Cucina rustica: 6 consigli per rinnovare la vostra

31 Luglio 2019
Una cucina rustica non è solo accogliente e campestre, ma anche funzionale e molto comoda. Potete rinnovarla usando alcuni colori e mobili specifici. Sarà perfetta!

Sono sempre di più le persone che scelgono per la loro casa una cucina rustica. Perché? Semplice: è bella ed originale e si adatta sia alle case di campagna che agli appartamenti in città.

I mobili di legno e l’aspetto campestre dei materiali naturali aggiungeranno stile alla vostra casa, senza rinunciare alla funzionalità. Nell’articolo di oggi, vi diamo alcuni consigli per rinnovare la vostra cucina rustica.

Consigli per rinnovare la cucina rustica

Se vivete in un appartamento in città, o se avete una seconda casa in campagna, potete scegliere una cucina rustica e funzionale. È la sua migliore qualità: è uno stile che si adatta ad ogni tipo di casa.

Se siete amanti della vita rurale e volete portare un’aria di campagna nella vostra quotidianità urbana, la cucina rustica è la scelta giusta.

Vedrete che è più contemporanea di quanto pensiate e non così difficile da realizzare.

1. Il design della cucina rustica deve rispecchiare la vostra personalità

Decorazione rustica per la cucina

Uno dei vantaggi delle cucine rustiche è che hanno un disegno irregolare, che si traduce nell’uso di oggetti e mobili diversi, che costruiscono uno stile rustico originale.

Per questo motivo, queste cucine si possono plasmare perfettamente sui vostri gusti ed esigenze.

Approfittate per aggiungere mensole, scegliere un forno ad incasso o creare uno spazio in muratura per il frigorifero. Potete anche optare per elementi decorativi di pietra e usare mobili di legno. Visto? Date libero sfogo alla vostra immaginazione.

2. Una cucina rustica è aperta alla casa

Cucina rustica aperta alla casa

La cucina rustica perfetta è quella che mantiene un contatto aperto con il salotto o la sala da pranzo. Oltre a dare un senso di ampiezza e apertura, potrete approfittare della luce naturale, della vista e della compagnia della famiglia o degli invitati.

Vi consigliamo anche di prevedere un passaggio verso l’esterno della casa, ad esempio, con la zona di gioco o con la veranda. Potete distribuire gli spazi a vostro piacimento e potrete cucinare o fare colazione guardando tutta la casa o godendo di una bella vista sul giardino.

3. Scegliete mobili antichi

Mobili antichi per la cucina

Una delle regole d’oro per rinnovare la vostra cucina rustica è quella di usare mobili antichi, o in stile antico. Potrete trovarli nei mercati dell’antiquariato o nei negozi di decorazione, senza tralasciare la funzionalità e il buon gusto.

Per combinare i mobili di legno, vi consigliamo di trasformare una delle pareti nella protagonista della cucina, rivestendola di pietra. Pietra e legno sono una combinazione perfetta di qualsiasi cucina dall’aria campestre.

Un’altra opzione è quella di collocare travi di legno a vista, come quelle che si usavano anticamente nelle case di campagna. Aggiungeranno un tocco accogliente alla vostra cucina.

4. E ora… un tocco di colore!

Colore della cucina

Una cucina rustica non deve essere scura, marrone e triste. Dipingetela di bianco, aprite gli spazi! Questo darà molta luminosità allo spazio e, inoltre, si abbinerà perfettamente con i dettagli di pietra e di legno che vorrete aggiungere.

Una buona idea è quella di dipingere i pensili di bianco e usare un piano d’appoggio di legno. Questa struttura a blocchi, insieme ai dettagli di legno, saranno il tocco finale per ottenere l’effetto rustico.

5. Attenzione all’illuminazione

Illuminazione del piano di lavoro

I punti migliori dove collocare lampade in una cucina di stile rustico sono il piano di lavoro o il tavolo da pranzo (o il bancone, se ne avete uno). Un’ottima idea è quella di usare lampade di metallo invecchiato, con effetto decapé. Se ne usate solo una, deve essere di grandi dimensioni.

6. Non dimenticate gli accessori

Accessori in stile provenzale

Brocche con i fiorirunner per la tavola, tovaglie cucine a mano, cestini di frutta… potete usare tutto quello che vi suggerisce l’immaginazione per ottenere una perfetta decorazione rustica. Preferite materiali naturali come il legno o la lana, per dare un tocco speciale.

E non abbiate paura a lanciarvi in qualche progetto fai-da-te, come ad esempio, un vaso appeso, una mensola per i barattoli o qualsiasi altra cosa che sia di vostro gusto.

L’idea di avere una cucina rustica in casa è proprio quella di restituire alla cucina il ruolo che le compete. Può essere austera o lussuosa, ma non per questo deve rinunciare ad essere accogliente e funzionale.

Così vorrete passare più tempo in questo spazio, condividerlo con la vostra famiglia, preparare pranzi o cene per gli amici e, soprattutto, godere di quel momento di tranquillità la domenica mattina.