4 consigli per scegliere un carrello per il bagno

· 30 luglio 2018
Pratico, stiloso e molto altro: un carrello per il bagno può essere la soluzione a molti problemi

Il carrello ausiliare per il bagno è una soluzione pratica ed anche decorativa per l’organizzazione di questa stanza spesso piccola e piena di oggetti.

Questo carrello è un elemento che è utile inserire nel nostro bagno se abbiamo poco spazio per riporre le cose. È valido anche se vogliamo un appoggio per realizzare alcune attività: possiamo posarci sopra l’asciugacapelli, il make-up, ecc.

È l’ideale anche se vogliamo avere tutto a portata di mano mentre ci facciamo una doccia. Questo tipo di carrello è spesso presente nei saloni dei parrucchieri ed assomiglia ai carrelli da cameriere.

In questo articolo troverete 4 consigli basici per scegliere il vostro carrello ausiliare per il bagno. Inoltre elencheremo alcuni vantaggi di avere questo elemento nel nostro bagno.

Vantaggi del carrello ausiliare per il bagno

Occupa pochissimo spazio

Ce ne sono di diverse dimensioni, però per essere davvero funzionale è meglio sceglierne uno non molto grande. In questo modo potremo posizionarlo in qualsiasi parte del bagno senza che sia d’intralcio.

Facile da spostare 

Dato che è un carrello, ha le ruote e si può muovere. Pertanto potrete portarlo via dal bagno quando un’altra persona ha bisogno di entrare e potrete finire ciò che stavate facendo in un’altra stanza.

Potete anche spostarlo con facilità per tutto il bagno, muovendolo da un posto all’altro quando vi stufate di vederlo nello stesso posto.

Carrello usato come ripostiglio

Ripostiglio extra

Il suo obiettivo è di fornire uno spazio extra di deposito nel bagno. Viene utilizzato principalmente per asciugamani, carta igienica o accessori per capelli.

Sono versatili

Questo vuol dire che possiamo aumentare il loro spazio utile aggiungendo alcuni elementi extra.

Carrello ausiliare per il bagno

4 consigli per scegliere il carrello giusto

  • Sceglietene uno che soddisfi le vostre necessità: tenete in considerazione per che finalità lo andrete a usare. Quindi se è per riporre elementi piccoli (accessori per capelli) o grandi (asciugamani, ecc.). Guardate, quindi, gli accessori che avete e se lo spazio è sufficiente per riporre ciò che avete in mente. Si consiglia inoltre di verificare gli accessori che è possibile aggiungere come cassetti, scaffali, vassoi, e se possono essere combinati con scatole con scomparti.
  • Dimensioni: come abbiamo detto in precedenza, ce ne sono di tutte le misure. Tuttavia dovete sceglierne uno che si adegui alle dimensioni del vostro bagno. Se è piccolo scegliete un carrello piccolo in quanto uno grande, oltre ad occupare molto spazio, risulterà sproporzionato. In base alle dimensioni e collegato a quanto detto al punto precedente, dovete tenere in considerazione quanti ripiani o cassetti dovete avere. Se il vostro bagno è grande, se anche la vostra famiglia lo è, o se dovete riporvi molte cose, vi consigliamo un carrello ausiliare del tipo a torre. Dovrebbe avere 3 o 4 livelli e quindi molto più spazio.
  • Dategli vita propria: non dobbiamo dimenticare che è un elemento di organizzazione ma anche un’idea decorativa. Pertanto potete personalizzarlo, non solo per quanto riguarda il colore. Potete aggiungere un recipiente di vetro con delle pietre come in una spa, o una pianta. Un’altra ottima opzione sono le candele, che inoltre danno un profumo gradevole al bagno.
  • Informatevi sul materiale: il materiale più utilizzato nei carrelli ausiliari per il bagno è il metallo. Ciò non significa che siano progettati per gli ambienti industriali, sebbene siano fantastici in questo stile. Tuttavia, possiamo anche trovare carrelli in legno, ideali per un bagno rustico. I carrelli in vetro non sono consigliati, in quanto in bagno la sicurezza viene prima di tutto.
Carrello per il bagno di piccole dimensioni

Conclusione

Potete utilizzare il carrello non solo in bagno, ma potete portarlo in giro per la casa per metterci il vostro make-up, o usarlo in cucina, ecc.

È un elemento multifunzione che è perfetto se vi manca lo spazio, e può anche essere un elemento decorativo.

Ricordate che questo elemento, proprio come indica il suo nome, è ausiliare.

In nessun caso vi consigliamo di far ruotare la decorazione intorno ad esso. Questo in quanto se un giorno deciderete di spostarlo di stanza il vostro bagno rimarrà “zoppo”. L’idea deve essere che il bagno non è incompleto se il carrello non c’è.

Un altro aspetto che dovete considerare è che non deve essere dello steso stile con cui avete decorato il bagno.

Ad esempio, se lo stile del vostro bagno è rustico, non è detto che anche il carrello ausiliare debba esserlo. Può essere diverso, risultando un punto di contrasto.