La distribuzione migliore per il bagno

· 12 settembre 2018
In questo articolo parliamo di quale sia la migliore distribuzione per il bagno, per aiutarvi nella ristrutturazione di questa stanza così importante.

Uno dei dubbi più comuni quando si tratta di progettare il bagno è la distribuzione da dargli.

Ci sono diversi modi per organizzare il bagno, ma nessuno è una ricetta magica, perché ciò che può funzionare in un bagno non per forza funziona in un altro.

Ci sono diversi fattori che dobbiamo prendere in considerazione quando iniziamo a pensare alla distribuzione del bagno. Ad esempio, è importante sapere quanto spazio abbiamo a disposizione.

Altri fattori importanti sono le esigenze degli utenti e il numero di persone che di solito usano il bagno, tra le altre cose.

Senza dubbio, la migliore distribuzione è quella che è più appropriata per le dimensioni del bagno e che si adatta ai movimenti degli utenti.

Nell’articolo di oggi parliamo delle migliori distribuzioni per il bagno in base alla loro forma e vi forniamo anche tre consigli di base per una distribuzione perfetta.

Per bagni larghi

Per i bagni più ampi, la migliore distribuzione è quella a forma di U poiché lo spazio è usato abbastanza bene.

La cosa migliore di questa distribuzione è che elementi come il bidet o il WC possono essere praticamente nascosti dietro il lavandino che si affaccia sulla vasca o sulla doccia.
Uso del marmo nei bagni.

Per bagni grandi

I bagni spaziosi praticamente non pongono problemi poiché possiamo organizzare gli elementi come vogliamo.

Un modo molto efficace per sfruttare lo spazio è creare due zone separate da una porta o da un muro.

Un’area per i servizi igienici e il bidet e l’altra per la doccia e il lavandino.

Ampio bagno

Bagni rettangolari

Questo tipo di bagni è solitamente stretto e allungato.

La migliore organizzazione si chiama “a batteria”. Consiste nel mettere tutti gli elementi allineati lasciando la vasca o la doccia sullo sfondo. Sanitari, bidet e lavandini tutti su un lato sulla stessa linea.

Bagno rettangolare

Piccoli bagni

Oggigiorno la maggior parte degli appartamenti delle grandi città ha solo un numero limitato di metri quadri.

Le dimensioni degli appartamenti, sempre più piccole, influenzano anche le dimensioni del bagno che sarà anche piccolo di conseguenza.

Per questo tipo di bagno la migliore distribuzione è quella in cui gli elementi sono disposti in modo parallelo e in cui gli elementi con trasparenze sono separati dagli altri.

Ad esempio, il box della doccia o della vasca da bagno è realizzato in vetro trasparente perché conferisce una sensazione di spaziosità.

Inoltre, si consiglia di preferire un porta scorrevole in quanto ci consente di risparmiare più spazio.

Bagno correttamente illuminato.

Suggerimenti per la distribuzione del bagno

Prima di concludere questo articolo vorremmo darvi alcuni consigli di base in modo che la distribuzione del vostro bagno sia perfetta.

Prima di tutto è essenziale che, ogni volta che è possibile farlo, allineate gli elementi. Questo è un grande trucco e funziona molto bene in tutti i tipi di bagni.

In secondo luogo, gli elementi più grandi vanno lasciati sempre sullo sfondo. In questo modo non ostacoleranno affatto il passaggio.

Certo, a volte sarà meglio posizionare la vasca o la doccia di fronte al lavandino per “nascondere” il water e il bidet.

Infine, è importante tenere a mente l’importanza di dare continuità alle superfici.

Ad esempio, potete posizionare lo stesso pavimento nella doccia e nel resto del bagno. In questo modo daremo un senso di unità e ampiezza.

Distribuzione del bagno.

Conclusione

Per distribuire bene gli elementi del bagno, la cosa più importante è avere le idee chiare.

Alcune domande che possono aiutarvi a ottenere un’idea generale più chiara sono:

Lo sciacquone: con cisterna o senza? È necessario un modello compatto? Con la cisterna incassata e nascosta?
Per quanto riguarda il lavandino: potete permettervi uno o più lavandini? A causa dello spazio deve essere di dimensioni ridotto? Potete collocarlo incassato in un piano o è meglio un lavandino isolato? Doccia o vasca da bagnoAvete bisogno di un bidet o no?

Ricordate che un bagno dovrebbe essere, prima di tutto, un luogo che soddisfi i vostri bisogni e quelli della vostra famiglia, cioè dovrebbe essere pratico.

Ecco perché è importante che prendiate in considerazione la vostra famiglia, a quali dinamiche ci sono al mattino o se avete più di un bagno a casa, chi userà quale.

Come abbiamo detto all’inizio, non esiste una formula magica perché ogni stanza da bagno, ogni famiglia e ogni stile è diverso. Ma siamo sicuri che con questi suggerimenti, la distribuzione degli elementi del bagno sarà molto più semplice.