Stile tropical: i principi essenziali

· 1 novembre 2018
Lo stile tropical è apparso in tempi recenti e non smette di piacere. Sono tre le versioni tra cui scegliere la più adatta, ma alcuni elementi sono imprescindibili.

Dal 2018 è salita agli onori delle riviste di settore una nuova tendenza che, senza dubbio, rallegra le nostre giornate e ci fa vivere in un paradiso perenne. Si tratta dello stile tropical.

Questa tendenza si è diffusa in tanti settori, dalla moda e, di certo, anche nell’arredamento.

Per quanto riguarda l’arredamento, lo stile tropical è stagionale. I periodi perfetti per introdurlo nelle nostre case sono la primavera e l’estate.

In questo articolo parleremo degli elementi essenziali che compongono questa tendenza così come delle tre correnti che si sviluppano a partire da questo stile.

In cosa consiste lo stile tropical?

Lo stile tropical è nato nel 2016 e ancora mantiene vivo il proprio fascino. Tutto ci fa pensare che anche nel 2019 sarà in voga.

Come già detto, si tratta di uno stile stagionale. Principalmente perché lo stile tropicale ha bisogno di molta luce per poter mostrare tutto il proprio potenziale. Per questo la primavera e l’estate sono le stagioni perfette.

Ma c’è anche chi preferisce mantenere questo tipo di arredamento durante tutto l’anno. Per alcuni può sembrare eccessivo e arriva a stancare, però si sa come va in questi casi: “sui gusti non si discute”.

La palette di colori che predomina nello stile tropical è: azzurro (turchese, indaco), fucsia, giallo e verde. Si tratta di colori molto accesi e vivaci che danno allegria e buon umore alle stanze.

Per evitare di farsi prendere la mano dal desiderio di una esplosione di colori è importante includere alla decorazione tropicale di casa nostra elementi naturali come le piante (ne parleremo dopo in dettaglio), legno, rattan, vimini, lino, cotone, ecc. Questi elementi faranno da stabilizzatore.

Elementi in stile tropical

Lo stile tropicale si basa anche sull’uso di elementi decorativi esotici come la frutta, in particolare l’ananas

Questi rappresentano un must have in questo stile.

Gli animali tropicali come i fenicotteri o i pappagalli devono essere per forza presenti in un arredamento in stile tropical.

Uno dei vantaggi dello stile tropical è che si combina perfettamente con qualsiasi tipo di arredamento, dal più classico fino allo stile scandinavo.

Le piante

Evidentemente, nello stile tropical non possono mancare le piante. Soprattutto quelle che ci teletrasportano in mezzo alla selva fitta e umida.

Le piante essenziali che devono essere presenti in casa se vogliamo adottare questo stile d’arredamento sono, soprattutto, quelle che hanno foglie verdi e grandi:

  • Monstera deliciosa
  • Pilea
  • Alocasia zebrina
  • Ficus lyrata
  • Felci
  • Cactus (per quanto non si tratti di una pianta tropicale, si combina bene con questo stile)
Monstera pianta tropicale

Potete anche aggiungere un tocco di colore in tanto verde con orchidee o qualche sterlizia.

Correnti tropicali

Come già detto prima, sui gusti non c’è nulla da obiettare, e tenuto conto di questo, sono derivate tre correnti o versioni all’interno dello stile tropical.

Le prime due si basano sullo stesso principio: portare la selva tropicale in casa. Quello che avviene è che si può scegliere di farlo in maniera delicata oppure in maniera più esplosiva ed eccentrica.

La terza versione porta la tendenza tropical un passo più in là per convertirla in uno stile tropical in tinte pastello. La chiave di questa corrente è usare una palette di colori tropical, ma in tonalità pastello.

Tendenza tropical delicata

Questa tipologia delicata è probabilmente la più facile da realizzare dal momento che servono solo alcuni elementi per trasformare una stanza in un paradiso tropicale.

Lo stile tropical delicato è perfetto per chi pensa che eccedere con le stampe a tema tropicale sia inopportuno. E anche per chi, d’altra parte, non ritiene necessario apportare un cambiamento tanto radicale e laborioso in casa.

Aggiungete cuscini con stampe tropicali o foglie di piante o uccelli tropicali. Le pareti chiare sono un grande alleato nella decorazione tropicale delicata perché oppongono un limite a tanta esplosione di colore.

Stile tropical: i principi essenziali

 

Tendenza tropical eccentrica

Questa corrente trasforma qualsiasi stanza, letteralmente, in una selva tropicale. Dalle pareti, sofà, tappeti ed elementi di decorazione, tutto è tropicale.

In questa tendenza, la chiave è tutta nella carta da parati in stile tropical. Senza dubbio, le pareti fanno la differenza.

La decorazione tropical eccentrica è più difficile da attuare e ha bisogno di molti più cambiamenti e più lavoro. D’altra parte è anche più difficile cambiare quando ci si è stancati di questo stile.

Tropical a tinte pastello

Gli amanti dei toni pastello trovano questo stile perfetto. La decorazione tropical pastello è molto più delicata delle precedenti.

Cerca un angolo di pace in tanta esplosione di colore e per farlo usa base di colori neutri.

Conclusioni

La tendenza tropical continuerà ancora in auge. È uno stile facile da realizzare in base all’intensità con cui lo volete sviluppare includendo più o meno elementi tropicali.

Se dovessimo dire solo due cose che non dovrebbero mancare nella decorazione tropical, di certo troviamo le piante e i cuscini con stampe a tema. Solo questi due elementi collocati ad arte sono sufficienti per portare lo stile tropical in casa senza sforzo.

Un altro aspetto importante è che questo stile è per tutte le stanze. Dal salotto fino alla cucina passando per la camera da letto fino al bagno.