Stile mediterraneo: ecco perché dovreste adottarlo in casa vostra

31 Luglio 2019
Lo stile mediterraneo sta prendendo sempre più piede grazie all'estetica e all'effetto dei suoi disegni, colori e combinazioni. Perché ci piace tanto?

Lo stile mediterraneo è uno stile capace di dare un tocco di qualità e freschezza all’interno delle nostre case, e non è strano quindi che abbia tanto successo.

Come il nome stesso indica, è uno stile tipico dei paesi e delle regioni di mare, come l’Italia, la Spagna, la Francia, la Grecia, il Marocco o la Tunisia.

Per secoli questo mare è stato un ponte tra culture e un nesso tra Europa, Asia e Africa. Per questo, lo stile mediterraneo unisce caratteristiche di diversa provenienza. Seppur ogni regione abbia le sue peculiarità, tutte coincidono nell’aspetto della freschezza, la calorosità e la luce.

Lo stile mediterraneo è il miglior modo di riprodurre la natura di un paesaggio mediterraneo attraverso la decorazione.

La luce protagonista dello stile mediterraneo

stile mediterraneo in casa

Una delle principali caratteristiche di questo stile è il ruolo giocato dalla luce, che diventa fondamentale all’interno della casa. Per questo è abituale trovare grandi finestre o balconi che permettano di illuminare tutte le sale.

Per far sì che la luce penetri con tutta la sua forza, è importante scegliere materiali che non ne ostacolino l’entrata. In primo luogo bisogna allontanare la mobilia pesante dalle finestre, posizionando invece mobiletti bassi e cercando di evitare ombre indesiderate. In questo modo si sfrutterà al massimo la luce naturale.

Un’altra maniera di incrementare la luminosità è attraverso la corretta scelta e posizionamento delle tende. Meglio dimenticarsi dei tessuti pesanti che non lasciano trapelare la luce e optare invece per stoffe leggere e traslucide.

Colori dello stile mediterraneo: bianco, azzurro e terra

i colori dello stile mediterraneo

Per quanto riguarda la palette dei colori predominanti, il riferimento è costantemente alla natura; la gamma deve sempre rimandare ai colori della natura e l’artigianato.

  • Bianco: si tratta senza dubbio del protagonista di questo stile. Le pareti di questo tono potenziano la luminosità e fanno risaltare altri materiali presenti in questo stile, come il legno o la ceramica.
  • Celeste o blu-verde: il ricordo del mare viene riprodotto dentro le case mediterranee. Di solito è presente negli elementi tessili come tende, cuscini o copriletti. Assicuratevi di scegliere la tonalità di blu e azzurro adatti, come il celeste o il blu-verde, già che i colori più scuri e freddi sono legati più che altro all’oceano.
  • Terrosi: la presenza di oggetti ispirati alla natura fa sì che prevalgano anche i toni terrosi, come i marroni, i crema o i granati, immancabili nei vostri interni.

Materiali naturali

materiali naturali

Oltre alla luce, un elemento visivo di estrema importanza che distingue lo stile mediterraneo è l’uso di materiali naturali. Il legno è il principale protagonista di questo stile, che va a sostituire la plastica e altri materiali artificiali. Basti pensare alle persiane: anziché tapparelle in plastica, sono preferibili gli avvolgibili in legno.

Il legno viene usato però soprattutto sul soffitto o sul pavimento, dove la struttura in legno viene lasciata in vista. Una variante di questa decorazione può essere quella di dipingere le travi di legno del soffitto con colori marittimi: azzurro cielo o blu oceano.

Altri materiali che non possono mancare in una casa mediterranea sono il vimini o la rafia, molto frequenti per sedie e sgabelli. Possono essere anche usati negli oggetti ornamentali, come lampade o cesti.

Unione di estetica alternativa e campestre

estetica naturale

Infine, non possiamo dimenticarci del coccio e della ceramica, con cui si può riempire ogni angolo della casa. Di solito la si trova sul pavimento, sui mobili o appesa alle pareti.

Le case mediterranee sono caratterizzate da uno stile decorativo sobrio e dai toni terrosi, senza troppi ornamenti. Applicando una decorazione alle pareti, si otterrà maggior dinamismo. L’idea migliore è optare per motivi geometrici dai richiami arabi.

Infine, lo stile mediterraneo ci piace tanto per la sua semplicità e la naturalità degli ambienti.

Pérez-Ordóñez, A.: Arquitectura tardo-andalusí y morisca. Iidentidad Andaluza, Historia, Cultura y Actualidad Andaluza, 2010.