Come coltivare le fragole sul balcone o sulla finestra

· 15 Dicembre 2018
Volete coltivare le fragole in casa vostra? Imparate a conoscere tutti i particolari di queste piante, così facili da coltivare. Avete solo bisogno di un posto soleggiato e un buon sistema di irrigazione.

Imparate a conoscere i passi fondamentali per coltivare le fragole in casa. Come vedrete, è una cosa abbastanza facile e rapida. Per cui non troverete troppe difficoltà o problemi, dovete eventualmente prestare soltanto attenzione al sistema di irrigazione.

Sono sempre di più le persone che decidono di coltivare alimenti in casa, alla ricerca di una dieta più sana, e anche economica. Inoltre, è ideale se vi preoccupate della preservazione dell’ambiente. Per tutti questi motivi, sempre più gente si adopera a creare dei veri orti urbani o mini giardini in casa propria. Provateci anche voi!

Qui di seguito, vi elenchiamo le principali idee per coltivare le fragole in casa. Speriamo che vi siano di aiuto.

Coltivare le fragole in casa: piantine o semi?

Innanzitutto, vogliamo dirvi che le fragole si piantano con discreta facilità, così come altri alimenti tipo funghi o pomodori ciliegini. Troverete due opzioni per farlo: semi o piantine.

Se siete principianti nel mondo del giardinaggio, sarebbe meglio optare per le piantine: è un processo più rapido e facile. Dopo averle comprate, basterà trapiantarle nei vasi che avete scelto.

Anche se potete trovare in vendita vasi specifici per le fragole, in realtà potete utilizzare dei vasi normali. Senza dubbio, questo non sarà un impedimento per coltivare le fragole in casa.

Inoltre, è molto facile comprare queste piantine, si trovano in qualsiasi vivaio o negozio specializzato in giardinaggio. Sono molto economiche, potete trovarle addirittura a meno di 1 euro.

Altrimenti, se decidete di coltivare partendo dai semi, probabilmente sarà un processo un po’ più lungo, ma è un’opzione fattibile.

coltivare le fragole in casa

Semina

In primo luogo, dovete tenere conto che il periodo ideale per piantare fragole è fine inverno o inizio primavera. Cioè quando le giornate iniziano ad allungarsi e le temperature aumentano poco a poco.

Inoltre, è necessario che le piante siano posizionate in una zona con molto sole, cosa fondamentale. È il modo migliore perché crescano piante forti, senza parassiti o malattie.

Comunque sia, la zona che scegliete non deve essere molto esposta, deve rimanere un po’ coperta. Potete piantarle tranquillamente in un vaso e poi metterle sul davanzale di una finestra o nel terreno del balcone o del vostro terrazzo. Ad ogni modo, se su uno dei lati c’è una parete, dovete tenerle curate e girare il vaso di tanto in tanto, perché tutti i lati ricevano la stessa luce.

Potete anche interrarle se avete un mini giardino nel vostro terrazzo, o su un balcone insieme ad altre piante.

Quanto alla terra, deve essere di tipo acido. Pensate che potete sempre aggiungere del concime o del fertilizzante. Si tratta di cose che si possono comprare in qualsiasi supermercato o negozio di giardinaggio senza alcun problema, persino su negozi online. In questo modo, vi assicurerete di ottenere una produzione migliore.

Quando iniziate la coltivazione,ricordatevi di lasciare, se è possibile, 20-30 cm tra ciascuna pianta. Ovviamente, questo dipenderà in parte dal fatto se avete scelto vasi individuali o più grandi. Che il vaso sia piccolo o grande, c’è sempre da lasciare spazio tra le piante, in previsione futura, quando saranno cresciute e avranno anche già i frutti.

Irrigazione

È molto importante irrigare spesso, la terra deve essere sempre un po’ umida, ma senza esagerazione.

Per questo, è fondamentale avere un buon sistema di drenaggio. Se la pianta arriva a seccarsi, marcirà, quindi finirete col perderla e dovrete piantare di nuovo.

Il sistema che vi raccomandiamo per evitare che la pianta si allaghi è l’irrigazione a goccia.

L’irrigazione non è importante solo dopo aver piantato le fragole, ma anche prima di farlo. Quando andrete a trapiantare le piantine, dovrete inumidire a sufficienza la terra che precedentemente avrete messo nel vaso che andrete ad utilizzare. Dopo di che, potrete completare il trapianto senza problemi.

Conclusione

Speriamo che questo articolo vi sia risultato utile. In ultimo, vorremmo solo ricordarvi che bisogna effettuare delle cure di base per garantire il corretto sviluppo della pianta. Ricordate che cresce abbastanza facilmente: ora potrete tenere le vostre piante nel vostro appartamento, senza aver bisogno di una casa di campagna o di un orto.

Per esempio, dovete rinnovare le piante ogni due anni circa, dato che, con il passare del tempo, crescono con meno frequenza. Al momento di ripiantare, non è molto consigliabile utilizzare i semi delle fragole che già abbiamo raccolto. È meglio comprare nuove piantine o semi.

Un’ultima idea è quella di tenere le fragole un po’ in alto, per impedire che possano essere attaccate dagli insetti, cosa da evitare a tutti i costi. E ricordate che, una volta che le fragole sono mature, dovete raccoglierle per consumarle, perché si rovinano piuttosto rapidamente. Ora potrete coltivare le fragole in casa senza problemi.