I più influenti interior designer sudamericani

Negli ultimi anni gli interior designer sudamericani si sono distinti offrendo al mondo del design grandi professionisti che sono riusciti a impressionare il pubblico di tutto il mondo con le loro audaci creazioni.
 

I più influenti interior designer sudamericani hanno attirato l’attenzione del grande pubblico esponendo i loro lavori nelle più importanti vetrine internazionali.

L’ascesa degli interior designer sudamericani è dovuta principalmente all’audacia e all’eleganza dei progetti proposti. Il loro modo di decorare gli interni è vibrante, unico e all’avanguardia.

Per questi motivi, sempre più persone sono affascinate dalle creazioni dal sapore sudamericano di questi professionisti.

In questo articolo vi presenteremo degli interior designer sudamericani che si sono distinti per il loro talento.

I fratelli Fernando e Humberto Campana

fratelli campana sedia favela
Immagine: pinterest.es

Questi fratelli di origine brasiliana sono attirati dalle imperfezioni. Usano materiali naturali e molto economici. Spesso, impiegano nei loro progetti materiali di scarto con i quali danno libero sfogo alla loro immaginazione e creatività.

Come esempio di questo stile “imperfetto” e all’avanguardia citiamo la sedia Favela (1990) ispirata dalla favela Rocinha, a Rio de Janeiro. Questa sedia è realizzata con piccoli pezzi di legno uniti tra loro in modo caotico.

Le loro creazioni sono molto varie: tavoli in acciaio, lampade in bambù e oggetti decorativi di vario tipo. Tra gli anni 2004 e 2005 hanno prodotto una linea chiamata Grendene Fashion che comprende una vasta gamma di oggetti realizzati con tubi in PVC che va dalle sedie alle scarpe.

 

In Brasile sono molte le esposizioni a cui hanno partecipato e le loro creazioni sono esposte nei grandi musei internazionali. Questo ha dato loro grande visibilità e molti riconoscimenti, soprattutto per quanto riguarda il design delle sedie.

Le loro creazioni sono destinate ad un pubblico esclusivo. Ad esempio, le loro sedie possono arrivare a costare anche 75.000 dollari l’una. Sono create con i materiali più disparati: panda di peluche, bambole di cotone o acciaio inossidabile.

Interior designer sudamericani: Miguel Ángel Aragonés

progetto appartamento miguel angel aragones facciata esterna
Immagine: pinterest.es

Questo architetto messicano ha realizzato dei progetti originali per più di due decenni. Inoltre, tiene regolarmente delle conferenze in diverse università messicane e straniere. Attualmente è il responsabile dello studio di architetti Taller Aragonés.

Tra i suoi riconoscimenti principali ricordiamo il premio assegnatogli congiuntamente nel 2006 dall’Association of Lighting Designers e dalla European Lighting Designers Association. Ricevette questo premio grazie al suo progetto Eucalyptus, mentre per un altro progetto, Cubos, vinse il Light & Architecture Design Award.

Nel 2010 fu premiato col premio Premio Eccellenza per il suo progetto del centro commerciale Andares. L’Urban Land Institute classificò questo progetto tra i dieci progetti più importanti del Sudamerica.

 

“Cerco il comfort, che sia accogliente, degli spazi in cui ci sia calore, non mi interessano gli ambienti in cui una persona non si trova bene, anche se sono molto belli. Quello che mi importa è l’essere umano che abiterà quegli spazi.”

Sofia Aspe

Hernán Arriaga

salone progettato da Hernan Arriaga

Hernan Arriaga è nato a Buenos Aires, in Argentina, nel 1973. È curioso il fatto che non abbia una laurea legata al mondo del design, ma si è laureato in giurisprudenza.

Dopo aver finito il corso di studi, il destino lo porta a emigrare negli Stati Uniti ed in particolare a Miami, in Florida. L’idea era quella di godersi i paesaggi di questo luogo per alcuni mesi e tornare a Buenos Aires, ma questo non fu il suo destino.

In questo viaggio scoprì che essere un interior designer era la professione che aveva sempre desiderato. Quindi, Hernán decide di rimettersi a studiare, ma questa volta i suoi studi riguardarono la decorazione d’interni.

In quel periodo, a poco a poco, iniziò ad innamorarsi della sua futura professione. Lavorare con dei grandi designer gli ha permesso di conoscere un mondo diverso da quello a cui era abituato.

 

Lo stile sviluppato da Hernán Arriaga è eclettico, principalmente a causa dell’esperienza che acquisisce nelle principali capitali del mondo. Con una particolare attenzione ai dettagli, impara ad apprezzare ogni oggetto di culture diverse.

Interior designer sudamericani: Sofía Aspe

camera da letto con tetto in legno
Immagine: sofiaaspe.com

Questa designer ha iniziato la sua carriera lontano dal mondo dell’interior design. Ha studiato economia aziendale, ma era alla ricerca di qualcosa che amasse davvero.

Pertanto, decide di andare a studiare gastronomia a Chicago, dove acquisisce le competenze di questo mestiere. Tuttavia, non si sentiva completa e all’età di 36 anni decide di fare qualcosa che la motivasse davvero.

Inizia allora a dedicarsi all’interior design e oggi si sente pienamente soddisfatta. Dice che si diverte davvero perché per lei l’interior design è una passione.

Ha trovato il lavoro che le piace veramente. Va detto che Sofia è stata fortunata ad avere intorno a lei delle persone che l’hanno supportata in ogni momento.

A questa designer piace mescolare lusso e semplicità, antico e contemporaneo. Per i suoi clienti cerca di progettare degli ambienti che non siano necessariamente di tendenza o alla moda, ma che trasmettano delle atmosfere senza tempo.