Lampade da tavolo, 4 idee per il vostro studio

· 8 ottobre 2018
4 idee di lampada snodabile, consigli utili per illuminare e decorare la vostra zona di lavoro.

Le lampade da tavolo sono diventate uno degli elementi che possono risultare più utili e meglio sfruttabili all’interno di una casa. Possiamo usarle sul comodino accanto al letto, agganciarle alla testata, in cucina per illuminare diversi punti e persino come lampada per il salotto.

Ad ogni modo, le lampade da tavolo sono, irrimediabilmente, il tipico oggetto da scrivania. Permettono di illuminare bene lo scrittoio tramite una luce diretta che non si diffonde, per non dare fastidio agli occhi.

Come vedremo, le lampade da tavolo sono  tra gli elementi più versatili che si possano avere in casa. Si possono adattare a varie posizioni per direzionare la luce dove preferiamo. Inoltre, non costano molto, dato che permettono di applicarvi lampadine di basso consumo. Questo è molto utile, visto che, di solito, passiamo molto tempo alla scrivania con la luce accesa.

Nel post di oggi, vi proponiamo 4 idee per illuminare e decorare con le lampade da tavolo il vostro studio. Date un’aria nuova alla vostra postazione di lavoro!

Consigli per scegliere la lampada da tavolo per il vostro studio

La prima cosa che dobbiamo considerare al momento di comprare una lampada da tavolo, è che non occupi molto spazioVale a dire, che non sia un marchingegno enorme, se la vostra scrivania non è molto grande.

  • Assicuratevi che la lampada da tavolo che vi piace sia snodabile. Questo è molto importante, perché vi permetterà di direzionare la luce dove desiderate. Inoltre, fate attenzione che non sia troppo difficile da regolare, perché è un elemento che muoviamo frequentemente.
  • Quanto alla luce, controllate che sia diretta e che non si diffonda.  Per questo, dovrete verificare che disponga della potenza necessaria. Se la scrivania si trova vicino alla finestra, è raccomandabile che la lampada sia in un punto opposto all’ingresso della luce naturale. In questo modo, eviterete di creare ombre che possano risultare fastidiose. Se lavorate abitualmente con il computer, è meglio che la luce provenga da dietro di esso, perché così non c’è nessun tipo di riflesso sullo schermo.
  • Le lampadine migliori per le lampade da tavolo sono quelle da 100w. Non deve essere una luce troppo bianca, perché non è troppo comoda per lavorare.

A seconda del tipo di arredamento della vostra casa, troverete molte opzioni di lampade da tavolo. Ve ne sono di diverse forme, colori e dimensioni. Tuttavia, le lampade da tavolo che, al momento, vanno per la maggiore sono quelle metallizzate che presentano uno stile industriale. Si abbinano molto bene con la maggior parte degli stili e contribuiscono a dare una nota diversa all’arredamento della vostra casa.

lampade da tavolo

Lampade da tavolo per il vostro studio

1. La classica lampada da tavolo regolabile

Si tratta del modello più tradizionale e antico di tutti. Lo troviamo su ogni tipo di scrivania. Specialmente adesso, che vanno tanto di moda gli stili vintage e rétro, e con i quali calza alla perfezione.

Lo possiamo integrare sulla nostra scrivania, ufficio, studio e persino sul nostro comodino, per leggere bene di notte. Proietta una fonte di luce chiara e diretta che permette di illuminare la zona che desideriamo alla perfezione, senza che sia troppo forte o intensa.

Le lampade da tavolo con questa forma snodabile furono inventate dall’ingegnere George Carwandine, e, ancora oggi, si continua a produrle. L’inventore si ispirò al braccio umano per creare una lampada che avesse diverse posizioni. Senza dubbio, ha un’estetica che non passa di moda.

2. Lampada a piantana

Questo tipo di lampada è perfetta per quegli spazi ridotti in cui non possiamo permetterci di inserire tavoli grandi.

Questa si può posizionare su un lato della scrivania, regolando la cappa snodabile il più vicino possibile alla nostra postazione di lavoro.

La possiamo trovare in diversi colori, stili e dimensioni. Le più comuni sono quelle metalliche, nere o dorate. Sono quelle che si adattano meglio agli stili minimalisti e con qualche tocco nordico, dato che lo stelo di sostegno è, di solito, molto sottile e discreto.

3. Lampada con pinza

Questo tipo di lampada è il più pratico che si possa trovare sul mercato. Presenta la peculiarità di essere dotato di una pinza di aggancio, grazie alla quale, la lampada può essere collocata in qualsiasi punto della vostra scrivania.

Si può posizionare sia su uno scaffale che avete accanto al tavolo che sulla stessa scrivania. Persino sulla finestra, se avete qualche tipo di aggancio. Inoltre, possiamo spostarla da un lato all’altro, nel caso ne abbiamo bisogno in qualsiasi altro momento per qualsiasi altra funzione.

Come vediamo, offre innumerevoli possibilità. Questo la trasforma nella lampada più versatile di tutte.

4. Lampade fissate alla parete

Sono quelle che si adattano meglio ad un ambiente più industriale. Presentano delle applique con braccio estensibile da installare verticalmente alla parete.

Permettono di illuminare perfettamente la zona di lavoro, senza necessità di preoccuparvi che occupino spazio sopra al tavolo. Per giunta, oltre ad illuminare, decorano la stanza con un tocco molto avanguardista.

Come abbiamo visto, ci sono molti tipi di lampade da tavolo per il vostro studio. Adesso, quello che dovete valutare è quale di tutte queste si adatta meglio alla vostra casa. Vi va di provarne una?