Come scegliere il tipo di letto più adatto a voi

· 8 novembre 2018
I diversi tipi di letto presenti sul mercato attualmente, si adattano alle distinte necessità e alle esigenze di ogni persona.

Scegliere bene il tipo di letto su cui dormire è molto importante perché incide direttamente sulla qualità del risposo.

Il riposo è una questione importante, per questo si deve scegliere un letto che si adatti alle proprie necessità ma anche alle caratteristiche personali. Per esempio, se si è molto alti si avrà bisogno di un letto più lungo del normale.

Nell’articolo di oggi si parlerà dei diversi tipi di letti disponibili sul mercato e si daranno alcuni consigli su come scegliere quello più adatto.

Sostanzialmente, i letti si classificano in base alle dimensioni e alla struttura.

Dimensioni

Questo è, forse, la classificazione più comune e, senza dubbio, la più conosciuta. È importante tenere da conto le dimensioni del letto, affinché diventi realmente un elemento di riposo e non solo d’arredo.

Al primo posto c’è il singolo o ad una piazza, generalmente di 90 cm x 200 cm.

Segue quello a due piazze, di cui troviamo differenti dimensioni:

  • “Matrimoniale” o doppio, di 135-140 cm x 200 cm
  • “Queen size”, di 160 cm x 200 cm
  • “King size”, il più grande, di 190 cm x 200 cm

Al momento di scegliere le dimensioni del letto si devono tenere in conto la grandezza della camera da letto ed anche la propria altezza. Se non si è troppo alti, va bene una qualsiasi delle opzioni precedenti.

Al contrario, se si è molto alti, sarebbe meglio scegliere un letto più lungo, giacché l’ideale sarebbe potersi allungare completamente senza che i piedi escano fuori.

Struttura del letto

La struttura di un letto, oltre ad essere un elemento fondamentale, ha due funzioni: essere funzionale e diventare parte integrante dell’arredamento.

A seconda della loro struttura, esistono due tipi di letti:

Letti a struttura compatta

Questo tipo di letti è perfetto se si vuole sfruttare lo spazio al massimo. I letti a struttura compatta sono:

A contenitore

Gli appoggi di questo tipo di letto non sono visibili perché nascosti da un telaio rigido. Generalmente, il telaio, detto canapè, diventa uno spazio devo riporre oggetti.

letto a contenitore

A castello

Questa tipologia è tipica delle stanza per bambini dove c’è poco spazio

Lo scopo dei letti a castello è di sfruttare lo spazio in verticale, giacché non se ne ha orizzontalmente.

 

A scomparsa

Questo tipo di letto si può tirare fuori da un armadioÈ una soluzione molto pratica, da usare, per esempio, come espediente per ricavarne uno spazio per gli ospiti.

A rotelle

Sono, insieme ai letti a scomparsa e quelli a castello, una classica soluzione alla mancanza di spazio.

Questi letti si muovo in parallelo, uno sotto e l’altro sopra a formare un incastro.

In base a come sono strutturati, possono tornare davvero utili.

A soppalco

Questo tipo di struttura è la più innovatrice e, sicuramente, la meno comune.

Si tratta di creare uno spazio separato e funzionale posizionando il letto a media altezza. L’importante, quando si opta per questo tipo di letto, è aggiungere due o tre sgabelli.

Lo spazio che rimane in basso si può sfruttare per riporre oggetti o per mettere una scrivania.

Perfetti per le stanze dei ragazzi.

A contenitore con apertura laterale

Questa tipologia è simile alla prima, con l’unica differenza che lo spazio per riporre gli oggetti si trova lateralmente e non tra la rete e il telaio.

Letti a struttura leggera

Questa tipologia è la più semplice e leggera.

Con appoggi

Sono i letti più classici e semplici che ci siano. Ce ne sono di diversi tipi e materiali, anche se sono generalmente in metallo.

Alla giapponese

Questa varietà di letti ricorda quelli di tipo orientale. Sono perfetti per una stile Zen.

 

A baldacchino

I letti a baldacchino sembrano usciti da una fiaba. Sono molto belli e classici, anche se se ne trovano alcuni dal design moderno.

Importante: stanno bene solo in spazi molto grandi e con soffitti molto alti.

Fluttuante

Questo tipo è il più moderno e all’avanguardia. Si deve fissare il letto alla parete o posizionare una struttura più piccola al di sotto di modo che non si veda.

Se si aggiungono delle luci sotto il letto, l’effetto visivo sarà di gran lunga migliore

In ferro battuto

Una delle sue caratteristiche è la resistenza e, a volte, può risultare esteticamente delicato.

È perfetto per gli stili rustico, vintage ed anche industriale.

 

Stanza da letto

Conclusione

Come si è visto, ci sono molti tipi di letti. L’importante è tenere in mente a ciò che serve davvero il nuovo letto (se è per la stanza dei bambini, per gli ospiti, se c’è bisogno di risparmiare spazio e ce ne serve di extra)

D’altro canto, le dimensioni della stanza sono altrettanto importanti ed anche la scelta del materasso lo è, giacché letto e materasso sono complementari.