4 consigli per curare il giardino d’estate

2 agosto 2018
Un giardino d'estate ha bisogno di molte più cure a attenzioni, a causa del clima e della carenza d'acqua. Leggete qui per scoprire quali sono.

La cura del giardino d’estate prevede che si presti molta attenzione alle ore in cui annaffiare e alla prevenzione delle possibili infestazioni e malattie delle piante.

Anche se il vostro giardino ha bisogno di cure specifiche tutto l’anno, in estate molto di più, giacché le alte temperature e/o la siccità possono causare danni importanti.

In questo articolo vi diremo tutto quello che c’è da sapere sul giardino d’estate.

Ovviamente, in estate il problema dell’irrigazione riguarderà tutte le piante, sopratutto nelle zone più secche. Per questo, è importante sapere quali sono le piante adatte ad un clima secco, affinché resistano meglio alle alte temperature.

Se andate in vacanza e non c’è nessuno che possa innaffiare il giardino al vostro posto, la migliore soluzione è installare un sistema di irrigazione automatico. In questo modo potrete programmare gli orari di irrigazione con la dovuta frequenza.

Qui di seguito vi daremo 4 consigli che vi aiuteranno a prendervi cura del giardino in estate.

1. Innaffiare nelle prime o ultime ore del giorno

È molto importante innaffiare molto presto o molto tardi. È il miglior modo per far si che la terra si conservi umida per più tempo.

Per questo, si devono evitare a tutti i costi le ore centrali del giorno. L’acqua evaporerebbe ancor prima di essere penetrata nel terreno.

innaffiare il giardino

In questo modo, oltre a mantenere il terreno umido, risparmierete acqua. Potete anche riutilizzare l’acqua di cottura delle verdure o cose del genere.

Se non siete in casa tutti i giorni, usate un sistema di irrigazione automatico. È bene controllare periodicamente lo stato degli irrigatori per assicurarsi che l’impianto funzioni bene.

Si raccomanda anche di scegliere piante autoctone, giacché le piante esotiche hanno bisogno di molte più attenzioni e consumano più acqua.

2. L’importanza di un buon concime

Il concime, anche conosciuto come fertilizzante, è fondamentale per il mantenimento delle vostre piante e la cura del giardino in estate. Grazie al suo utilizzo si favorirà una maggiore crescita e un maggior sviluppo delle piante.

Senza dubbio, il periodo migliore per concimare il vostro giardino è nei mesi tra primavera ed estate, giacché è il momento in cui le piante sono più attive.

concime per prato

Sul mercato ce n’è una grande varietà. Potete trovarli composti da uno, due o più componenti. In pi , in funzione della loro origine, ce ne sono di due tipi principali:

  1. Organici: di origine animale o vegetale
  2. Inorganici: di origine minerale

È molto importante utilizzare il concime nel modo giusto, sia che venga incorporato all’acqua di irrigazione o direttamente nel terreno.

3. Cura del giardino d’estate: prevenire le infestazioni

Come già sapete, meglio prevenire che curare, soprattutto in estate quando è più facile che le vostre piante vengano infestate o si ammalino.

Per questo si deve irrigare senza esagerare, in quanto un eccesso di acqua può anche provocare la manifestazione di funghi.

Dovete sempre tenere a portata di mano un qualsiasi tipo di pesticida da utilizzare prima che le piante si contagino l’una con l’altra. State molto attenti ai segnali che indicano se una pianta è o no malata.

pesticida per piante

Potete provare a controllare le infestazioni con rimedi naturali da fare voi stessi in casa e, se l’infestazione agisce comunque, passate all’uso di pesticidi specifici.

Oltre a questo, dovete prestare attenzione a come potate o recidete le piante, in quanto farlo eccessivamente debilita arbusti e alberi, favorendo le infestazioni.

4. Una corretta manutenzione del prato

In quest’ultimo punto vi vogliamo parlare dell’importanza di una buona manutenzione del prato per la cura del giardino d’estate.

Il prato, in estate, ha molti vantaggi, il principale è che porta frescura nei giorni più caldi. Sembra ci siano alcuni gradi in meno, il che è sempre un piacere.

tosatura del prato

Bisogna fare attenzione a non commettere errori nella manutenzione:

  • Non tosarlo troppo: in quanto le radici si debiliterebbero. L’ideale è che misuri all’incirca 5 centimetri in ogni zona, di forma regolare.
  • Non irrigarlo spesso: non ha bisogno di molta acqua, neanche d’estate. Troppa acqua porterebbe delle infestazioni. Semplicemente, lo si deve fare in funzione del tipo di prato.
  • Falciarlo molto poco: bisogna falciarlo una o due volte a settimana, è una cosa fondamentale. Così facendo, l’acqua si assorbirà meglio e le radici si rafforzeranno.

Oltretutto, se durante l’inverno una zona è rimasta senza erba, potete approfittarne e ripiantarla. Non dimenticate di strappare via anche le erbacce.

Conclusione

Per tanto, con queste cure è probabile che il vostro giardino d’estate sopporti bene le alte temperature. E, se vi piacciono le piante, potete scegliere piante da interni per l’estate per far sì che ci sia fresco anche in casa. Per avere invece dei consigli su come decorare il giardino, leggete qui.

 

Guarda anche