Dipingere le pareti del salotto secondo le tendenze del 2019

27 Giugno 2019
Il salotto del 2019 deve trasmettere emozioni. Per questo motivo, vi diamo alcune idee di tendenza per dipingerlo.

Abbiamo riflettuto sulle migliori idee a cui ispirarsi per dipingere le pareti del salotto secondo le tendenze del 2019. Per questo ve ne proporremo alcune che vi aiuteranno a rendere questo ambiente ancora più bello. Non è necessario essere degli interior designer, l’importante è che affrontiate il processo di selezione dei colori seguendo alcuni criteri. In questo modo, sarà più facile ottenere il risultato desiderato.

Prima di dipingere le pareti del salotto, dovrete prendere in considerazione le sue dimensioni, i suoi usi e la sua posizione all’interno della casa. Si dovrà poi decidere se dipingerlo in un unico colore o utilizzando combinazioni di colori diversi, se la pittura sarà lo sfondo di base o si utilizzerà solo per alcuni elementi decorativi.

Per assolvere alla sua funzione di spazio dedicato al relax, al tempo libero e alla vita familiare, dovrà essere particolarmente accogliente e trasmettere un senso di benessere. Per questo motivo, il colore del salotto dovrebbe essere scelto, più che per qualsiasi altra stanza della casa, in base al proprio gusto personale.

Questa stanza diventa la vetrina delle nostre emozioni. Ed è il motivo per cui dovrete selezionare accuratamente il tono delle pareti, che dovrà anche essere perfettamente abbinato all’arredamento, ai tessuti e a ogni altro dettaglio decorativo.

Idee per dipingere le pareti del salotto secondo le tendenze del 2019

dipingere le pareti del salotto

Se avete pochi mobili, potete provare con dei colori contrastanti e audaci, e se il salotto assolve a diverse funzioni, una buona idea è quella di scegliere diversi colori o sfumature per distinguere gli ambienti. Per contro, se lo spazio è piccolo ed è sovraccarico di mobili, è meglio optare per pareti lisce e sfumature pastello.

Per far risaltare la bellezza dei mobili in legno, è preferibile dipingere le pareti nelle sfumature dell’avorio o del beige. Anche il giallo funziona bene, perché trasmette gioia e calore; mentre il bianco conferisce spazio e luminosità.

Nelle stanze ampie, è meglio optare per le finiture ruvide, dato che assorbono la luce e aiutano a rendere lo spazio più accogliente.

Tecniche come la spugnatura, la conciatura e la velatura sono ideali per ottenere effetti di luci e ombre. Le tonalità tenui e i colori naturali creano l’effetto di dilatazione degli spazi.

Un salone visivamente più ampio, pertanto, si otterrà dipingendolo nei colori chiari del beige, del crema e dell’avorio, giacché questi conferiscono una sensazione di lontananza. L’effetto sarà più pronunciato se dipingerete soffitto e pareti dello stesso colore.

Un’alternativa per ottenere una sensazione di freschezza è quella di dipingere la stanza con delle sfumature morbide di blu, verde, malva a finitura liscia e opaca. Se il soffitto ha le travi a vista, potrete dipingerlo di bianco o di crema per alleggerire l’ambiente.

Se volete trasformare il vostro salotto senza spendere troppi soldi, potete usare un semplice schema di toni chiari e toni neutri per le pareti e i soffitti e introdurre dei colori più decisi con le tende, i tappeti, i lampade e alcuni mobili.

Suggerimenti per non sbagliare

salotto con pareti grigie

Alcuni suggerimenti e delle prove preliminari possono aiutarci a trovare la giusta combinazione di colori. Prima di iniziare con il lavoro di tinteggiatura, è necessario verificare l’effetto del colore sulle pareti del salotto.

Si consiglia vivamente di eseguire tre o quattro prove colore. Dovete dipingere dei quadrati da 100 x 100 cm con i colori scelti e lasciarli asciugare prima di valutarne il risultato. Generalmente, la vernice schiarisce di uno/due toni quando è asciutta.

Quando si usa lo stesso colore su tutte le pareti del salotto, questo tende a intensificarsi. È meglio, quindi, scegliere una tonalità più chiara di quella che ci piace e correggere se necessario.

Se possibile, prendete i campioni dei colori che volete utilizzare, e combinateli insieme per studiarne l’effetto. È utile anche provare ad affiancarli a mobili e tessuti, o campioni di essi, per verificarne l’effetto e decidere se continuare con la propria idea, così da avere la sicurezza che la combinazione scelta sia armoniosa.

Potrebbe anche sorgere il dubbio sul numero dei colori da utilizzare per non rendere la tavolozza troppo carica.

In generale, due colori, o al massimo tre, sono più che sufficienti per le superfici principali, cioè per pareti, pavimenti e anche per mobili, divani, tende.

Infine, è importante non dimenticare il colore delle porte e delle finestre del salotto, dato che si possono dipingere per aggiungere ulteriore contrasto alle pareti.