d’interni, è utilizzato anche da persone che vivono ad altre latitudini, persino quelle che nulla hanno a che fare con questa zona del pianeta.

A chi non piacerebbe avere una casa nel Meridione, in Grecia o nel Sud della Spagna? Le loro belle spiagge, i tramonti e le giornate di pieno sole.  In questo articolo vi forniremo tutte le informazioni su questa tendenza, per vivere l’atmosfera di un perfetto stile mediterraneo contemporaneo.

Com’è lo stile mediterraneo contemporaneo nella decorazione d’interni?

Seduce per la sua naturalezza, semplicità e freschezza…ci piace perché ci ricorda le vacanze e l’estate. Lo stile mediterraneo contemporaneo è senza dubbio uno dei preferiti in Europa, utilizzato non necessariamente in abitazioni con vista sul mare. Ecco alcuni dei punti chiave:

1. Materiali rustici

L’architettura mediterranea è strettamente legata al territorio e si integra nel paesaggio. Le case sono solitamente sobrie, con uno stile semplice e funzionale. Sono case rustiche, costituite da diversi moduli quadrangolari che possono ampliarsi secondo le esigenze degli abitanti: per esempio con una cameretta per il bambino, una stalla per gli animali o uno studio per lavorare da casa, ecc.

Stile mediterraneo in cucina

I materiali utilizzati nello stile mediterraneo sono la pietra, il legno, l’argilla e i mattoni. Le pareti sono imbiancate, non ci sono troppi oggetti che ostacolano il passaggio e le case sono orientate a sud per poter sfruttare appieno della luce del sole, benché le finestre siano solitamente piccole.

Sui soffitti, che sono piatti, non possono mancare le travi a vista, per staccare con il colore bianco delle pareti. Alcuni scelgono di posizionare degli archi per separare gli ambienti, per esempio la sala dalla cucina.

I pavimenti possono essere in cotto, ceramica, legno o piastrelle in stile marocchino, ma sempre rispettando le tonalità della terra, il bianco o il beige, da utilizzare anche in abbinamento.

2. Colori

Le tinte delle pareti interne e esterne, così come i toni utilizzati nella decorazione sono il bianco, i colori della terra, il verde e l’azzurro. Il primo è indiscutibile, dato che apporta luminosità, freschezza, ampiezza e serenità.

I toni della terra sono caldi, perfetti per i mobili o per alcuni dettagli sulla parete. Inoltre, l’azzurro richiama il mar mediterraneo e il cielo, mentre il verde richiama le montagne ricche di vegetazione, che proteggono la costa.

3. Arredamento

Per godere appieno dello stile mediterraneo contemporaneo bisogna scegliere dei mobili in legno, anche per spezzare con il bianco delle pareti. In questo caso la semplicità è sinonimo di bellezza, senza nemmeno dover ricorrere allo stile minimalista.

Vimini e rattan, due materiali usati da centinaia di anni per la fabbricazione di oggetti d’uso domestico nelle zone rurali, sono altre due opzioni da tenere in considerazione per il mobilio tipico. Gli agricoltori che si occupano di olivicoltura, ad esempio, si dedicavano alla costruzione dei propri mobili con i materiali che avevano a disposizione, usanza che si è mantenuta fino a oggi.

4. Accessori

Lampade di vimini, tappeti rustici, piante da interno, vasi in ceramica, cuscini di lino o cotone, fino anche ai rami secchi e tronchi raccolti nelle vicinanze, possono aiutare a creare l’atmosfera giusta.

Nello stile mediterraneo contemporaneo, l’importante è essere ispirati dalla natura per dare un tocco più autentico agli ambienti. I panieri o le ceste di vimini sul tavolo da pranzo o i vassoi del tè sono ottime soluzioni per la decorazione.

Balcone

Decorare gli esterni

Lo stile mediterraneo contemporaneo è veramente affascinante e non è necessario vivere in Italia, Francia, Grecia o Spagna per godere della sua bellezza. Se avete una casa che dispone di uno spazio esterno, potete decorarlo con i toni dell’azzurro e del bianco, come foste a Mykonos, con una fonte d’acqua continua e una bella pergola sotto cui ripararsi dal sole.

E, naturalmente, non possono mancare le amache e i divani per sdraiarsi quando non si è in piscina (o se non la avete). La cosa più bella sarà che guardandosi intorno sembrerà di essere in Sicilia, Andalusia, su un’isola greca o a Marsiglia. Sarà come essere sempre in vacanza!