Affittare una casa: 7 consigli da tenere a mente

15 Marzo 2019
Non è sempre facile affittare una casa e, spesso, ci sono degli aspetti che non vengono presi in considerazione. Oggi vi aiuteremo a farlo senza sbagliare.

Affittare una casa non è mai una decisione da prendere alla leggera. Soprattutto considerando il fatto che ogni trasloco rappresenta un importante cambiamento. In questo articolo vi daremo una serie di consigli utili in modo tale che questa nuova esperienza sia del tutto positiva.

Forse avete cambiato lavoro, forse la vostra relazione sentimentale si è conclusa per sempre o desiderate semplicemente fare nuove esperienze. Può anche darsi che vogliate risparmiare qualche euro. A prescindere della vostre motivazioni, è bene che la decisione di affittare una casa venga accompagnata sempre da una serie di precauzioni che vi aiuteranno a non sbagliare. Vediamo subito quali sono quelle più importanti, da tenere sempre a mente.

7 trucchi per affittare una casa senza commettere errori

1. Scegliete la zona giusta per affittare una casa

La prima cosa da fare è identificare l’area in vorrete andare a vivere. Prima di affittare una casa dovrete valutare bene quali sono le vostre priorità. Volete allontanarvi dal traffico? Preferite stare in una zona ricca di verde? Amate la vicinanza col mare? Oppure vi piace poter scendere in strada e passeggiare tranquillamente per il centro? Queste sono alcune delle domande che vi aiuteranno a scegliere il vostro nuovo quartiere.

Tenete sempre a mente due elementi fondamentali: la vicinanza con il luogo di lavoro (o l’università, la scuola) e la prossimità dei mezzi di trasporto pubblico (autobus, metro, tram, taxi ed eventuali piste ciclabili). Calcolate con Google Maps le distanze da percorrere e i rispettivi tempi. Vi aiuteranno a trovare un appartamento meno caro ed adeguatamente collegato.

2. Verificate la distribuzione degli spazi

Superato il primo punto, ora dovrete investire qualche ora nel visitare le case potenzialmente interessanti. Ovviamente, le vostre esigenze cambieranno in base alla vostra situazione familiare. Un single avrà bisogno di meno spazio, rispetto a una famiglia con bambini e animali domestici. Probabilmente, visiterete parecchi appartamenti. Un buon consiglio è prendere nota dei pro e i contro di ognuno di essi.

Ad ogni modo, questi tre punti sono fondamentali:

  1. Annotate il numero di camere e bagni che avrete a disposizione.
  2. Se avete dei bambini piccoli o siete in procinto di averne, dovrete valutare eventuali situazioni di pericolo, come balconi o scale, oltre alla presenza di riscaldamento o aria condizionata e dell’ascensore.
  3. Per chi possiede un cane o un gatto, sarà fondamentale capire se il condomino dispone di un giardinetto o un patio e se esistono zone verdi a pochi minuti di distanza. Informatevi anche se l’ingresso agli animali domestici è consentito nella palazzina in cui desiderate affittare una casa.

3. L’importanza della luce naturale

L’illuminazione è uno degli aspetti cruciali che, spesso, per fretta o negligenza, passa in secondo piano. Se avete deciso di cambiare casa, dovrete cercare che la nuova situazione abitativa sia sufficientemente confortevole.

La luce naturale è importantissima, migliorerà la vostra salute psico-fisica e vi permetterà di risparmiare sulla bolletta della luce. Un appartamento esterno, con ampie finestre ed esposto favorevolmente al sole è certamente da preferite.

Prima di affittare una casa controllate le luci

4. Verificate che tutto funzioni correttamente

Spesso, chi affitta, cerca di nascondere i problemi sotto una mano di vernice bianca o decorando gli ambienti alla meno peggio, spendendo qualche euro da IKEA. A tal proposito, prima di affittare una casa, dovrete verificare che tutto funzioni in modo corretto, per evitare spiacevoli sorprese, in futuro. Lo stato dell’appartamento dipenderà dalle persone che lo hanno abitato prima, purtroppo. Al contrario, se si tratta di uno stabile appena costruito, salvo sorprese i grattacapi dovrebbero essere minori.

  • Controllate prese e sistema elettrico. È molto pericoloso vivere in una casa sprovvista di circuiti a norma o che presentano dei problemi. Eventuali anomalie o malfunzionamenti dovranno essere sanati dai padroni di casa, prima che firmiate il contratto d’affitto.
  • Verificate l’eventuale presenza di umidità su pareti e pavimenti. Alcune case possono sembrare in perfette condizioni, ma i problemi strutturali possono essere facilmente riconosciuti. Se il suolo è in parquet, osservate se il legno è sollevato. Potrebbe essere un chiaro segno di umidità nell’ambiente. Lo stesso vale per le pareti: guardate bene in ogni angolo.
  • Aprite e chiudete i rubinetti in cucina e nei bagni. Assicuratevi che non siano otturati dal calcare e chiedete che vengano sostituiti, se non vi convincono. Anche l’acqua calda dovrà funzionare senza intoppi.
  • Controllate porte e finestre. Infissi e vetri devono essere in ottimo stato, senza rotture o fori che potrebbero far entrare il freddo. Verificate anche che si chiudano bene.

Prima di affittare una casa dovrete sempre chiedere di parlare con i proprietari, per conoscerli e poter avere un contatto diretto con loro. Eventuali guasti e rotture strutturali, non provocate dal vostro normale utilizzo, infatti saranno a loro carico.

5. Controllate i materiali

Un altro aspetto da non sottovalutare è il tipo di materiali che la nuova casa presenta. Se ha la moquette, tappeti o un pavimento difficile da pulire, forse è meglio scegliere un’alternativa. Vi consigliamo di privilegiare quegli appartamenti in cui la struttura generale della casa presenta materiali più nuovi e la cui manutenzione non sia complicata. 

6. Rispettate i vostri gusti

Anche se è vero che, spesso, quando si decide di affittare una casa lo si fa per un cambio improvviso nella propria vita, è importante prendersi il tempo giusto per effettuare questa delicata scelta, con calma. Tenete presente che l’appartamento che affitterete sarà la vostra casa per molti mesi e forse anni, quindi dovrà rispettare i vostri gusti e la vostra personalità.

Vivere in un edificio o un quartiere che non vi piace, essere circondati da mobili vecchi, in un’atmosfera appesantita da uno stile che non comprendete, influirà sul vostro stato d’animo, ogni giorno. Riflettete bene, prima di fare il grande passo.

Casa completamente bianca

7. Parlate con i futuri vicini di casa

Una volta trovate due o tre case “finaliste” resta un ultimo scoglio da superare. Non dovreste mai affittare una casa senza aver parlato prima con altre persone che vivono nello stesso condominio.

Questo confronto amichevole vi permetterà di conoscere alcuni aspetti della casa che il locatore tenderà a occultarvi. Rumori, problemi strutturali, vicini conflittuali… Inoltre, se creerete con loro un rapporto di fiducia, potranno aiutarvi in caso di necessità.

Cambiare appartamento può essere stressante e molto stancante. Analizzate bene tutti questi elementi, preparate i soldi per la caparra, impacchettate tutto e preparatevi a traslocare. Ma questa tappa difficoltosa è anche un modo per scrollarsi di dosso il passato e ricominciare da zero, anche da un punto di vista materiale. Facendo gli scatolini, infatti, troverete molti oggetti e vestiti inutili o che non usate più, butterete o regalerete molte cose, preparandovi per iniziare una nuova esperienza.