Consigli per tinteggiare le pareti della sala

· 21 Dicembre 2018
Ecco qui alcuni utili consigli per tinteggiare le pareti di una stanza importantissima della casa: la sala.

Sicuramente avrete affrontato la possibilità di tinteggiare di un altro colore la sala; così come vi sarete chiesti che tonalità utilizzare per le sue pareti. Vi daremo alcuni utili consigli per tinteggiare le pareti della sala.

In primo luogo, dobbiamo tener presente che la sala è un luogo molto utilizzato e ovviamente visitato quando riceviamo invitati a casa; pertanto, occorre offrire una buona impressione e uno spazio confortevole.

Senso di tranquillità

Un colore caldo o terroso aiuta a conferire un senso di tranquillità al salotto. Tuttavia, non sempre il ricorso a questa gamma ottiene questo risultato. Un rosso intenso non dà questa sensazione, ma alimenta più quella di spazio e di forza.

Quale deve essere la linea che bisogna seguire per garantire la tranquillità? Una tavolozza di ocra, beige o granata conferisce eleganza, pace e, inoltre, audacia. In effetti, risultano facili da abbinare con l’arredamento.

Comunque, esistono altre varianti che possono trasmettere tale tranquillità anche se non sono colori caldi. È il caso degli azzurri, che aiutano ad aprire la mente, anche se è da evitare qualsiasi gamma di questo tipo che sia chiara o brillante.

consigli per tinteggiare

Sensazione di riposo e sicurezza

Per questo scopo il verde è il colore perfetto, dato che placa l’inquietudine. Ed è certo che può portare la natura e il mondo esterno nel nostro focolare, in tal modo ci offre sensazioni senza tempo.

Può risultare difficoltosa una sua miscela, per questo è raccomandabile usarlo se si vuole una sala audace e dinamica. Il verde ci trasporta in uno stato di riposo.

Quali tipi di verde si miscelano adeguatamente? Il verde smeraldo e il verde acero: entrambi possono servire per ricoprire tutte le pareti. Se si desidera mescolarlo con il bianco, si può applicare un verde più intenso in una sola parete.

Pace e purezza

Il bianco è il colore migliore che si può trovare per garantire pace e purezza. Questo colore è più comune nelle abitazioni e nei luoghi pubblici; è molto presente nella società.

Il vantaggio del bianco è che dona luminosità, brillantezza e pulizia. In nessun momento satura l’ambiente né appesantisce l’insieme, semplicemente non attira l’attenzione e calma lo spirito delle persone.

La sua capacità funzionale è di aiuto per inserire alla perfezione qualche mobile o un oggetto decorativo. In questo modo, non solo si stimolano le sensazioni personali e l’atmosfera di pace, ma anche l’insieme decorativo.

Si può trovare, in quest’ottica di consigli per tinteggiare, il bianco sporco? In una certa misura sì. Offre opacità e luminosità, tuttavia è raccomandabile sfruttare la luce naturale, che cada direttamente su tutte le pareti.

Eleganza

In molte occasioni i colori neutri possono aiutare a sviluppare un clima elegante. Esistono colori come il grigio che rende le pareti una cornice che rafforza l’arredamento del locale.

Una tonalità grigia, che sia più chiara o più scura, è consigliabile se si vuol rendere protagonisti elementi di design che distribuiamo nella sala.

Proprio come il bianco, che non attira l’attenzione e risulta essere un colore funzionale, di facile miscelazione, per questo motivo è catalogato come neutro.

Comunque ha ricevuto molte critiche nel mondo dell’architettura d’interni, per essere un colore noioso, in realtà trasmette serietà ed è tramite l’arredamento che si elimina la monotonia del locale.

La tonalità grigia generalizzata intristisce l’ambiente, per questo è importante catturare maggiormente l’attenzione dello sguardo tramite elementi di arredamento. Tuttavia, una buona distribuzione dell’arredamento può arricchire l’atmosfera del locale anche se si hanno colori spenti.

Consigli per tinteggiare: Combinazione di colori e materiali

Non bisogna dimenticare che la combinazione di risorse può generare dinamismo e un cambio nelle impostazioni del progetto attuale.

Che possibilità esistono? Un caso particolare può essere l’uso di un colore biancastro combinato con mattoni. La distribuzione sarà semplice: un muro con quest’ultimo materiale e il resto delle pareti con il colore.

Altro caso è la combinazione con la pietra. In questo caso, verde, bianco, granata, giallo, ecc., possono essere la combinazione perfetta per generare armonia.

Il modo di disporre la pietra può essere libero, in forma di muratura o mediante sovrapposizione crescente; un caso interessante può essere la pietra nera o crema, che a sua volta conferisce anche colore.

Conclusione

In definitiva, i modi di agire e i consigli per tinteggiare le pareti del vostro salotto possono essere molti. Tutto dipende da voi e dall’atmosfera che desiderate trasmettere, però è consigliabile armonizzare la decorazione e il colore.

Studiate bene il progetto che volete realizzare e l’atmosfera che desiderate dare al salotto. Pensate bene al colore che volete applicare, dato che da questo dipende la sensazione che avremo ogni volta che entreremo nella sala.