Come decorare la casa con murali botanici

· 28 ottobre 2018
Desiderate aggiungere un po' di verde alla decorazione della vostra casa? Provate con i murali botanici: una risorsa naturale per ravvivare l'ambiente.

Che cosa sono i murali botanici? Come li potete utilizzare nella decorazione? Scopritelo in questo articolo.

Una tendenza attuale della decorazione consiste nell’inserire piante nell’ambiente, solitamente collocate in vasi. Perché non utilizzare invece i murali botanici?

In questo articolo vi spieghiamo come decorare con i murali botanici perché la vostra casa sia il più naturale possibile.

Come sapete, il colore verde apporta allegria all’ambiente, e le piante contribuisco all’ossigenazione dell’aria. Scoprite come portare la natura in casa con i murali botanici.

Sempre più spesso nelle attuali tendenze di decorazione d’interni gli elementi naturali vengono inseriti nel design, anche per la loro capacità di generare sensazioni positive.

Normalmente siamo abituati a tenere le piante nei vasi, ma esistono anche altri metodi per decorare con la natura senza la necessità di prendersi cura delle piante in maniera tradizionale. Stiamo parlando dei murali botanici.

Cosa sono i murali botanici?

Un murale botanico consiste in una decorazione formata da una composizione di motivi floreali, piante o foglie.

Si tratta di un’altra maniera di conferire un tocco naturale alla vostra casa. Potete anche dargli un carattere scientifico, ma senza perdere la capacità espressiva nella decorazione degli interni.

Al giorno d’oggi si utilizzano sempre di più le piante vive, più o meno colorate, per dare freschezza agli ambienti.

I murali botanici rappresentano un modo diverso di rappresentare la natura, grazie alla creatività dei disegnatori d’interni che li introducono come una risorsa decorativa.

Come decorare con murali botanici

Murali botanici con piante naturali

In primo luogo, vediamo in che cosa consiste un murale botanico con piante naturali e alcuni consigli che vi saranno utili per realizzarlo.

Per la composizione potete procurarvi sia foglie che rami frondosi. Dovranno essere secchi e pressati prima di procedere alla seconda fase.

Posizionate il materiale vegetale pressato sul pannello di fondo e sovrapponete una cornice in legno scuro con vetro. La cornice aiuta a formare una linea d’inquadratura, allo stesso modo che per la fotografia o la pittura.

A questo punto, appendetele alla parete, sopra il tavolo o il ripiano della cucina. Provate a realizzarli di varie misure e modelli e otterrete un risultato molto dinamico.

Assecondate i vostri gusti scegliendo piante più o meno colorate, chiare o scure, ma che siano sempre adatte al design che desiderate creare.

  • Piante verdi: per la decorazione rustica, vintage o classica.
  • Piante e fiori colorati: se desiderate apportare un tocco di vivacità e natura all’ambiente.
  • Colori scuri: ideali per le decorazioni minimaliste, vintage o moderniste.

Portate la natura in casa vostra con le tonalità che più vi piacciono.

Murali botanici

Murale botanico dipinto

Un’altra soluzione per un murale botanico è quella di realizzarlo utilizzando l’arte della pittura. Vediamo quali sono le tecniche che potete applicare in questo caso:

  • Acquarello
  • Acrilico
  • Olio

Con l’uso di queste tecniche è possibile realizzare illustrazioni colorate di qualsiasi tipo di pianta, rispettando lo stesso formato dei murali naturali.

Dipinto su tela o su cartoncino speciale per acquarello, il vostro murale dovrà poi essere incorniciato e appeso alla parete. Noterete immediatamente una nuova atmosfera nella stanza: fresca, dinamica e artistica.

Essendo un murale più artistico che naturale, potete anche combinarlo con i quadri e gli altri elementi decorativi della parete.

Murali botanici salotto

Murale botanico in carta da parati

Vi presentiamo ora il murale in carta da parati, molto più facile da realizzare e collocare e disponibile in diverse misure, per adattarlo alla vostra stanza.

Se desiderate coprire l’intera parete, utilizzate una carta da parati di grandi dimensioni e un motivo orientato in senso orizzontale. Ma potete anche decidere di tappezzare semplicemente uno spazio delimitato della parete.

Esistono numerose fantasie e motivi per le carte da parati. Ve ne presentiamo alcuni:

  • Fiori: stampe primaverili con motivi floreali.
  • Piante: la diversità della natura per apportare freschezza all’ambiente con cactus, alberi, piante silvestri, ecc.
  • Stampato o fantasia artificiale: una rappresentazione delle piante non naturale. Per esempio un semplice disegno su fondo neutro.
  • Fotografia: fotografate un posto speciale per voi e appendete la stampa alla parete.

Bagno con carta da parati fioritaMurali botanici fotografici

Un tipo di murale che si sta imponendo sempre di più nel design d’interni è il murale botanico fotografico. Con questo formato la stanza acquisterà un’atmosfera diversa rispetto agli esempi visti in precedenza.

Scegliete una fotografia a dimensione reale e appendetela alla parete. L’importante è che rappresenti un paesaggio con una natura singolare: un bosco, una spiaggia, una foresta, un giardino.

L’obiettivo di questo tipo di murali è quello di dare la sensazione di trasportarvi direttamente in questo posto speciale, come se la stanza diventasse uno spazio aperto. Avrete così la possibilità di contemplare la natura senza rinunciare al comfort della vostra casa.

Sapevate che alcuni negozi possono realizzare la vostra carta da parati personalizzata con una fotografia a vostra scelta?

Casa con quadri di ambienti verdi

Conclusioni

Per concludere, vi incoraggiamo a trasformare il vostro salotto o la vostra camera da letto in uno spazio verde in cui le piante abbiano la loro importanza. Con i murali botanici apporterete alla vostra casa una sensazione di tranquillità e relax, e potrete ammirare la natura ogni giorno in maniera diversa e alternativa.