Upcycling, decorare la casa con oggetti riciclati

24 Febbraio 2019
Vedere degli oggetti riciclati tra gli elementi decorativi di una casa è ormai normale. Si tratta di una vera e propria tendeza: è la moda dell'upcycling.

L’upcycling è una tendenza molto popolare sia nel campo della moda che della decorazione d’interni. Ciò si deve al fatto che esiste sempre un maggiore interesse nello sviluppare strategie sostenibili che permettano di sfruttare al massimo le risorse, riciclando e senza generare ulteriori sprechi.

Se non avete mai sentito parlare di upcycling, forse vi servirà conoscere l’equivalente italiano di questa parola anglosassone che significa, letteralmente “riutilizzo creativo”. Vi sarà molto facile, ora, farvi un’idea di come funziona questa nuova tendenza. Una moda decisamente positiva in cui l’immaginazione diventa una leva per l’ecologica.

Ma in cosa consiste esattamente l’upcycling? Praticamente si basa sul riuso di oggetti o materiali che, in apparenza, non servono più a nessuno scopo. E, con un po’ di creatività, viene assegnato loro un nuovo utilizzo. In altre parole, consiste nel trasformare i rifiuti in oggetti di valore.

Upcycling non significa “solo” riciclare

Uno degli errori più frequenti è confondere il significato di upcycling con quello di riciclaggio. In realtà, queste due parole hanno un significato ben distinto. Ci sono alcune sfumature che non tutti conoscono e che vi chiariremo qui di seguito attraverso dei semplici esempi:

  • Upcycling: se prendete dei pallet di legno e li trasformate in una scrivania, un divano o una libreria per il salone. O quando usate un paio di jeans vecchi e rotti, trasformandoli in un portafoglio, una borsa o in un altro elemento alla moda.
Camera da letto su pallet

  • Riciclaggio:: quando vengono presi dei fogli di carta usati e, attraverso un processo industriale di trasformazione, vengono ridotto a una poltiglia che servirà nuovamente per produrre carta riciclata.

Nel riciclaggio, spesso il materiale o l’oggetto iniziale non è così evidente, mentre nell’upcycling, sì. Inoltre, mentre nel primo caso il valore del nuovo prodotto non sempre aumenta, nel secondo è molto frequente l’incremento del prezzo del materiale.

Ora, quali punti comuni ci sono tra loro? Beh, è ​​evidente che sia nel riciclaggio che nell’upcycling è necessario usare l’immaginazione per ottenere oggetti utili, con il fine di limitare o abbattere la produzione di nuovi rifiuti.

Upcycling fatto in casa

Nella decorazione di casa, al giorno d’oggi, le tendenze come l’upcycling sono estremamente convenienti poiché consentono di risparmiare denaro e, allo stesso tempo, di ottenere oggetti utili, originali e molto personali.

Non parliamo solo di mobili o altri elementi decorativi, ma persino giocattoli da inserire nella stanza dei bambini. In una delle sue collezioni più recenti, l’azienda francese di moda Hermès ha riutilizzato la pelle di diversi palloni da basket per una scultura di un cervo. Insomma, sono riusciti a elaborare un elemento molto bello e prezioso.

Evidentemente, le possibilità sono infinite quando si tratta di riutilizzare gli oggetti. Basta soltanto avere la giusta dose di inventiva, per farlo. Ecco alcune idee che vi aiuteranno a elaborare le vostre creazioni in pieno stile upcycling:

  • Bottiglie di vetro: potete trasformarle in lampade, piccoli vasetti, un portacandele (che può avere più usi di quanto pensi) o un vaso per fiori. Se gli aggiungete una testa e due braccia, potrete perfino creare delle bambole.
Con l'upcycling le bottiglie diventano bambole
Foto: Pinterest
  • Scalette: è possibile utilizzarle come librerie, portasciugamani, scarpiere, scaffali, portafiori e così via. Le scale di legno decorate sono oggi uno degli oggetti più alla moda. Potrete dipingerli e decorarli come preferite, seguendo lo stile decorativo che più vi piace.
  • Cassette della frutta: trasformarle in scaffali, tavolini, organizzatori per la cucina, portariviste, cassettiere per bambini. Come i pallet, sono un ottimo elemento per decorare la casa.
  • Pneumatici: se avete un giardino, potete dipingerli e usarli come poltrone. Altre persone li trasformano in cucce per animali domestici o in mobili da esterno (tavoli o poltrone).
  • Lattine: se le dipingete e le decorate un po’, potrete usarli come candelabri eccellenti. In caso contrario, potete trasformarli in lanterne (inserendo una candela e perforando i lati), usarle come pentolini, coperchi, portamatite o persino come supporto per le bottiglie di vino.
  • Bottiglie di plastica: possono essere convertite in molti oggetti, come, ad esempio, bellissime fioriere per un giardino verticale.
Oggetti riciclati con l'upcycling

Il valore dell’immaginazione

La storia di ogni oggetto, come avete visto, può avere un finale inatteso e sorprendente. Anche le vostre cose meritano di avere una “seconda possibilità”, non trovate?

L’upcycling è una tendenza che invita a esercitare la creatività in modo sostenibile. Pertanto, non c’è dubbio che, a poco a poco, riuscirà a coinvolgere anche altre aree della vita moderna, andando ben oltre la moda e la decorazione d’interni.

Grazie all’upcycling si riesce a dare nuovo valore a oggetti che sarebbero finiti nella discariche. Ognuno racconta qualcosa di voi e con un po’ di fantasia riuscirete ad abbellire la casa in modo unico e originale, dando un grosso contributo all’ambiente.