Stile vittoriano in chiave moderna: un’ottima idea

7 Ottobre 2019
Si può senza dubbio affermare che questo stile è solo per i più coraggiosi, quelli che pensano che più è meglio.

Negli ultimi anni lo stile vittoriano è stato gradualmente reintrodotto nella decorazione d’interni. Lo si può ritrovare in accessori a forma di ananas, nella foggia di un tavolino e nei colori sgargianti dell’arte vittoriana che ora ritorna ad adornare le pareti delle case.

Sta diventando una vera tendenza tra chi ama le atmosfere del passato con quello spirito Downton Abbey. Nostalgia nei piccoli dettagli.

La decorazione vittoriana nell’interior design include dettagli neogotici, barocchi, classici ed elisabettiani. È una decorazione opulenta, piena di dettagli ornamentali.

Molti stili, tra cui quello contemporaneo, il classico contemporaneo e lo stile vintage, integrano magistralmente le caratteristiche vittoriane. Vediamo, nelle prossime righe, in che modo lo stile vittoriano sta tornando nelle nostre case.

Elementi caratteristici dello stile vittoriano

Letto vittoriano

Stiamo tornando ad innamorarci della solidità dei vecchi mobili vittoriani. Durante il periodo vittoriano è stata prodotta una grande quantità di arredi e pertanto è facile trovarne ancora nei negozi di antiquariato e nei mercatini specializzati. C’è ancora una buona offerta di divani e sedie in legno intagliato.

È ancora possibile trovare una cassettiera o una cassapanca vittoriana ad un ottimo prezzo. Questo tipo di pezzi antichi aggiungerà indubbiamente personalità e carattere alla nostra decorazione.

Caminetti riccamente decorati, tappezzerie, ringhiere, piastrelle, vetrate colorate e battiscopa. Nella decorazione in stile vittoriano moderno possiamo usare tutti questi elementi bilanciandoli e stemperandoli con il resto dell’arredamento.

Lo stile vittoriano moderno utilizza oggetti d’antiquariato o prodotti artigianali al posto dei mobili realizzati in serie.

Le eccentricità

Nessun interno di ispirazione vittoriana sarebbe completo senza un paio di stravaganze esotiche. Come gli oggetti decorativi dell’epoca a forma di un iconico ananas vittoriano, che al tempo divenne un simbolo dello status sociale, dato che solo pochi ricchi potevano permetterseli.

Questo delirio per l’ananas ha portato alla produzione di svariati oggetti decorativi per la casa ispirati alla sua forma, oggi molto popolari.

Poltrone vittoriane

Integrare lo stile vittoriano con il resto dell’arredamento

La principale caratteristica dello stile vittoriano in fatto di decorazione d’interni è che mescola diverse epoche della storia. I designer di mobili spesso si ispirano a epoche del passato. Questa tendenza fu particolarmente seguita durante l’epoca vittoriana.

Sembra ci fosse una particolare mania per i motivi e le sagome che richiamavano specificamente la civiltà egizia. Piacevano particolarmente i mobili  in stile impero, che a loro volta si ispiravano all’antica Grecia e a Roma, con pezzi squisiti come i tavoli monopodium, le sedie klismo e i mobili decorati con lire e cariatidi.

Lo stile vittoriano trae ispirazione anche dal rococò e dal rinascimento. Splendidi mobili realizzati in noce, mogano o palissandro. I tavoli, le sedie e i divani hanno gambe cabriolet e in genere decorati con motivi naturali come frutta, fiori e foglie. Le parti frontali delle credenze sono spesso di forma sinuosa e gli spigoli sono arrotondati.

È una profusione di ghirlande di foglie o frutti intagliati per la decorazione dei cassetti. Le gambe sono tornite e nervate, le finiture e le creste finemente intagliate, i ripiani in marmo, gli archi e i motivi a rosetta. Molti pezzi sono decorati con intarsi, cornici in bronzo o incisioni in nero e oro.

I colori dello stile vittoriano

Camera da letto vittoriana

Questo stile ama particolarmente i toni scuri, sia sulle pareti che nella tappezzeria. Senza dubbio i grandi protagonisti sono i tessuti con disegni botanici. I tessuti d’ispirazione vittoriana riempiono le stanze con i toni del bronzo, marrone, rosso scuro, granato e verde che danno un’aria sobria a tende, tappeti, cuscini e al capitoné di sedie e divani.

E soprattutto, tanto oro. Una finitura che contraddistingue in modo particolare questo stile decorativo, anche se il segreto è sapere come abbinarlo senza renderlo pesante.

Possiamo far rivivere lo stile vittoriano nel XXI secolo con tessuti ispirati a quelli d’epoca, perfetti per il salotto o la camera da letto. Lo stile vittoriano è l’ideale per personalità romantiche, ma anche sicure e determinate.

Le finiture sono molto importanti in questo stile e sono ricche di passamanerie, nappe e frange. È uno stile per i più coraggiosi, ma i risultati in genere, sono spettacolari. Questa è la filosofia vittoriana: “più è meglio”.