Decorare la casa con le fibre naturali

21 Agosto 2019
Decorate la casa con le fibre naturali, otterrete un risultato fresco e accogliente. Oggi vi diamo qualche idea interessante.

Nell’articolo di oggi, vogliamo darvi qualche idea per decorare con le fibre naturali, per dare allo spazio un tocco accogliente e comodo. Questo vale sia per l’interno che per l’esterno della casa.

Un aspetto molto importante di queste fibre è che, in genere, si tratta di materiali abbastanza economici. Inoltre, il loro uso nel mondo della decorazione d’interni è sempre più diffuso, soprattutto nella produzione di tappeti e mobili, ma anche di accessori.

Le fibre naturali si usano sia negli interni che negli esterni, anche se in questo caso, bisognerà stare più attenti alla manutenzione e alla pulizia, perché i mobili sul terrazzo o nel giardino sono esposti tutto l’anno alla pioggia, al sole, al freddo o alla neve…

Affinché il risultato sia omogeneo e armonico è importante combinare mobili e accessori nel modo giusto. Vediamo insieme come usare le fibre naturali per decorare la vostra casa.

Fibre naturali: ecco le più utilizzate

In questo paragrafo vi presentiamo alcune delle fibre naturali più usate nella decorazione. Innanzitutto, le fibre naturali possono essere sia di origine vegetale che animale. Con questi materiali, riuscirete a dare un tocco naturale a qualsiasi angolo della casa. Inoltre, nonostante il loro aspetto delicato, in genere sono fibre molto resistenti.

Il primo materiale di cui vogliamo parlarvi è il vimini, che si può trovare in formati molto diversi: cesti, poltrone, sedie o divani; è un materiale particolarmente usato per i mobili da esterno, per arredare il terrazzo, il patio o il giardino.

Fibre naturali per la casa: il rattan

Un’alta fibra naturale molto usata è il rattan, soprattutto per i cesti, i mobili o le cornici di foto o di specchi. I prodotti elaborati con questa fibra sono molto belli e semplici.

Con il sisal, si elaborano corde e cordoncini, che si usano per appendere oggetti decorativi, annodare coperte o tende…

Non possiamo dimenticare il lino, una delle fibre naturali per eccellenza, idele per confezionare tende, coperture per il divano o cuscini. Per quanto riguarda le fodere dei cuscini, il cotone è un’altra ottima opzione. Potete optare per un tessuto con una fantasia allegra.

Per i plaid e le copertine per il divano, potete usare la lana: indispensabile per qualsiasi angolo-lettura in salotto.

Questi sono solo alcuni esempi, ma possiamo trovare oggetti e mobili elaborati con altre fibre naturali, come il bambù o la yuta… Una cosa è certa: le fibre naturali vanno di moda nell’arredamento e danno un tocco accogliente, naturale e semplice alla casa.

Con che materiali si abbinano le fibre naturali?

Ovviamente, è importante studiare bene la stanza in cui vogliamo usare i nostri mobili o oggetti elaborati con fibre naturali. L’obiettivo è sempre quello di creare uno spazio omogeneo, con uno stile simile, che non stoni con il resto dell’arredamento.

La cosa migliore è abbinare le fibre naturali ad altri materiali sempici come il legno, ancora meglio se non trattato.

Anche se si vedono i nodi e le imperfezioni, è proprio lì che si nasconde la sua bellezza. Per questo, potete usare legno riciclato, come quello dei pallet o delle cassette della frutta. Potete anche optare le il legno per rivestire le pareti o il pavimento.

Per quanto riguarda gli oggetti decorativi, invece, un’ottima soluzione da abbinare alle fibre naturali sono gli oggetti di argilla e ceramica: vasi, ciotole, brocche o, se volete, anche mattonelle.

Vasi di argilla su sfondo rosa

Un’altra opzione molto usata nella decorazione con fibre naturali è il sughero: lo troviamo nei piccoli oggetti decorativi (come i posabicchieri, le lampade, ecc) oppure come rivestimento o pannello decorativo sulle pareti.

Potete usare anche altri mteriali come il cuoio o la tela di sacco, tenendo sempre in considerazione lo stile che state cercando: rustico, moderno… Potete usare, ad esempio, la tela di sacco per rivestire cuscini o per un tappeto; il cuoio per il divano o per un puff.

Per i pavimenti e le pareti, il microcemento può essere un’alternativa molto interessante. È un materiale antiscivolo e impermeabile, che si abbina perfettamente a questo tipo di fibre e agli spazi decorati in stile industriale. Ecco un altro materiale da tenere d’occhio e che sta guadagnando sempre più “adepti” nel mondo della decorazione d’interni.

Infine, non dimentichiamo la carta, soprattutto come carta da parati. Sul mercato potete trovare moltissime fantasie e finiture, e potete comprarle anche online. Ad esempio, guardate il sito di Cordonnée.

Non dimenticate il verde!

Come avete visto in quest’articolo, le fibre naturali si abbinano alla perfezione con molti altri materiali. Inoltre, vi consigliamo di scegliere colori tenui e chiari, per aumentare l’effetto fresco e naturale dell’ambiente.

Ovviamente, non possono mancare le piante, sia all’interno che all’esterno. A parte il fatto che offrono molti benefici per la nostra salute, le piante sono la fibra naturale per eccellenza, perfetta per decorare la nostra casa in modo creativo.

Armas, Eva. “Mimbre, caña y BAMBÚ” Revista Architectural Digest. 2015. Información disponible en el siguiente enlace: https://www.revistaad.es/decoracion/articulos/muebles-de-mimbre-y-cana/17300

Mora, Gala. “Sencillamente BONITA”. Revista Architectural Digest. 2018. Información disponible en el siguiente enlace: https://www.revistaad.es/decoracion/diseno/articulos/deco-living-tienda-madrid-decoracion/20806