Sedia Karuselli: comfort e pulizia formale

28 Novembre 2019
La sedia Karuselli rivela dinamismo, eleganza, serietà e un carattere contemporaneo, ed è perfetta per molti diversi tipi di arredamento.

Esiste un arredo in grado di offrire serietà e determinazione nell’aspetto? La sedia Karuselli ne è un caso esemplare: comfort e pulizia formale mediate da un’estetica declinata alla contemporaneità.

Questo tipo di arredamento si adatta perfettamente agli ambienti formali, ovvero quelli in cui si richiede di mostrare un certo decoro e professionalità. Per tale ragione, è un pezzo molto interessante per la decorazione degli spazi legati al agli affari e all’impresa.

Non bisogna dimenticare che la sedia Karuselli, costituisce un chiaro esempio di funzionalità, pur senza perdere le qualità estetiche che la rendono, a sua volta, una risorsa chiave per collegarla alla scelta del fruitore. Inoltre, bisogna sottolineare il concetto di originalità e avanguardia che mostra nell’aspetto.

La sedia Karuselli, una creazione di Yrjö Kukkapuro

Yrjö Kukkapuro
Yrjö Kukkapuro / dwell.com

Nato a Viipuri (Finlandia) nel 1933, Yrjö Kukkapuro si è affermato come uno dei più importanti architetti e designer finlandesi e, ovviamente, della scena internazionale. Fin dalla più tenera età mostra un evidente interesse per il mondo dell’edilizia e dell’interior design.

Si fa notare quando a partire dal 1950, inizia a studiare alla Helsinki Design Academy, dove riceve le influenze e gli insegnamenti dei grandi maestri e, inoltre, realizza alcune delle produzioni che gli permettono di guadagnare fama.

Fonda uno studio di design con sua moglie a Kauniainen (Finlandia). È lì che rafforza la sua carriera e sviluppa un gran numero di creazioni sulle quali imprime la sua grande conoscenza delle avanguardie storiche e delle nuove tendenze nell’interior design.

Kukkapuro rientra tra i migliori designer del XX secolo.

Le 5 caratteristiche della sedia Karuselli

Sedia Karuselli
Sedie Karuselli / archiexpo.it

La sedia Karuselli è indubbiamente un’icona del design. Gran parte del successo di Kukkapuro è legato a questo pezzo di arredamento. Nel 1974, il New York Times la dichiarò la sedia più comoda al mondo. Ma perché? Esaminiamo alcune delle sue funzionalità:

  1. La prima cosa che notiamo è la suddivisione della struttura in due moduli: una grande seduta che occupa uno spazio considerevole e 4 gambe che si configurano come un supporto solido e robusto per elevare la seduta attraverso un prezzo di metallo ricurvo.
  2. La struttura presenta una leggera inclinazione per garantire un maggiore comfort. Questo è un aspetto al quale i designer di mobili prestano molta attenzione, in quanto promuove il benessere, il relax e la calma del fruitore.
  3. La curva si impone come linea fondamentale. Sia nello schienale che nei braccioli si produce una curvatura progettata per adattarsi al corpo umano. È un sistema compatto in cui tutto risulta fuso in modo uniforme.
  4. Viene realizzata in pelle nera. In questo modo, assicura una migliore resistenza all’usura del tempo. Pertanto, non si rovina facilmente e contribuisce a rendere la sedia ancora più comoda e consistente. Inoltre, è anche possibile abbinare un poggiapiedi indipendente per migliorare il comfort.
  5. Sebbene rientri nella categoria delle sedie, la sua funzione è praticamente quella di una poltrona, rivelandosi molto utile per leggere un libro, guardare un film, o per una sala d’attesa o un ufficio.

Aspetto serio, dinamico e sofisticato

Design sedia
Sedia Karuselli / pamono.es

Come accennato in precedenza, la sedia Karuselli è un complemento decisamente adatto a tutti quegli spazi che pretendono di trasmettere serietà e decoro. Si adatterebbe molto bene, ad esempio, a un ufficio in cui si voglia suscitare il piacere dei dipendenti e dei clienti accolti nello spazio.

Allo stesso tempo, questa sedia presenta un sistema dinamico nella forma. Le linee comunicano tra le diverse parti trasmettendo una grande plasticità. Inoltre, non dobbiamo dimenticare l’estetica sofisticata attraverso la quale si esprime la sua fermezza e severità.

Il designer ha saputo coniugare un compendio di sensazioni in un’unica opera.

A quali stili si adatta la sedia Karuselli?

Arredamento salotto
Stile / moises-showroom.com

Naturalmente, gli stili più moderni sono gli scenari perfetti perché questa sedia acquisti importanza. Può trovare posto sia in un ambiente minimalista che in uno stile più d’avanguardia.

Così come si può abbinare allo stile futurista, purché il resto dell’arredamento non differisca troppo per forma e colore.

Tuttavia, lo stile a cui si adatta meglio è indubbiamente il Mid Century, considerando che si tratta di uno stile contemporaneo alla data di creazione della sedia stessa.

  • Fiell, Charlote; Fiell, Peter: Design of the 20th Century, Taschen, 1999.