Piegare i vestiti: come farlo secondo il metodo KonMari

28 Luglio 2019
Piegare i vestiti non deve essere un'operazione noiosa. Seguendo il metodo di Marie Kondo, potrete ottimizzare gli spazi e avere un armadio simile alla vetrina di un negozio.

La giapponese Marie Kondo è ormai famosa in tutto il mondo. La sua popolarità è dovuta agli insegnamenti che dà su come mettere in ordinare la casa e su come poterla vivere felicemente in modo funzionale. Il metodo KonMari può essere applicato a qualsiasi ambiente e aspetto della vita. Ma una delle sue prime lezioni riguarda il modo di piegare i vestiti.

Prima di piegare i vestiti, eliminate il superfluo

camicie piegate sul letto

Se non avete ancora letto i suoi libri o visto la serie su Netflix sul metodo KonMari, vi informiamo che una delle sue prime lezioni riguarda i vestiti. Marie Kondo suggerisce al suo pubblico che la prima cosa da fare è togliere tutti i vestiti dagli armadi e dai cassetti e riporli sopra il letto.

È probabile che non sappiate quanti vestiti avete né i posti dove li avete sistemati per mancanza di spazio. Con questo semplice gesto inizierete ad avere un’idea generale.

Quando sarete di fronte a quella montagna di vestiti, la seconda cosa da fare è analizzarli uno per uno. Si, uno per uno, anche se ci vorrà una settimana e sarete costretti a dormire sul divano fin quando non finirete. Scegliete quelli che che vi piacciono di più e che vi danno maggiore felicità.

Può sembrare banale, ma a volte è difficile fare una scelta tra i vari capi di abbigliamento. Quelli che vi danno meno felicità devono essere messi in una busta per donarli o regalarli a qualcuno. I capi che amate di più devono rimanere e quelli su cui siete incerti devono essere controllati nuovamente fino ad arrivare alla decisione di sbarazzarvene definitivamente o di tenerli.

Quando avrete finito, inizia la terza fase che può essere più complicata perché richiede una certa tecnica e molta pratica. Il bello è che, quando vedrete i vostri vestiti ordinati come la vetrina di un negozio, non vorrete più tenerli in disordine.

Piegare i vestiti come i sacchetti

tecnica per piegare i vestiti come le buste
Piegare i vestiti / disfrutabox.com

Il metodo KonMari ha come scopo principale quello di ridurre al minimo gli oggetti che abbiamo in casa e, allo stesso tempo, di organizzarli in modo da poterli trovare facilmente.

Pertanto, si raccomanda l’uso di scatole e contenitori dove riporre gli oggetti in verticale (come i libri in una biblioteca) in modo da poterli individuare al primo sguardo.

Tornando all’arte di piegare i vestiti, il trucco è quello di sapere come sistemarli. Invece di mettere le camicie una sopra l’altra, come fate adesso, dovete posizionarle una dietro l’altra, come nei negozi.

Nel libro “Il magico potere del riordino”, Marie Kondo spiega passo dopo passo come si devono piegare i vestiti per ottimizzare gli spazi. Ecco come piegare le camicie o degli indumenti simili:

  1. Allungate bene il capo di abbigliamento. Potete farlo sul tavolo, su un letto o anche sul pavimento. L’importante è che la superficie d’appoggio sia piatta e liscia. Potete approfittare del momento in cui state stirando.
  2. Piegate verso il centro. Prendete la parte destra dell’indumento e portatela al centro, più o meno all’altezza del collo.
  3. Ritirate le maniche. La manica deve trovarsi all’interno di un terzo dell’indumento senza sporgere dai bordi.
  4. Ripetete i passaggi 2 e 3 con il lato sinistro. L’idea è quella di avere le maniche una di fronte all’altra senza farle sporgere all’esterno.
  5. Piegate il capo a metà. Prendete il centro del capo e piegatelo dall’alto verso il basso (dal collo alla vita).
  6. Ripetete il passaggio precedente. Per ridurre le dimensioni della metà, piegate nuovamente il capo su se stesso. L’idea è quella di ottenere una forma rettangolare.

È importante che l’indumento riesca a mantenersi in piedi senza oscillazioni. Se dovesse verificarsi questa situazione, ripetete le operazioni precedenti cercando di rendere le pieghe più resistenti.

Calze e pantaloni

vestiti in ordine in scatole rosa
Vestiti piegati / pinterest.es

Poiché ogni capo d’abbigliamento è diverso, esistono diverse tecniche per piegarlo. Ad esempio, nel caso dei calzini, posizionateli uno sopra l’altro, piegateli a metà e poi un’altra volta per dar loro la forma di un pacchetto. Un’altra possibilità è, dopo aver effettuato la prima piega, di arrotolarli.

Per i pantaloni, piegate una gamba sopra l’altra e inserite la parte sporgente (quella specie di becco) all’interno per ottenere un rettangolo perfetto.

Piegateli a metà per due volte per ottenere la forma di un pacchetto. Quando imparerete a piegare i vestiti con il metodo KonMari, vi renderete conto di quanto sia utile e pratico questo metodo. Provatelo! Ne sarete sicuramente soddisfatti.