Come scegliere la cornice perfetta per un quadro

28 luglio 2018
Classica, barocca, minimalista...scegliere la cornice perfetta non è facile. Vi diamo qualche suggerimento.

In generale, l’offerta di cornici è molto abbondante, e la scelta risulta complicata. Quando arriviamo al negozio dobbiamo affrontare il tedioso lavoro di decidere quale cornice scegliere.

Sempre più persone si lasciano convincere dalla tendenza di inserire una cornice per decorare una parete. Oggigiorno è molto di moda mettere cornici con foro, fogli, note ed anche fogli decorativi.

Per questo qui troverete alcune idee per ottenere il massimo risultato e non sbagliare nello scegliere una cornice.

Colore della tela

Il colore della cornice deve essere in armonia con il colore della tela. Due soluzioni sicure sono il nero ed il legno, in quanto si combinano bene con tutto.

Se nelle immagini del quadro predominano colori spenti, si può optare per una cornice dai colori più brillanti per far risaltare l’immagine sulla tela. Se invece sulla tela ci sono colori sgargianti andate con una cornice che non spicchi troppo.

Per coloro che hanno pareti con stampe audaci, la scelta ideale sono le cornici in oro o argento. I loro riflessi metallici moltiplicano l’effetto stampato per generare ambienti molto vivaci.

Cornici dorate e nere

Dimensioni della cornice

Un altro punto da considerare è la posizione del quadro. In base al colore della parete e alla luminosità della zona si può scegliere un colore piuttosto che un altro.

È importante avere sempre in mente le dimensioni della parete. Se abbiamo una parete molto grande è una opzione valida mettere varie cornici di diverse dimensioni. Così giocheremo con lo spazio e non sembrerà dispersiva.

Se al contrario abbiamo pareti piccole è meglio non sovraccaricarle con troppe cornici. In questo caso possiamo optare per una sola di medie dimensioni.

Per le persone più intrepide, combinare stili di cornici può riuscire molto bene. Giocare con materiali e dimensioni dona un tocco distintivo alla stanza, sempre a patto di non saturare lo spazio.

Posizionamento in base alla stanza

Parliamo del tipo di stanza. Per il salotto, ad esempio, possiamo scegliere quadri che rappresentano scene che ci piacciono o ci ispirano. Una tendenza che oggi sta andando molto forte sono i fogli a motivi geometrici.

Per la camera da letto scegliere paesaggi rilassanti è un’idea molto buona. Se però non vi piace il classico potete mettere quadri dei vostri personaggi, cantanti e attori preferiti.

Potete anche mettere fotografie di famigliari. O foto che avete fatto e di cui vi sentite particolarmente orgogliosi. Per questo tipo di foto potete scegliere di chiudere l’immagine tra due vetri e dimenticare la cornice.

Un’altra idea per la scelta dei quadri è scegliere disegni realizzati con acquerelli in diverse tonalità e posizionare una cornice che stacchi per generare un gioco pittorico.

Alcune cornici di diverse dimensioni

Materiale della cornice

Quelli che si usano di più sono legno e alluminio. Esteticamente sono quelli che stanno meglio ed inoltre potete dipingerli di diversi colori.

Tanto l’alluminio come il legno sono materiali molto resistenti. Questo permette una grande versatilità al momento di collocare la tela. Inoltre, i colori di entrambi i materiali sono abbastanza neutri nelle loro condizioni naturali.

Dimensioni della cornice

In commercio possiamo trovare diverse misure. Normalmente, quelle con estetiche più vecchie tendono ad essere grandi ed evidenti. Al contrario, quelle più moderne tendono ad essere più piccole e più discrete.

Tendenze: cornici senza niente dentro

Una tendenza che si incontra molto è quella di usare le cornici stesse come decorazione. Si sceglie una cornice e non si mette niente al suo interno. In questo modo possiamo usare cornici più azzardate per concentrare l’attenzione su di esse. Inoltre riuscirà ancora meglio se le mettiamo su una parete che sia di colore bianco o pastello. 

Un tipo di cornice che fa sempre bella figura è quello che ha un effetto invecchiato. Di fatto le possiamo personalizzare da soli per ottenere questo effetto. Possiamo riutilizzare cornici che non utilizziamo o che non ci piacciono e dipingerle di un colore che ci piace o che si combina con la parete.

Cornici senza nulla dentro

È chiaro che non esiste la cornice perfetta. Lì è dove entrano in gioco il nostro gusto personale e i nostri criteri di scelta. È importante combinare le le cornici come se fossero un grande elemento decorativo poiché possono dare un sacco di gioco all’ambientazione della vostra casa.

Guarda anche