Spade antiche per la decorazione del salotto

24 Novembre 2019
Le spade possono trasformarsi in una risorsa decorativa per il vostro salotto, convertendolo in uno spazio pieno di storia.

Se siete appassionati di storia e volete trasformare la vostra casa in uno spazio ricco di decorazioni che ricordano le epoche passate, le spade antiche posso rivelarsi una risorsa davvero utile per la decorazione del salotto.

Quale contributo possono portare all’ambiente? Di fatto, riflettono il nostro gusto per la storia, trattandosi di pezzi prodotti e utilizzati per secoli in modelli e formati diversi. E non c’è dubbio che attireranno l’attenzione degli ospiti.

Tuttavia, l’uso delle spade antiche in ambito decorativo non può essere casuale, ovvero, deve esserci un dialogo coerente con l’ambiente e il resto degli arredamenti, giacché non si adattano propriamente a tutti gli stili.

Tipologie di spade

Tipologie di spade

Le spade variano in funzione della cultura e della civiltà che le ha prodotte. Così come anche i formati sono cambiati nel corso della storia, subendo un’evoluzione in ogni epoca. Tra gli esempi di spada più noti, abbiamo:

  • Romana: anche chiamata gladius, ha una lama dritta, larga e non troppo lunga. L’impugnatura è semplice, ergonomica e senza sporgenze di alcun tipo.
  • Vichinga: formato simile al precedente, ma con un’estetica più robusta, consistente e con impugnatura finemente decorata.
  • Medioevale-Rinascimentale: nota anche Schloss Erbach, di forma molto allungata, si compone di una lama che si restringe verso la punta e un’impugnatura con guardia a crociera. È stata probabilmente la più diffusa all’interno dei regni europei.
  • Daga: tipica del XVI secolo, è un formato più piccolo, lungo circa 30 centimetri, con una lama molto stretta e un’impugnatura che termina in forma curva.
  • Rapiera-Deschaux: si tratta di un pugnale snello, con lama sottile e molto stretta ma allungata. L’impugnatura è la parte più curiosa, in quanto essendo avvolta da fili ricurvi nella parte superiore, offre un carattere più decorativo ed estetico.
  • Katana: tipica del mondo orientale, più specificamente del Giappone; presenta un’estetica estremamente diversa dalle spade precedenti,  essendo caratterizzata dalla curvatura esterna e dalla lama stretta.
  • Falcata: antica spada utilizzata dalle popolazioni iberiche, è costituita da una lama larga, con corpo stretto verso l’impugnatura e largo verso la punta, per ottenere aerodinamicità.

Decorazione con spade per il salotto

Per ambientare correttamente le spade in salotto, la collocazione è il punto principale su cui lavorare. La prima cosa da tenere in considerazione è che devono risultare visibili, e ad una certa altezza per goderne della estetica.

  • Vetrina: nel caso si preferisse l’esposizione in una vetrina, è importante che essa sia dotata di vetri ampi per assicurare una corretta corretta visione. Si può optare sia per modelli orizzontali che verticali e se dotati d’illuminazione interna, il risultato sarà ancora migliore.
  • Composizione a muro: in questo caso, le spade possono essere sistemati su due grandi ganci o appese verticalmente nel caso siano dotate di impugnature adatte ad essere appese.

– Trasformate il vostro salotto in uno spazio ricco di storia.-

Valore estetico delle spade antiche

Spade antiche

Anche se potrebbe non sembrare, l’estetica prodotta dalle spade non è un’inno alla violenza o alla guerra, ma più un riflesso della passione per la storia e per un articolo che ha segnato le diverse epoche del passato.

La disposizione in salotto, come raccomandato precedentemente, è più orientata a un’estetica museale; ovvero una disposizione che permetta di visionare e ammirare la collezione.

Tuttavia, non è necessario riempire le vetrine e le pareti con le spade. È consigliabile, piuttosto, selezionarne 2 o 3 esemplari in modo da mostrare solo i pezzi più degni di nota.

A quale stile d’arredamento si adattano meglio?

Alla domanda, a quale stile si adattano meglio le spade? Possiamo rispondere che ne esistono di diversi ai quali ben si adattano, sopratutto quelli più legati alla storia.

Ad esempio sia lo stile rustico, classico, barocco che medievale sia adattano perfettamente ad esse. Al contrario, stili come quello industriale, d’avanguardia, minimalista, contemporaneo, ecc., non sono i più adatti ad ospitare delle spade in salotto.

In sintesi, se optate per la decorazione con le spade, ricordatevi delle diverse tipologie esistenti e provate a studiarne bene la posizione in salotto; purché, ovviamente, dialoghino con il resto dell’arredamento.