Armadio a incasso: ecco i vantaggi

· 13 novembre 2018
Se volete risparmiare spazio in camera da letto e amate la praticità, l'armadio a incasso è quello che fa per voi.

Acquistare l’armadio giusto per la camera da letto, non è un’impresa semplice; esistono diversi fattori che influiscono sulla scelta del modello, come l’ingombro e la funzionalità. Per questo motivo, vogliamo parlarvi dei vantaggi dell’armadio a incasso.

Si tratta di uno dei modelli più pratici e adattabili, poiché possiede una caratteristica molto interessante: occupa poco spazio e in più si integra bene con il resto dell’arredamento, oltre ad essere estremamente funzionale.

In genere, quando acquistiamo casa, ci concentriamo sulla distribuzione degli ambienti, la dimensione degli spazi…ma ignoriamo altre cose importanti, come ad esempio considerare l’installazione di un armadio a incasso.

Cos’è un armadio a incasso?

L’armadio a incasso, anche noto come armadio a muro, è un mobile che si colloca in uno spazio dedicato, ossia una nicchia o rientranza nel muro. Nella maggior parte dei casi questo spazio viene creato appositamente in fase di costruzione della casa.

In questo modo, la struttura è incassata nella parete, così da evitare di occupare spazio nella stanza o di ostacolare il transito nell’ambiente. In più ha la qualità di passare inosservato.

Armadio a incasso

Alla domanda se é meglio un armadio normale o uno a incasso? Risponderemmo senza alcun dubbio, l’armadio a incasso, in quanto garantisce una maggiore praticità e rende più facile l’organizzazione degli spazi.

In genere lo troviamo in camera da letto, ma può essere presente anche nell’ingresso o nel soggiorno, sebbene in questo ultimo caso sia più raro.

– Se cercate un modo per guadagnare spazio, l’armadio a incasso è la scelta migliore. –

Modelli di armadio a incasso

Gli armadi a incasso si sposano perfettamente con lo stile della camera da letto. Esistono diversi modelli e dimensioni, anche se generalmente l’altezza arriva fino al soffitto.

  • Uno dei modelli base è quello che viene utilizzato solo per appendere gli abiti. Non ha cassetti né altri compartimenti.
  • Il più comune è quello che ha sia lo spazio per appendere i vestiti, sia i cassetti, oltre ai ripiani nella parte superiore per alloggiare abiti, borse o valigie.
  • Un altro modello molto comune è quello suddiviso in due parti, ovvero un’area per appendere gli abiti e un’altra con i cassetti. Questa è la soluzione ideale quando si condivide l’armadio con un’altra persona.

In definitiva, a nessuno piace la scomodità e non importa in che modo utilizzerete l’armadio, ma averlo garantisce un’ottima organizzazione dello spazio e una distribuzione più agevole del resto del mobilio.

Quale tipo di anta scegliere?

Le ante sono un elemento importante dell’armadio. La loro importanza risiede nel modo in cui si aprono, in relazione alla comodità d’uso. Ne esistono essenzialmente di due tipi:

  • L’anta che si apre verso l’esterno: è dotata di una maniglia che consente di aprire l’armadio con il movimento tradizionale di apertura verso l’esterno. Qual è l’inconveniente? Che non ci deve essere nulla intorno che ostacoli l’apertura.
  • Anta scorrevole: un formato pratico e originale, che apre l’armadio scorrendo l’anta da una parte o l’altra senza invadere lo spazio circostante, mostrando solo la parte dell’armadio che ci interessa.

Se dovessimo consigliare il tipo di anta, sceglieremmo sicuramente quella a scorrimento, proprio per la praticità, originalità e comodità. Tenete presente che praticità e comfort sono i principi fondamentali che dovrebbero guidare un progetto di arredamento degli spazi.

-L’armadio che non invade lo spazio della stanza è sicuramente la soluzione più pratica.-

Materiali: quale legno usare?

Di norma gli armadi a incasso sono realizzati in legno. Ovviamente esistono anche altre varianti, tuttavia il consiglio è sempre quello di scegliere il materiale migliore, e il legno, in questo caso è la migliore risorsa.

Armadio-a-incasso-legno

  • Noce: è un tipo di legno molto resistente, ha un bel colore e non perde la sua tonalità con il passare del tempo.
  • Ciliegio: si tratta anche in questo caso, di un legno molto resistente, ma con una tonalità più chiara che può dare un tocco di leggerezza all’ambiente.
  • Rovere: dà un tocco di serietà e solidità all’armadio. Ne esistono diverse varianti, alcune più scure e altre più chiare.

In effetti il legno è, e sempre sarà, il materiale più adatto all’arredamento della casa. In tutti i casi, al giorno d’oggi esistono diversi materiali in grado di simulare o sostituire il legno; possono essere di ottima o bassa qualità e per questo è bene informarsi prima di scegliere.