Lo stile Slow Design nella decorazione

8 agosto 2018
Tra la fretta, lo stress ed i rumori del giorno, lo Slow Design è lo stile decorativo che sembra restituirci la pace.

Si può dire che lo stile Slow Design è tutto il contrario della società attuale. Al giorno d’oggi la fretta, i guai, lo stress ed il rumore sono i protagonisti. Questo stile decorativo arriva con la missione di riportarci alla calma.

Entrare in una casa decorata in stile Slow Design significa addentrarci in un’oasi di pace e tranquillità. Un luogo in cui la naturalezza, il silenzio ed il relax vi renderanno liberi dallo stress accumulato lungo l’arco della giornata.

Volete ottenere questa sensazione quando entrate dalla porta di casa? Qui di seguito vi descriviamo i segreti di questo tipo di decorazione. Dovete anche sapere che lo Slow Design va molto oltre la decorazione: possiamo dire che è più uno stile di vita. Le persone con questa filosofia di vita la portano nella decorazione delle loro case, ma anche nelle loro abitudini e nell’alimentazione.

Elementi naturali: stile Slow Design

La natura ha un peso molto importante nella decorazione Slow Design ed è fondamentale per creare la sensazione di tranquillità, pace e calma. Tra i materiali, il legno è fondamentale in ogni tipo di elemento: porte, tavoli, sedie, pavimenti… È molto importante che non sia trattato, altrimenti andrete a perdere il suo effetto naturale.

Elementi naturali all'interno dello stile Slow Design

Insieme al legno, anche le stoffe ricoprono una presenza importante. Tessuti naturali come il lino o il cotone  sono presenti nelle lenzuola, nelle tende, o nei cuscini e nelle coperte. Questi elementi, oltre che compiere una funzione necessaria, mantengono anche una funzione decorativa.

Anche le ceramiche sono di norma presenti in questo tipo di case. Un insieme di vasi nell’ingresso o nel salotto sarà il complemento perfetto per creare una stanza decorata ma non sovraccarica ed in armonia con il resto degli elementi.

Colori terrosi e bianchi

Come abbiamo già detto in precedenza, il contatto con la natura è uno dei pilastri fondamentali nella decorazione Slow Design. È per questo motivo che i colori predominanti in tutte le stanze devono essere i colori terrosi e bianchi. Oltre ad avvicinarci alla natura, questi colori contribuiscono a creare un’atmosfera di calma e pace. 

Parete bianca in stile Slow Design

Sono anche fondamentali per dare la sensazione che il tempo si fermi entrando in casa. Lo stress e la fretta rimangono fuori e le priorità diventano il riposo, la vita rilassata e la famiglia.

Decorazione minimalista

Le case Slow Design possono contare su una decorazione minimalista. Per decorare le stanze si inseriscono oggetti naturali, con colori terrosi e che non portino a creare una stanza troppo piena.

Decorazione minimalista in stile Slow Design

Si cercano gli spazi vuoti, visivamente ampi e puliti. 

Decorate con elementi naturali che abbiano qualche tipo di significato. 

Cercate elementi che, oltre a decorare, abbiano un significato. Gli oggetti di seconda mano o riciclati sono perfetti per questo stile decorativo e si combinano alla perfezione con lo stile di vita slow. Ricordatevi di scartare quelli di plastica o di altri materiali simili.

Le piante sono un buon esempio di decorazione minimalista. Scegliete due o tre vasi da interni vistosi e grandi che riempiano la stanza e vi avvicinino alla natura.

Spazi aperti

La filosofia dello stile Slow Design dà un grande valore alla natura, e di conseguenza anche agli esterni della casa. Le verande, le terrazze ed i giardini devono essere ben curati ed arredati per ottenere il massimo da essi. Alcune idee sono un giardino con pietre, una fontana e una zona con poltrone per passare del tempo in famiglia. Così come nel resto delle stanze, lasciate ampi spazi e scegliete mobili comodi.

Elementi naturali in salotto Slow Design

Un’altra opzione è approfittare degli spazi aperti per creare degli angoli a tema. Uno spazio per la lettura, per i giochi o una zona chill out sono alcune delle opzioni. Ricordate però di non mettere un numero troppo alto di elementi decorativi e che i mobili siano i più naturali possibile.

Le porte e le pareti di vetro sono la connessione perfetta tra gli spazi aperti e la casa. In questo modo si riesce a dare una sensazione di continuità. Così sembrerà che gli esterni siano parte della stanza ed inoltre la casa sarà più luminosa e sembrerà più ampia.

Guarda anche