Verniciare e restaurare i mobili per rinnovare l’arredamento

· 9 settembre 2018
Vi state domandando cosa fare di un vecchio mobile orami in disuso? In questo articolo troverete alcune idee per verniciare e restaurare i mobili.

Sicuramente nella vostra casa avete un mobile che da tempo non è più “presentabile”. Verniciare e restaurare i mobili vecchi può essere un’ottima soluzione che unisce creatività e funzionalità.

Verniciare e restaurare i mobili è sicuramente la soluzione migliore per rinnovare i vostri elementi d’arredo.Vi proponiamo alcuni consigli per ottenere i risultati migliori.

Per imparare a verniciare e restaurare i mobili rovinati a cui volete ridare vita, non è necessario spendere molto. È possibile realizzare dei cambi nella decorazione anche in maniera economica.

Possedete un mobile antico, rovinato o anche in perfetto stato, e desiderate cambiargli il look? Provate con le idee che troverete in questo articolo e trasformate i vostri mobili.

La cura dei mobili non è complessa, ma a volte viene trascurata, e con il passare del tempo i mobili presentano colpi, graffi o deformazioni causate dal peso eccessivo.

Inoltre, con l’usura la vernice comincia a staccarsi, le maniglie e i pomelli si svitano. Correte ai ripari e ridate vita ai mobili che avete trascurato per tanto tempo.

Un antico comó di legno, una libreria, un tavolo… per qualsiasi mobile il primo passo da fare sarà la levigatura. Levigate accuratamente tutta la superficie e poi pulitela con un panno umido: il vostro mobile sarà pronto per essere sottoposto al seguente trattamento.

Verniciare un mobile

Una delle alternative consiste nel dipingere il mobile e in seguito verniciarlo. Oppure, potete semplicemente lasciare il colore naturale del legno e scegliere una vernice opaca, satinata o brillante per la superficie.

Utilizzate un pennello di medie dimensioni e applicate varie mani di vernice, passando il pennello sempre nel senso delle venature del legno.

Oltre a proteggere il legno da possibili danni, la vernice apporta una resistenza maggiore alle superfici e una rifinitura molto estetica. Scegliete la rifinitura che più vi piace: satinata, opaca o brillante.

Verniciare a restaurare i mobili per rinnovare l'arredamento.

Restaurare un mobile

Se desiderate sistemare completamente il vostro mobile, è arrivato il momento di passare al restauro vero e proprio. A continuazione vi presentiamo alcune delle tecniche principali:

Dipingere il mobile

Per un cambio totale di look del vostro mobile, vi consigliamo di utilizzare un colore neutro intonato con l’ambiente circostante.

Nel caso di un comodino, per esempio, potete giocare con le varie tonalità: dipingere gran parte della superficie di nero, e il resto in bianco o grigio. Poi, mettete in risalto alcuni elementi usando colori caldi e contrastanti.

La combinazione di mobili bianchi con dettagli in color pastello nei cassetti e nelle ante è una delle ultime tendenze. Vi permette inoltre di aggiungere al vostro mobile grandi cuscini o tessuti abbinati in tinte pastello.

Se ciò che desiderate è un effetto vintage, l’ideale è utilizzare il bitume di giudea. Con questa tecnica otterrete un effetto usurato molto di moda. In caso di mobili antichi richiede un trattamento minimo.

Cambiare serrature, maniglie e pomelli

Sia i comodini che le cassettiere vengono sottoposti ogni giorno a movimenti frequenti. Con il tempo le maniglie si allentano ed è necessario intervenire prima che rimangano in mano aprendo il cassetto.

Cambiando solo questi elementi, non dovrete realizzare nessun trattamento al legno. Ma, con la varietà di colori, forme e modelli disponibili sul mercato darete un tocco di novità al vostro mobile.

Potete trovare maniglie, pomelli e tiranti in vetro, acrilici, laccati, con tutte le forme e i colori possibli e immaginabili. E ricordate che esiste sempre la possibilità di personalizzare con una mano di pittura quelli che già avete.

La tecnica del découpage

Si tratta di una tecnica molto originale che apporta a qualsiasi oggetto un aspetto vintage. Il découpage consiste nel rivestire i mobili in legno con tovaglioli, frammenti di carta o tele con le fantasie che preferite. Dopo l’applicazione, la superficie si rifinisce con una mano di vernice.

Molto semplice da realizzare, il découpage utilizza colla vinilica per fare aderire il materiale alla superficie. La colla dovrà essere distribuita in maniera uniforme sulla superficie con un pennello di medie dimensioni.

È importante che il materiale aderisca perfettamente e non faccia grinze, ma evitate di usare troppa colla perché può creare grumi o raggrinzarsi.

Ricordate che i mobili richiedono una manutenzione costante: non esponeteli troppo a lungo né alla luce né all’umidità. Eliminate la polvere tutti i giorni e passate un sottile strato di cera con un panno inumidito. Se si trovano all’esterno, proteggeteli nei giorni di pioggia o di molto sole.

La vernice è il vostro primo alleato. Per prolungare la durata dei vostri mobili, almeno una volta all’anno dovrete passare una mano di vernice sulle superfici.

Con cure e attenzioni regolari il vostro mobile preferito potrà durare molto più a lungo. Forse è un regalo di una persona cara, o un acquisto a cui tenete molto: la cura costante lo manterrà come nuovo.

Verniciare e restaurare i mobili: il vantaggio principale

Verniciare e restaurare i mobili, invece di buttarli, contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente. Inoltre, rinnovare l’aspetto di un oggetto implica un processo creativo che aiuta a far nascere nuove idee. Non è necessario essere un professionista per realizzare questo tipo di restauri.

Basta un po’ di immaginazione, qualche momento libero, pittura, vernice, pennelli e siete pronti per dare nuova vita al vostro mobile preferito.