Decorare i soffitti e le pareti con lo stucco

22 Maggio 2019
Con lo stucco, potete ottenere degli effetti molto piacevoli su soffitti e pareti. Inoltre, c'è molta varietà in termini di stili, modelli... In questo articolo, vi diamo alcune idee al riguardo.

In questo articolo, vi spiegheremo come decorare i soffitti e le pareti con lo stucco. Si tratta di una tecnica con molta storia, usata fin dai tempi dell’Antica Grecia e dell’Impero Romano. Fu anche ampiamente utilizzata dagli arabi, anche se probabilmente il suo massimo splendore ebbe luogo durante il Rinascimento.

Molte volte dipingiamo le pareti di un solo colore e ce ne dimentichiamo. Tuttavia, ci sono molti modi possibili per dipingere il vostro appartamento in modo creativo e originale.

Inoltre, bisogna tenere presente che è possibile trovare numerosi tipi di pittura, quindi non sarà difficile trovare il più adatto per ciascuna area della vostra casa. Le vernici possono essere: lavabili, ipoallergeniche, inodore, anti-fungine, tempere… Queste sono solo alcune delle opzioni per i soffitti e le pareti di casa vostra.

Le vernici decorative sono un’opzione eccellente: con loro, darete un tocco in più ai vostri interni, grazie alle finiture sorprendenti e originali. Potete anche creare murales e disegni con piante, geometrie, ecc.

Lo stucco è una pasta formata da calce, marmo polverizzato, gesso e pigmenti naturali. Decorare i soffitti e le pareti con lo stucco è piuttosto semplice: basta seguire attentamente i passaggi che vi indicheremo qui di seguito.

Stucco per pareti
Decorare i soffitti e le pareti con lo stucco: vantaggi

I vantaggi del decorare i soffitti e le pareti con lo stucco sono molteplici. In questo articolo, chiariremo alcuni di essi, in modo da averli in mente al momento di decidere il modo migliore per decorare i soffitti e le pareti della vostra casa.

In primo luogo, si può dire che lo stucco ha una lunga durata, ovviamente dopo che il materiale è stato asciugato correttamente. Lo stucco è caratterizzato da una speciale impermeabilità, che sarà apprezzata negli spazi esterni o nelle aree interne più esposte all’umidità o alle macchie, come la cucina o il bagno.

Lo stucco non è d’uso molto comune nelle case, mente lo è nelle chiese o nei palazzi. Può essere lucido, poiché la sua finitura è molto simile a quella del marmo, ma anche intagliato e modellato. Quindi, è facile trovare molti modi diversi di decorare con lo stucco.

D’altra parte, vale la pena notare le numerose opzioni che offre, non solo in termini di colori, ma anche di trame, finiture e trattamenti. Inoltre, si adatta praticamente a qualsiasi superficie, a condizione che sia stata preparata correttamente, che sia solida e liscia e che sia completamente pulita.

Infine, pulire lo stucco è piuttosto semplice e occorre farlo molto spesso.

Come pulire i soffitti e le pareti con lo stucco

Ovviamente, la cosa più semplice è comprare dei prodotti specifici nei negozi di arredamento o di decorazione. È essenziale che contengano la cera, che è anche molto usata per la cura dei pavimenti in legno.

Ma potete pulire i soffitti e le pareti con lo stucco anche con i prodotti che avete a casa. In primo luogo, è necessario applicare una miscela di sapone neutro e acqua calda su tutta la superficie. Per fare ciò, è meglio usare una spugna.

Quando avrete rimosso i punti e i detriti più superficiali, dovreste lasciare asciugare completamente la superficie. Dopo esservi accertati che sia completamente asciutta, prendete una garza o una benda e applicate la cera in modo omogeneo su tutta la superficie. Per distribuirla uniformemente, stendetela con la mano (coperta con un guanto, ovviamente), facendo dei movimenti circolari.

Una volta finito, noterete che la parete o il soffitto appariranno come nuovi. Infine, ricordate che non è necessario pulirli molto spesso: al massimo, una volta l’anno oppure ogni due anni.

Stucco per casa
Un effetto bellissimo e originale

Infine, vogliamo che sappiate che i tipi più usati sono lo stucco veneziano e l’intonaco a fuoco. Anche così, ricordate che ci sono molte più varianti.

È importante considerare dove si desidera applicarlo: una facciata esterna non è la stessa del muro di una camera da letto. Sulla base di questo, sceglieremo un tipo o l’altro. Ad esempio: lo stucco veneziano, che si potrebbe dire essere la versione moderna, si applica solo al chiuso.

E come abbiamo già detto, ricordate che ci sono diversi colori disponibili, oltre alle finiture e gli effetti molto diversi. Naturalmente, vi consigliamo di tenere presente che, se desiderate ottenere qualità e durata, decorare i soffitti e le pareti con lo stucco può essere piuttosto costoso. Attualmente, ci sono opzioni abbastanza economiche, tuttavia il risultato potrebbe non essere così soddisfacente.

Alfonso, José Ignacio. “Tratamiento de revestimientos continuos de mortero de cal enfoscados, revocos y estucos”. Revista de Edificación. 1997. Información disponible en el siguiente enlace: http://dadun.unav.edu/bitstream/10171/16803/1/RE_Vol%2025_08.pdf

González Yunta, F, González Cortina, M y Lasheras Merino, F. “Influencia del tratamiento «a fuego» en las características del estuco tradicional con cal“. Revista Informes de la construcción. 2015. Información disponible en el siguiente enlace: http://informesdelaconstruccion.revistas.csic.es/index.php/informesdelaconstruccion/article/view/3985