Cucina perfetta in 3 giorni con la nostra routine di pulizie

20 Giugno 2019
Con questa routine di pulizie per una cucina perfetta, in soli tre giorni godrete di uno spazio perfettamente pulito e ordinato. Vi è venuta voglia di mettervi già al lavoro?

È sempre il momento giusto per dedicarsi alla routine di pulizia profonda che ci consente di ottenere quella cucina perfetta che desideriamo tanto.

Vi raccomandiamo di dedicarvi alla pulizia di ogni angolo della cucina. L’impegno richiederà disciplina e un piccolo sforzo in più, ma alla fine la ricompensa sarà grande e potrete godervi uno spazio immacolato, e che rimarrà tale nel tempo.

Continuate la lettura per scoprire come ottenere la vostra cucina perfetta!

Pulire la cucina a fondo

Materiali per la pulizia

La cucina è uno degli ambienti che richiede maggiore dedizione nella pulizia. Ce ne occupiamo ogni giorno, e di tanto in tanto ci dedichiamo a una pulizia di fondo, per eliminare il grasso residuo, riordinare e pulire l’interno degli armadi e rimettere a nuovo gli elettrodomestici.

La sfida di oggi consiste nel dedicare 3 giorni alla pulizia della cucina per renderla un ambiente impeccabile, accettate?

La cucina perfetta, passo dopo passo

Potreste pensare che questa routine di pulizia richieda troppi giorni di lavoro, ma vi garantiamo che il risultato vi sorprenderà.

1° giorno: gli elettrodomestici

Pulire gli elettrodomestici

Iniziamo dagli elettrodomestici della cucina, sia grandi che piccoli. Iniziate a spostarli per passare l’aspirapolvere dietro e sotto. Intendiamo in particolare il frigorifero, la lavastoviglie e la lavatrice, se si trova in cucina.

Prestate attenzione alla griglia sul retro del frigorifero, perché lì si accumula molto sporco. Per un risultato migliore, sarà necessario prima aspirare e poi passare un panno pulito e umido.

La cosa più importante è indubbiamente l’interno del frigo. Lavate per bene i ripiani e i cassetti immergendoli in acqua saponata, asciugateli e rimetteteli al loro  posto. Cogliete l’occasione per buttare via tutto ciò che è non è in buone condizioni.

Per quanto riguarda la lavastoviglie, effettuate un ciclo di lavaggio a vuoto per pulire l’interno della macchina ed estraete poi  il cestello delle posate e i bracci, per verificare che non ci siano residui di cibo incastrati. Non dimenticate di pulire la parte interna della porta e tutto intorno.

È il turno della cappa aspirante, una delle principali fonti di grasso nelle cucine. Lavate il filtro con un po’ di sgrassante, e se molto sporche, lasciate le griglie a bagno in acqua saponata.

Per pulire l’interno del forno, vi consigliamo di creare una pasta a base di bicarbonato di sodio e acqua e spalmarla all’interno del forno. Se è molto sporco, potete lasciarla in posa tutta la notte notte e rimuovere la pasta con un panno umido la mattina successiva.

Non dimenticatevi dei piccoli elettrodomestici e date una bella ripassata alla macchina per il caffè, al tostapane, al microonde, al frullatore, ecc. Anche loro fanno parte integrante della nostra routine di pulizia per la cucina perfetta.

2° giorno: pulizia e ordine per una cucina perfetta

Ordinare la credenza.

Il secondo giorno ci dedicheremo a svuotare tutti i cassetti e gli armadietti. Tirate fuori tutto quello che contengono e pulite l’interno, potete usare acqua saponata oppure una soluzione di acqua e aceto in parti uguali.

Prestate particolare attenzione ai cassetti, poiché è qui che si accumulano i residui di cibo. Se ci sono molte briciole, aspiratele in modo da sbarazzarvene più facilmente.

Dato che avete tirato fuori tutto e siete in fase di ordine e pulizia, approfittatene per controllare la scadenza dei prodotti nella dispensa e sbarazzatevi di ciò che è scaduto.

Mettete davanti i prodotti che hanno una data di scadenza prossima, in questo modo li consumerete prima ed eviterete di buttarli via. Al seguente link trovate alcuni consigli pratici per avere una dispensa sempre in ordine.

Poco alla volta, potete sostituire i vecchi contenitori di plastica con dei barattoli di vetro, che oltre ad essere una valida alternativa all’uso della plastica in casa, renderanno tutto più bello ordinato.

3° giorno: le superfici

Pulire il piano in vetroceramica.

L’ultimo giorno è dedicato ai piani di lavoro, al lavello, alla rubinetteria, al piano di cottura e alle superfici dei mobili. Vi consigliamo di dare un’occhiata anche a questo link con tutti i trucchi fai-da-te per eliminare grasso e calcare e ottenere una cucina splendente senza l’uso di prodotti tossici.

Ponete particolare attenzione all’interno dei cassetti e degli armadi, poiché è lì che si annida la sporcizia. Se le superfici sono metalliche, potrete usare il bicarbonato per farle rivivere e donargli brillantezza.

Nonostante sia uno degli ambienti a cui dedichiamo più attenzione ogni giorno, è consigliabile di tanto in tanto, dedicarsi a una pulizia e disinfezione approfondite. Rimuovete tutto ciò che si trova sul bancone e pulite per bene con un disinfettante. Fate attenzione agli angoli, che sono il punto in cui si accumula lo sporco.

Se avete un piano di cottura in vetroceramica, utilizzate un prodotto specifico per la pulizia, in modo da non avere brutte sorprese. Se volete evitare che le incrostazioni di sporco si traducano in danni irreparabili, mantenetelo sempre pulito utilizzando un detergente e poi passate un panno asciutto, dopo ogni uso.

Ora sedetevi, fate un bel respiro e godetevi lo splendido lavoro. Siete riusciti a rispettare i tempi della routine di pulizia per una cucina perfetta? Ne è valsa la pena?