Porte da interni: tutto quello che c’è da sapere per non sbagliare

· 24 luglio 2018
Come qualsiasi altro elemento della casa, le porte da interni sono molto importanti per creare armonia nell’arredamento. Non dovete sottovalutarle.

Il tema delle porte da interni è forse uno tra i meno sviluppati nelle riviste o blog d’arredamento.

Ecco perché, in questo articolo, vogliamo parlare di questo aspetto molto importante e che spesso non riceve l’attenzione che merita.

Pensando alle porte da interni non immagineremo mai quanto possa essere ampio questo tema. Per questo motivo è molto importante chiarire alcuni aspetti sui tipi di porte così come sui materiali. Così saremo sicuri di non sbagliare scegliendo una o un’altra soluzione.

Le porte da interni sono importanti in una casa, ci aiutano a ottimizzare lo spazio nelle stanze piccole o in quelle in cui abbiamo cambiato la loro distribuzione.

Tipi di porte da interni

A grandi linee possiamo identificare i seguenti tipi di porte da interni:

  • Classiche: questo tipo di porte è quello che di solito si usa di più in casa. All’interno di questa tipologia troviamo parecchie diversificazioni: con o senza cornice, rustiche, lisce, ecc
  • Con uno specchio su uno dei due lati: queste porte sono perfette per le stanze piccole perché attraverso lo specchio si crea l’impressione di moltiplicare lo spazio. La collocazione perfetta è all’ingresso o in bagno
  • Con oblò: queste porte sono l’ideale in cucina perché hanno una parte di vetro che consente di vedere chi c’è dietro e così evitare incidenti. La soluzione migliore è quando sono senza serratura
  • Scorrevoli: le porte da interni scorrevoli sono perfette se vogliamo ottimizzare lo spazio. Se sono di vetro, anche meglio perché non ostacolano il passaggio della luce. Questo tipo di porta non va confusa con quelle su binari, anche loro scorrevoli
  • Porte su binari: a differenza delle porte scorrevoli, queste non richiedono opere murarie per la loro installazione. Sarà sufficiente collocare un binario sulla cornice della porta perché si possa muovere. Sono semplicemente più facili da installare
  • Persiane da interno: di solito sono realizzate in legno o in metallo e assomigliano molto a quelle che si usano all’esterno solo che gli elementi non si possono aprire o chiudere e sono fissi. Sono perfette per suddividere gli ambienti o nasconderli. Assomigliano alle ante di un armadio così gli ospiti non possono nemmeno immaginare cosa si nasconda dietro
  • Con ventilazione: sono porte la cui sezione inferiore è dotata di rete per la ventilazione. Si usano nelle stanze che necessitano di particolare aerazione come il bagno o la dispensa
  • A libro: sì, esistono anche le porte a libro e sono perfette per coprire una superficie ampia. Possono aprirsi da un solo lato, verso entrambi o dal centro verso l’esterno. Sono ideali per separare le stanze ma in maniera non definitiva. Quando se ne sente il bisogno si può decidere se lasciare le stanze unite o suddivise.
Porta con elemento di aerazione

Materiali

Quando ci si appresta a scegliere la porta da interni adatta, è anche importante considerare i materiali.

Ci sono molti tipi di materiali e le porte di legno rappresentano la soluzione classica. Non sono state soppiantate perché rappresentano dei veri e propri pezzi d’arte. Però non si tratta dell’unico materiale che possiamo scegliere.

Inoltre, il base al materiale scelto cambierà il loro costo. Quindi prendete nota:

  • Tamburato: questo materiale è ultraleggero. Le porte fatte in questo modo sono cave, al loro interno hanno una struttura a nido d’ape realizzata in cartone resinato molto resistente. Di solito è possibile dipingerle in modo da renderle molto personalizzabili. Il loro prezzo si aggira intorno ai 200 €.
  • Laminato: è il materiale che si usa più spesso per la fabbricazione di porte. Si tratta, per farla breve, di un agglomerato di fibra di legno ricoperto da una lamina di materiali naturali come il legno più nobile. Il vantaggio di questo materiale è che non è deformabile per colpa del calore. Il prezzo dipende dalla qualità dello strato che lo ricopre e si aggira intorno a 370€ e 750€.
  • Legno massello: sono porte pesanti e molto resistenti. La loro manutenzione deve essere frequente e accurata. Solo perfette per le case caratterizzate da una decorazione classica o rustica. Il prezzo medio di questo tipo di porte si aggira intorno ai 290 €.
  • A vetri: queste porte oltre al vetro sono composte anche da altri materiali. Di solito sono più costose e i vetri possono essere: trasparenti, satinati o acidati e quindi translucidi
Porta scorrevole di vetro

Conclusione

Come si può notare, il tema delle porte da interni è un mondo a sé.

È bene che prima di restaurare la vostra casa o l’appartamento pensiate attentamente alla distribuzione delle porte. Ci aiuteranno a rendere l’ambiente migliore e più funzionale.

Porte da interni: tutto quello che c’è da sapere per non sbagliare

Inoltre, se ne trovano di molti materiali e stili e di certo troverete una soluzione perfetta per la vostra casa.

Di solito le porte sono vendute già rifinite, ma quando superano la dimensione standard si possono creare su misura.

Assicuratevi che le dimensioni siano realmente quelle di cui avete bisogno per non aver problemi durante la loro installazione.