Scegliere il microonde per la cucina: i nostri suggerimenti

· 19 agosto 2018
Pratico e funzionale, il microonde consente di risparmiare tempo in cucina. In questo articolo trovate alcuni consigli per scegliere il microonde ideale per voi.

La vostra cucina è quasi completa e ora dovete scegliere il microonde più adatto da inserire. Può essere complicato prendere una decisione, perché sul mercato troverete un’offerta veramente ampia. Seguite i nostri consigli per acquistare il microonde ideale.

Al momento di scegliere il microonde per la vostra cucina è importante considerare prima di tutto l’uso che gli darete. Per scongelare, scaldare o preparare gli alimenti? In questo modo potrete fare una prima selezione fra i diversi modelli di microonde esistenti sul mercato.

Il microonde è un oggetto indispensabile in cucina. Vi permette di risparmiare tempo per la preparazione degli alimenti, e offre numerose altre funzioni.

Scegliere il microonde più adatto fra le innumerevoli proposte del mercato può essere complicato e presenta diversi aspetti da considerare. Un primo suggerimento: pensate all’uso che ne farete, e seguite i consigli che vi presentiamo a continuazione.

1. Dimensione

In primo luogo, decidete quale sarà l’ubicazione esatta del vostro microonde e prendete le misure dello spazio. La scelta dipenderà anche da un altro fattore: lo volete integrare al resto degli elementi, o preferite lasciarlo sul piano di lavoro della cucina?

I microonde integrabili presentano una struttura a cornice che richiede una semplice installazione. Disponibili in diverse misure, solitamente sono più grandi dei microonde indipendenti, per cui fate attenzione allo spazio disponibile e alle dimensioni della cornice.

Nel caso dei microonde indipendenti le dimensioni sono più ridotte e l’installazione è ancora più semplice: basta collegarli alla presa elettrica. Sono i modelli più comuni e normalmente sono alti circa 44-45 cm, larghi 25,7-26 cm e profondi 33,5-34 cm.

2. Capacità

Consigli per scegliere il microonde.

Il secondo aspetto da considerare è la capacità del microonde.

Può variare dai 17 ai 40 litri, a seconda della marca. Pensate alle dimensioni dei piatti che utilizzate ogni giorno e al diametro dei recipienti da appoggiare sul piatto girevole del microonde.

Sul mercato troverete microonde con le seguenti capacità standard: 17, 20, 21, 25 e 30 litri.

Per scegliere il modello più adatto alle vostre necessità considerate anche da quante persone è formata la vostra famiglia: per una famiglia numerosa sono più adatti i microonde di grande capacità, mentre per una o due persone sarà sufficiente un microonde da 17 o 25 litri.

3. Potenza

I microonde normali hanno una potenza che può variare dai 700 ai 1000 watt, a seconda della marca produttrice. La differenza nella potenza determina il tempo di cottura degli alimenti: a maggiore potenza corrisponde maggiore rapidità di cottura.

Per quanto riguarda la potenza, è importante considerare anche l’efficienza energetica. La potete controllare consultando l’etichetta energetica, dove troverete tutti i dati sul livello di efficienza energetica dell’elettrodomestico. Esiste una classificazione che va dalla lettera A, che indica i modelli più efficienti, alla lettera G, che indica i meno efficienti.

Classificati fra i modelli più efficienti, i microonde di categoria A e B di solito sono anche i più cari. In questo caso si tratta di un investimento che, a lungo termine, vi consente di risparmiare energia.

4. Funzioni

  • Riscaldare: la funzione essenziale del microonde. Per riscaldare il pranzo del giorno prima, il tè, il caffè… Ma anche per scongelare correttamente gli alimenti che avete estratto dal congelatore.
  • Gratinare. È possibile solo con un microonde che dispone di grill, di cui parleremo in seguito. Con questo accessorio potete gratinare il formaggio, la besciamella, il pan grattato o il purè di patate. La superficie gratinata si ottiene grazie a un tipo di calore secco che conferisce il tipico aspetto dorato.
  • Cuocere al forno. Si tratta di una delle funzioni più utili dei microonde moderni. Vi consente di preparare vari tipi pietanze al forno. È molto pratico perché non è necessario riscaldarlo previamente come i forni tradizionali. Inoltre, e l’ideale per preparare torte e altri prodotti di pasticceria. Di solito questi microonde incorporano un ventilatore che distribuisce l’aria calda in maniera uniforme all’interno di tutto il forno.
Consigli per scegliere il microonde.

5. Con grill o senza grill?

Microonde senza grill

Questo tipo di microonde va molto bene per scongelare e riscaldare i piatti, e anche per cucinare alcune ricette semplici, ma non per preparare pietanze molto elaborate. Il prezzo può variare dai 50 ai 130 euro, in base alla marca e al design.

Microonde con grill

I microonde con grill offrono maggiori possibilità per cucinare. Con questo elettrodomestico potete riscaldare, scongelare e anche combinare lo scongelamento e la cottura degli alimenti. Inoltre potete preparare arrosti, piatti gratinati, dolci al forno… Se vi piace cucinare, vale la pena fare un piccolo investimento e optare per questo modello. Il prezzo oscilla dai 100 ai 200 euro, a seconda delle funzioni di cui dispone.

6. Scegliere il microonde per la vostra cucina

Arrivati a questo punto, vi presentiamo altre caratteristiche presenti in alcuni modelli, che vi potranno aiutare a scegliere il microonde più adeguato alle vostre necessità.

-Microonde al vapore: funzionano grazie a una piccola caldaia che genera vapore. L’umidità che si forma rende le pietanze più succulente, conservando il sapore e la giusta consistenza. In questo modo ridurrete anche la quantità di olio necessaria per cucinare i piatti che porterete in tavola, che saranno più sani e saporiti.

– Microonde con convettore: la caratteristica di questi modelli consiste nella possibilità di cucinare utilizzando correnti di aria calda. Ciò apporta ai piatti un aspetto uniforme, accelera il processo di cottura e richiede meno potenza energetica. I vostri piatti saranno croccanti fuori e teneri dentro.

– Microonde crisp: questo tipo di microonde conferisce ai vostri piatti un aspetto dorato e croccante, come se fossero cotti in friggitrice. È necessario usare un piatto di teflon adatto e resistente a temperature di oltre 200º C.

7. Pulizia del microonde

Il microonde è un elettrodomestico molto utilizzato durante la giornata. Dalla colazione alla cena i piatti entrano ed escono continuamente, perciò è importante mantenerlo sempre pulito. Vi consigliamo di pulirlo ogni volta che si sporca e di fare spesso una pulizia profonda, sempre dopo averlo staccato dalla presa di corrente.

Un ultimo consiglio: la parte interna del microonde è abbastanza delicata, per cui fate attenzione a ciò che mettete dentro al forno. Utilizzate solo utensili e contenitori appropriati per non danneggiare la superficie interna.