La ristrutturazione perfetta: ecco come procedere

· 14 Giugno 2019
Se avete voglia di cambiamenti in casa, vogliamo darvi dei suggerimenti che vi eviteranno degli spiacevoli grattacapi. La ristrutturazione perfetta esiste e si fa così...

Ammettiamolo, a volte ci piacerebbe dare un nuovo look alla casa o ad una stanza in particolare. Ma solo il pensiero di iniziare i lavori ci fa entrare così in ansia che spesso gettiamo la spugna ancor prima di iniziare. La ristrutturazione perfetta non è un mito ed anche se ci sono delle cose che possono sfuggirvi di mano, se seguite un ordine e i suggerimenti che stiamo per darvi, vi assicuriamo che riuscirete a realizzarla.

La cosa certa è che le dimensioni della ristrutturazione hanno poco a che fare con i problemi che potrebbero sorgere. È possibile che non abbiate problemi a cambiare i pavimenti di tutta la casa o ad abbattere delle pareti divisorie, ma che troviate enormi difficoltà a cambiare un lavandino.

Ci chiediamo allora: ”Quale è il segreto per effettuare una ristrutturazione perfetta?”; “Come possiamo soddisfare le nostre esigenze rispettando i tempi ed il budget che ci siamo prefissati?”. Andiamo a scoprirlo!

La ristrutturazione perfetta in 7 passaggi

1. Progettazione minuziosa

Pianificazione della casa

Il primo consiglio che vogliamo darvi prima di iniziare una ristrutturazione è di pianificare tutto nei minimi dettagli. Osservate la vostra casa, individuate cosa vorreste fare e quello di cui avete bisogno, quali muri vorreste abbattere, le cose che vi piacciono e quelle che non vi piacciono. Ogni dettaglio è importante.

2. Consultate un professionista della ristrutturazione

Progetto ristrutturazione

La presenza di un interior designer è di fondamentale importanza. Se potete, non pensateci troppo e assumetene uno. Può orientarvi nelle vostre scelte, conosce i tempi di realizzazione dei lavori e può darvi delle idee che non vi sarebbero mai venute in mente (anche per l’arredamento della casa).

Quando è il momento di iniziare i lavori, la presenza di questa figura professionale può aiutarvi a trovare le maestranze adatte (di solito conoscono i lavoratori del settore), far rispettare i tempi ed il budget che avete preventivato ed evitarvi tutta una serie di problemi a cui potreste andare incontro.

3. Pensate a soluzioni a lungo termine

Progetti di casa

Tutte le modifiche che farete, quando le utilizzerete, devono farvi risparmiare. Ad esempio, in bagno, potete istallare delle cassette per gabinetti dual-flush (a doppio scarico), dei rubinetti con aeratori o delle finestre con doppi vetri. Queste sono tutte delle scelte che vi permetteranno di risparmiare.

Dovete anche pensare che la ristrutturazione non deve soddisfare solamente le vostre esigenze attuali. Se volete cambiare gli armadi e pensate di allargare la famiglia, comprateli grandi in modo da poterli utilizzare anche in futuro. Un’aspetto importante della ristrutturazione perfetta è di non dover ritornare sulle proprie scelte ed evitare di effettuare altri lavori per molti anni.

4. Fate attenzione all’aspetto legislativo

Progetto giardino

Per evitare delle sanzioni, è bene conoscere il regolamento edilizio della città o del paese in cui vivete. In Italia, ad esempio, bisogna informarsi negli uffici tecnici dei comuni di residenza. A volte, bisogna pagare delle tasse in base al tipo di lavori che si intendono fare.

5. Procedere con i lavori di ristrutturazione

Impresa edile

Come abbiamo detto in precedenza, una cosa è l’interior designer che progetta i lavori, un’altra sono le persone che li realizzano. Avrete bisogno di un’impresa edile. Per trovarla ed avere delle informazioni potete consultare internet. Leggete bene le recensioni dei clienti a cui hanno fatto dei lavori e prendete la vostra decisione. Anche i social network possono essere di grande aiuto.

Fate molta attenzione ai preventivi. Verificate se sono stati inclusi anche i materiali e che siano i più dettagliati possibili. In questa maniera, eviterete delle spese impreviste dell’ultimo minuto.

6. Puntualità nell’esecuzione dei lavori

Calendario

Per rispettare i tempi, appuntate su un calendario le varie fasi dei lavori. Controllate le scadenze e pressate il responsabile se ci sono dei ritardi. Stabilite la percentuale da pagare in anticipo e quella a fine lavori. In caso di ritardi, informate la ditta che non la pagherete fino a quando i lavori non saranno terminati. È il vostra arma migliore per farli finire in tempo.

7. La qualità dei materiali

Attrezzi vari per la ristrutturazione

Scegliere dei materiali di alta qualità è importante. Certo, possono far alzare il budget, ma alla lunga risparmierete in termini di durata. Siate sensibili verso l’ambiente e, se potete, fate delle scelte responsabili privilegiando dei materiali certificati. Ad esempio, potete scegliere dei legni con la certificazione FSC, delle vernici prive di sostanze tossiche o altre soluzioni che rispettano l’ambiente e, di conseguenza, la vostra salute.

Adesso siete pronti per iniziare i lavori di ristrutturazione e vivere nella casa che avete sempre sognato.