Composizioni di fiori secchi: come crearne di meravigliose

I fiori secchi sono un'eccellente risorsa per la decorazione degli angoli più speciali della vostra casa. Conoscete già le specie da utilizzare?
 

Ci piace condividere con voi idee sempre originali, perché possiate aggiungere il vostro tocco personale nella decorazione della casa e, nella nostra instancabile ricerca, ci siamo imbattuti in una tendenza sempre più in crescita: le composizioni di fiori secchi. Abbinate a un bel vaso, rappresentano un modo semplice per creare un’atmosfera romantica dal tocco naturale.

Bisogna tenere presente, però, che non tutte le specie floreali sono adatte allo scopo; ragione per cui, in questo articolo vi diremo quali utilizzare per creare delle splendide composizioni di fiori secchi.

Ovvero, prenderemo in esame le specie in grado di resistere al tempo e mantenere un bell’aspetto per poter essere esposte su un mobile, un tavolo, in salotto o in camera da letto. Siete pronti per la lezione di botanica?

Composizioni di fiori secchi: le specie più adatte

Amiamo i fiori freschi e sicuramente vi abbiamo già consigliato come utilizzarli, in molti dei nostri articoli. Tuttavia, siamo anche consapevoli del fatto che non sempre è possibile disporre di bellissimi fiori recisi.

Per questa ragione, abbiamo deciso di prendere in considerazione i fiori secchi, ugualmente belli e con il vantaggio di durare più a lungo. Ma non tutti i fiori sono adatti allo scopo. Le foglie, le caratteristiche dei petali, le cure richieste…tutto questi parametri fanno sì che solo alcune specie siano adatte per la decorazione. Prendete nota!

 

Achillea millefoglie

Achillea millefoglie

Sicuramente conoscerete già le proprietà medicinali di questa pianta. Nello specifico, si rivela estremamente utile per la salute intima femminile. Leggete qui come potete utilizzarla nel caso di mestruazioni abbondanti.

È nota anche per le sue proprietà anti-infiammatorie e anti-emorragiche, inoltre, alcuni dei suoi componenti possiedono proprietà astringenti, pertanto può rivelarsi utile nel caso di problemi intestinali.

Ma, oltre a tutte queste interessantissime proprietà, dovete sapete che possiede dei bellissimi fiori che non cambiano colore una volta seccati. Sono fiori di piccole dimensioni, raggruppati in mazzetti che si sviluppano da robusti steli.

Per seccare i fiori dovrete usare quelli pienamente sbocciati, ma che non siano ancora appassiti o scuri. Appendeteli in mazzetti in un luogo asciutto, buio e ventilato e in due settimane circa avrete i vostri fiori secchi pronti all’uso.

Ranuncolo, il preferito tra i fiori secchi

Ranuncolo

È un fiore molto delicato e particolarmente bello. È una pianta perenne che germoglia da una bulbo ed esiste in diversi colori: rosso, rosa, fucsia, bianco, arancione e viola.

A differenza di molti altri fiori, il ranuncolo non appassisce quando si secca. I suoi delicati petali rimangono ben saldi e cambiano solo di tonalità assumendone una più tenue.

 

Se volete creare una composizione di ranuncoli secchi da collocare in un bel vaso, dovrete tenerli in acqua per circa una settimana, quindi appenderli a testa in giù in un luogo buio e asciutto, fino a quando non si seccano.

Eucalipto, il compagno ideale per i fiori secchi

Eucalipto

Sì, avete perfettamente ragione, non si tratta di un fiore, ma è indubbiamente l’opzione migliore da abbinare alle composizioni di fiori secchi. E non solo per la bellezza delle sue foglie, ma anche per il buon profumo che emana.

Uno dei maggiori pregi è che mantiene sempre il suo colore verde. Si secca molto facilmente, e potete metterlo sia in posizione verticale che a testa in giù in un ambiente ben ventilato. Volendo, si può anche lasciarlo seccare in un vaso.

Limonium sinuatum

Composizioni di fiori secchi con il limonio

Questi fiori sono noti anche come semprevivi. Sono l’ideale per aggiungere dei dettagli colorati attraverso i fiori secchi. Inoltre, come nel caso dell’eucalipto, non è necessario appenderli o toglierli dal vaso per farli seccare.

Rimangono intatti e belli come quando freschi e possono anche essere coltivati in vaso. Si possono trovare in colori vivaci; il viola e il lilla sono i più comuni.

 

Lavanda

Composizioni di fiori secchi con la lavanda

La lavanda è un altro dei fiori annoverati tra le piante medicinali, per via delle sue proprietà rilassanti. Il suo peculiare colore si conserva anche da secca, così come il delizioso profumo. Ma affinché sia possibile, dovrete lasciarla fiorire prima di tagliarla.

Poi, come nei casi precedenti, dovete appenderla in un luogo buio e completamente asciutto. Dopo 10 giorni, i fiori dovrebbero essere già completamente secchi e, oltre a creare delle splendide composizioni, potete utilizzarla per fare molte altre cose, come profumare gli armadi con dei sacchetti di lavanda.

Con questi cinque fiori potrete creare delle composizioni perenni per decorare i luoghi più speciali della vostra casa. Naturalmente, vi consigliamo di spolverarli spesso e con molta cura, con un piumino o un asciugacapelli.