Le migliori marche di impianti Hi-Fi per la casa

· 8 Maggio 2019
Tra gli elementi funzionali di una casa che possono avere anche un ruolo decorativo importante ci sono i sistemi di musica. Eccovi i migliori impianti Hi-Fi

In una casa, la musica non può proprio mancare. Si tratta di un elemento immancabile per accompagnare una festa, un party elegante, o anche una cena elegante. Molte persone amano ascoltarla alla mattina presto, magari nel week-end, altri ancora non possono fare a meno della radio. Per questo motivo, oggi vi parleremo dei migliori impianti Hi-Fi per il vostro appartamento.

Stiamo parlando di un accessorio che non potrà mai essere eccessivamente economico, dal momento che la qualità audio dipende dall’uso di materiali e tecnologie di primo livello. Sapere quali sono gli impianti Hi-Fi di punta del mercato vi consentirà di scegliere il vostro evitando errori.

Tenete presente che qualsiasi impianto Hi-Fi non serve solo per ascoltare musica, ma rappresenta un ulteriore e importantissimo elemento decorativo. Si tratta di oggetti che daranno un tocco di eleganza ed esclusività ai vostri spazi, una ragione in più per sceglierli bene.

Cosa sono gli impianti Hi-Fi?

Dettagli di un impianto Hi-Fi

Sebbene sul mercato è possibile trovare vari formati, colori e dimensioni, di solito gli impianti Hi-Fi hanno una struttura che si divide in due parti:

  • Corpo principale: in questo spazio troverete il lettore musicale, dove è possibile inserire i dischi, cercare e sintonizzare le varie frequenze radio o collegare entrate ausiliarie, come i pendrive USB. Pertanto, funziona come una specie di “cervello” del dispositivo.
  • Altoparlanti: attraverso le casse la musica verrà amplificata e trasmessa in tutta la casa. Tuttavia, le dimensioni e la qualità sonora possono variare. Generalmente sono disposte a coppie, posizionati ai due lati del corpo principale centrale. Altre volte, in base al sistema di diffusione, possono prevedere altri elementi che verranno disposti in più angoli della stanza o salone.

Un altro formato di impianti Hi-Fi è quello portatile, che può funzionare anche con delle semplici batterie. Attualmente però, si tratta di una risorsa abbastanza obsoleta, essendo stata ampiamente superata dai moderni smartphone e dagli speaker che supportano la tecnologia Bluetooth.

Le migliori marche di impianti Hi-Fi

Sono davvero tanti gli impianti Hi-Fi che potrete trovare online o nei negozi fisici. Alcuni hanno una qualità eccellente, ma occorre sapere come differenziarli. Vi mostriamo alcuni marchi che vale la pena tenere in considerazione, per poter effettuare un acquisto sensato:

  • Panasonic SC-PM250EC-S: si tratta di un prodotto con davvero un ottimo prezzo, composto da sintonizzatore e timer. Offre buona qualità di bassi e consente la riproduzione di CD, CD-R e CD-RW. Inoltre, ha supporta il già citato Bluetooth.
  • Pioneer X-PM32: ha le stesse qualità del precedente, con la differenza che è anche compatibile con la vostra Smart TV e il computer. Inoltre, sarete in grado di riprodurre musica in formato MP3.
  • One Concept V-12-BT: ha un formato diverso da quelli precedenti, dato che le casse sono integrate nel corpo centrale. Possiede le stesse caratteristiche dei precedenti, ma consente anche la riproduzione musicale tramite connessione Wi-Fi.
  • Yamaha MCR-020: se cercate un prodotto semplice e con dimensioni ridotte, questo è il modello che vi consigliamo di privilegiare. Offre tutti i servizi di base e anche una buona qualità del suono. Il suo miglior vantaggio è sicuramente il prezzo.
Uno degli impianti Hi-Fi della Panasonic
Fonte: Amazon

Per quanto riguarda il costo di questi ottimi impianti Hi-Fi, tenete presente che il loro costo medio si aggira attorno ai 150 euro. Ciò significa che il più economico si avvicina ai 120 euro, mentre il più chiaro è prossimo ai 180. Come vedete, quindi, non sarà un problema risparmiare.

Acquistate un impianto Hi-Fi con audio surround

È essenziale che la qualità del suono sia buona. È inutile installare dentro una casa ben arredata e moderna un dispositivo inadeguato, con pochi bassi e una scarsa possibilità di modulazione.

La migliore scelta ricadrà, senz’altro, su un impianto Hi-Fi stereo dotato di sistema surround. Si tratta di un protocollo che riempirà l’ambiente in maniera totale, avvolgente, rendendo la fruizione della musica ancora più piacevole e totale.

Pertanto, prima di procedere all’acquisto, chiedete al negoziante di farvi provare l’impianto che avete scelto. In questo modo potrete avere la certezza di comprare un prodotto adatto alle vostre esigenze.

Gli impianti Hi-Fi per decorare la casa

Sony produce impianti Hi-Fi

Come già abbiamo detto, un impianto Hi-Fi è certamente un elemento decorativo molto importante. Tanto più se viene inserito o appoggiato su un bel mobile. Insomma, diventerà fondamentale per abbellire e arricchire lo spazio centrale del vostro salotto. Gli impianti Hi-Fi sono perfetti per completare i vostri spazi, per vari motivi:

  • Hanno un design molto raffinato, con una linea abbastanza definita, bordi poco definiti e una certa morbidezza nelle trame.
  • I toni sono generalmente neutri: con una prevalenza di grigio, nero o bianco. Poche volte questi impianti Hi-Fi mostrano colori più intensi, come rosso, giallo o arancione.
  • Bisogna scegliere un mobile adatto, per colore e dimensione. Per evitare di cadere in una cattiva scelta, è preferibile acquistare una mini catena di colore grigio, poiché si adatterà meglio a qualsiasi spazio.
  • Sono elementi che devono essere messi in risalto, per esempio nel centro del salone, in modo da attirare subito l’attenzione. Al contrario, se preferite occultare la sua presenza, potrete scegliere un impianto Hi-Fi più piccolo o nasconderlo all’interno di una libreria, per esempio.

Gli impianti Hi-Fi sono fondamentali per dare un tocco speciale all’atmosfera di casa vostra. Oltre ad accompagnare qualsiasi celebrazione, infatti, sono un’eccellente e pratica risorsa decorativa.