Organizzare la cabina armadio seguendo semplici consigli

· 15 Giugno 2019
Nell'articolo di oggi vi aiutiamo ad organizzare la cabina armadio. A seconda della forma della stanza, dello spazio e delle vostre necessità, troverete tutti i consigli per uno spogliatoio bello e funzionale.

Se avete a disposizione lo spazio sufficiente in casa per costruire e organizzare la cabina armadio, allora siete tra i fortunati che troveranno quest’articolo particolarmente utile.

Dovete innanzitutto scegliere quale spazio volete dedicare a questo armadio aperto, che forma dargli e gli accessori che volete usare per renderlo funzionale alle vostre esigenze.

Di seguito, vi aiuteremo in quest’impresa offrendovi una serie di consigli indispensabili per organizzare la cabina armadio.

Organizzare la cabina armadio a seconda della forma

La prima cosa che dobbiamo fare è scegliere lo spazio che vogliamo destinare alla cabina armadio. Con una superficie minima di 3 metri quadrati, potete organizzare la cabina armadio di cui avete bisogno.

Se lo spazio è più ridotto, non ne vale la pena, perché sarà troppo piccola per entrarci e non sarà comoda. A seconda della forma della stanza, vi consigliamo di scegliere fra questi tipi di cabine armadio:

1. Cabina armadio lineare

È la forma più semplice e comune per organizzare una cabina armadio. Occupa solo una parete della stanza e avrà la lunghezza massima permessa dalle dimensioni della camera. È l’opzione migliore se la stanza che avete scelto per la cabina armadio non è molto grande o se lo spazio è già occupato da altri elementi.

Cabina armadi di IKEA

2. Cabina armadio a forma di L

Questo tipo di spogliatoio è perfetto quando si hanno a disposizione due pareti libere nella stanza. A differenza del modello lineare, è una cabina armadio separata in due zone distinte.

È una forma molto comoda per organizzarsi, perché da un lato potete mettere i vestiti estivi e dall’altro gli invernali, oppure potete usare un lato per i vestiti e l’altro per le scarpe e gli accessori.

3. Cabina armadio con moduli in parallelo

Questo tipo di distribuzione è quella che si adatta meglio alle zone strette. Le due parti della parete armadio sono parallele, una di fronte all’altro, e sono separate da un corridoio.

Questo passaggio deve essere sufficientemente ampio per permettere di entrare e uscire comodamente, dopo aver scelto i vestiti.

Consigliamo anche di pensare ad un’illuminazione adeguata, perché questo tipo di cabine armadio possono essere un po’ buie.

Come “nascondere” la cabina armadio: dietro le porte? Una tenda? A vista?

Un’altra decisione che dobbiamo prendere è se montare le porte o lasciare i vestiti a vista. Entrambe le opzioni sono valide e hanno vantaggi e svantaggi. Vediamoli insieme:

1. Le porte

Montare le porte nelle cabine armadio fa sì che questi spazi restino nascosti e integrati nella stanza. Si può approfittare per montare una porta a specchio, ottenendo così una doppia funzione.

L’inconveniente di questa scelta è il dover aprire le porte continuamente e non poter avere un colpo d’occhio su tutto l’armadio e vedere dove stanno i diversi indumenti.

2. Armadio a vista

Lasciare i vestiti a vista è sempre più di moda. Con un semplice sguardo troverete quel vestito che cercavate e il vostro armadio avrà anche una nuova funzione decorativa.

L’inconveniente principale è che dovrete spolverarlo spesso. Inoltre, lasciare tutto a vista vi obbligherà a mantenere la cabina armadio molto più ordinata, se non volete che la vostra stanza abbia un aspetto caotico e disordinato.

3. La terza opzione: le tende

Non è la scelta più comune per organizzare la cabina armadio, ma forse può essere quella giusta per il vostro spazio e il vostro gusto. Usando una tenda, coprirete i vestiti ma senza arrivare ad una soluzione ermetica come una porta.

Organizzare la cabina armadio coprendola con uan tenda

Gli accessori imprescindibili per organizzare la cabina armadio

Affinché la vostra cabina armadio sia ordinata e comoda, per organizzare i vestiti e le scarpe, ecco la lista degli accessori imprescindibili. Vi aiuteranno a trovare l’indumento che cercate con più facilità, perché ogni cosa avrà il suo posto.

Fra la grande varietà di accessori che esistono sul mercato, noi vi consigliamo questi tre:

  • Stampelle: imprescindibili in qualsiasi armadio. A seconda del gusto e del modo di organizzare la cabina armadio, ne useremo più o meno. Alcune persone, ad esempio, preferiscono ordinare i vestiti e i pantaloni piegandoli e appoggiandoli sulle mensole. Altri invece, hanno quasi tutto l’armadio appeso a una stampella. Quello che è sicuro è che, tante o poche, le stampelle sono indispensabili per organizzare la cabina armadio.
  • Scatole: perfette per organizzare i vestiti che usiamo meno o il cambio di stagione. Una scatola ermetica assicura che non entri la polvere e si può facilmente riporre nella parte alta della cabina armadio.
  • Scarpiera appesa: per ordinare tutte le scarpe e vederle con un unico colpo d’occhio, questa è la soluzione migliore. La consigliamo soprattutto quando si vuole organizzare la cabina armadio piccola, perché aiutano ad ottimizzare lo spazio.

A parte questi 3 accessori, ce ne sono molti altri che potreste trovare utili nel vostro caso: rastrelliera per le scarpe, buste per gli indumenti delicati, cesti e separatori dei cassetti. Con questi accessori personalizzerete la vostra cabina armadio e la adatterete alle vostre necessità.